Dettagli Recensione

 
Case, amori, universi
 
Case, amori, universi 2021-11-22 10:50:21 C.U.B.
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
1.0
C.U.B. Opinione inserita da C.U.B.    22 Novembre, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Autoritratto

Romanzo autobiografico, il volume spazia dall’infanzia toscana di Maraini all’età adulta costellata di viaggi ed esperienze lontane.

Chi fosse attratto dal vagabondare dell’uomo cosmopolita e dall’affermato orientalista, sappia che ben metà di questo corposo volume tratta dalla fanciullezza alla prima adolescenza, in una cornice prettamente italiana.
Poi si spazia su paesi esotici, non raggiungendo mai però il livello espositivo cui auspicavo. Si evince che si tratti del lavoro di un erudito, eppure i frequenti discorsi diretti sono enunciati con tanta semplicità da renderli banali.
Il troppo soffermarsi su particolari insignificanti al fine della narrazione ed il frequente divagare dall’argomento principe implicano un continuo distrarre il lettore dal focus, il romanzo perde appetibilità affluendo in uno noia stagnante.
Concordo con molti altri lettori nel ravvisare un forte egocentrismo dell’autore, distribuito a macchia d’olio tra le pagine. Più che una raccolta di esperienze, di luoghi e popoli, di profumi e colori, di emozione e scoperta, egli si avventura in una marcata autocelebrazione di se stesso. Come se un pittore prestigioso dei tempi trascorsi, dopo essersi visto schiudere le porte dei regni più ammalianti ed avere ritratto volti di sovrani e cortigiani ai più inavvicinabili, ci esponesse in una mostra i suoi soli autoritratti e sullo sfondo un alone dell’altrove.
Infine, ho trovato urticante la scelta di utilizzare un alter ego per la narrazione. Ne risulta una scrittura poco personale, delegata a un soggetto diverso il cui nome, Clè, credo venga ripetuto almeno un milione di volte.
Ci contavo moltissimo, ma evidentemente le molte doti di Fosco Maraini non confluiscono nell’arte della scrittura.

Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

3 risultati - visualizzati 1 - 3
Ordina 
Mi è assai utile la tua recensione. Non ho mai letto il noto autore, e un po' m'incuriosisce. Ma questo libro mi pare proprio evitabile.
Peccato, perchè il titolo era appetibile
Per me è una bocciatura netta.
3 risultati - visualizzati 1 - 3

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La banda dei colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La mappa nera
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La quarta profezia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita paga il sabato
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Obscuritas
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli avversari
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Le sorelle Lacroix
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo figlio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Questo post è stato rimosso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I killeri non vanno in pensione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Voci in fuga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

I due palazzi
Scottature
Al giardino ancora non l'ho detto
Il lato fresco del cuscino
Senza
Il carcere
Sempre tornare
Fiorire tra le rocce
Caro Pier Paolo
Libri che mi hanno rovinato la vita
Il tempo di vivere con te
Case, amori, universi
Gli anni forti
Mille scarpe da lucidare
Splendi come vita
Il pane perduto