Dettagli Recensione

 
The best
 
The best 2015-01-27 10:08:23 Vita93
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Vita93 Opinione inserita da Vita93    27 Gennaio, 2015
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il quinto Beatle

George Best, nato a Belfast nel 1946, è stato uno dei più forti e famosi calciatori di tutti i tempi.
Simbolo per un decennio del Manchester United, di cui ha indossato la storica maglia numero 7, ha vinto il Pallone d’oro nel 1968.
Personalità complessa, con i suoi eccessi ha rappresentato l’icona della prima vera e propria rockstar del football.
Ecco spiegato il soprannome di "quinto Beatle", motivato anche dalla folta capigliatura simile a quella dei componenti della band di Liverpool.

Prima di leggere questa interessante autobiografia, avevo in mente una certa immagine di George Best, coincidente con quella diffusa nell'immaginario collettivo. Un’idea avvalorata da goliardiche e simboliche dichiarazioni del calciatore, ancora oggi citate sui social network e nei contesti più vari.
“Non sono mai stato in spiaggia, per arrivarci dovevo passare davanti a un bar e mi sono sempre fermato prima di raggiungere l'acqua”. “Nel 1969 ho dato un taglio a donne e alcool. Sono stati i 20 minuti peggiori della mia vita”. “Ho speso molti soldi per alcool, ragazze e macchine veloci. Il resto l'ho sperperato”. “Ho smesso di bere, ma solo quando dormo”. “Alcune cose me le sono lasciate sfuggire. Miss Canada, Miss Regno Unito, Miss Mondo...”.

Best, calciatore straordinario nel suo primo decennio di carriera, intraprese un declino inarrestabile a partire dai 26 anni e motivato principalmente da crescenti problemi di alcolismo e da uno stile di vita sregolato, non idoneo ad uno sportivo professionista.
Ciò che però traspare dal romanzo, in piena antitesi con l’immagine da rockstar ribelle e strafottente, è il ritratto di una personalità fragile, connotata da una profonda timidezza nel rapportarsi al genere umano.

“The Best” è un' autobiografia sincera. Parla di football, donne, pub, alcool, esagerazioni, ma soprattutto di un uomo e della sua esistenza fatta di trionfali esaltazioni e rovinose cadute, che però non gli hanno impedito di rimanere impresso nel cuore di tutti gli appassionati di calcio. Perché in fondo “Maradona good, Pelè better, George Best”.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Letto anni fa ed adorato. Un personaggio eccentrico, un campione, ma sopratutto un ragazzo fragile che non ha gestito l'onda d'urto dell'uragano mediatico ed economico che lo ha travolto!
Bella recensione, complimenti!!!
In risposta ad un precedente commento
Vita93
27 Gennaio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Michele. Leggendo il libro si ha proprio questa sensazione, un uomo che baciato sin da giovane da fama e successo non ha saputo contenersi sfogando nell' alcool tutte le sue fragilità, divenendo egli stesso schiavo del suo personaggio e delle sue debolezze.
Ti racconto un altro aneddoto.
Ho letto tempo fa l' autobiografia di Sir Alex Ferguson, " La mia vita ".
Tanto per rimanere in tema di leggende del calcio inglese.
Lo stesso Ferguson nel libro racconta il suo stupore quando conobbe George Best ad una cena e rimase letteralmente sconcertato dalla sua timidezza che quasi gli impediva di parlare, un' immagine in totale contrasto con quella di dandy sbruffone che Sir Alex aveva fino a quel momento.
In risposta ad un precedente commento
Matelda
28 Gennaio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Ottima recensione! Grazie !
In risposta ad un precedente commento
Vita93
28 Gennaio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Di niente, grazie mille !!!
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La mia giornata nell'altra terra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La fortuna
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La treccia alla francese
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Città in fiamme
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ritratto di donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tessitore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il segreto dell'alchimista
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La stanza delle mele
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il ritorno di Sira
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stalingrado
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fame blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vita in vendita
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Un pollastro a Hollywood
Fuga da Bisanzio
Operatori e cose
Voglio sappiate che ci siamo ancora
Greenlights
Ad occhi aperti
Un'autobiografia involontaria
La mia vita con i gatti
Sotto la falce
L'isola in via degli uccelli
La famiglia grande
Il nipote di Wittgenstein
Dove le ragioni finiscono
Yoga
La valigia
Canto d'amore a mia madre