The best The best

The best

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

All'apice del suo successo fu battezzato "il quinto Beatle", e fu il primo calciatore popstar della storia. Ma Best non è mai stato capace di convivere serenamente con il denaro e la fama frutto del suo talento, e tutta la sua vita è costellata da oscure storie di donne, sesso e alcol. Molto è stato scritto su di lui, ma mai nulla era stato raccontato dallo stesso Best. In questa autobiografia il noto calciatore ha deciso di rimuovere ogni pudore e trascinare il lettore nei gorghi della sua vita "spericolata", tra il fascino della London degli anni Sessanta e la cruda realtà nordirlandese, tra i pub e i tribunali. Fino alla bancarotta, la prigione e l'inferno della cirrosi epatica.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
The best 2015-01-27 10:08:23 Vita93
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Vita93 Opinione inserita da Vita93    27 Gennaio, 2015
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il quinto Beatle

George Best, nato a Belfast nel 1946, è stato uno dei più forti e famosi calciatori di tutti i tempi.
Simbolo per un decennio del Manchester United, di cui ha indossato la storica maglia numero 7, ha vinto il Pallone d’oro nel 1968.
Personalità complessa, con i suoi eccessi ha rappresentato l’icona della prima vera e propria rockstar del football.
Ecco spiegato il soprannome di "quinto Beatle", motivato anche dalla folta capigliatura simile a quella dei componenti della band di Liverpool.

Prima di leggere questa interessante autobiografia, avevo in mente una certa immagine di George Best, coincidente con quella diffusa nell'immaginario collettivo. Un’idea avvalorata da goliardiche e simboliche dichiarazioni del calciatore, ancora oggi citate sui social network e nei contesti più vari.
“Non sono mai stato in spiaggia, per arrivarci dovevo passare davanti a un bar e mi sono sempre fermato prima di raggiungere l'acqua”. “Nel 1969 ho dato un taglio a donne e alcool. Sono stati i 20 minuti peggiori della mia vita”. “Ho speso molti soldi per alcool, ragazze e macchine veloci. Il resto l'ho sperperato”. “Ho smesso di bere, ma solo quando dormo”. “Alcune cose me le sono lasciate sfuggire. Miss Canada, Miss Regno Unito, Miss Mondo...”.

Best, calciatore straordinario nel suo primo decennio di carriera, intraprese un declino inarrestabile a partire dai 26 anni e motivato principalmente da crescenti problemi di alcolismo e da uno stile di vita sregolato, non idoneo ad uno sportivo professionista.
Ciò che però traspare dal romanzo, in piena antitesi con l’immagine da rockstar ribelle e strafottente, è il ritratto di una personalità fragile, connotata da una profonda timidezza nel rapportarsi al genere umano.

“The Best” è un' autobiografia sincera. Parla di football, donne, pub, alcool, esagerazioni, ma soprattutto di un uomo e della sua esistenza fatta di trionfali esaltazioni e rovinose cadute, che però non gli hanno impedito di rimanere impresso nel cuore di tutti gli appassionati di calcio. Perché in fondo “Maradona good, Pelè better, George Best”.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La banda dei colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La mappa nera
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La quarta profezia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita paga il sabato
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
Obscuritas
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli avversari
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Le sorelle Lacroix
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo figlio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Questo post è stato rimosso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I killeri non vanno in pensione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Voci in fuga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Chiamate la levatrice
Un pollastro a Hollywood
Fuga da Bisanzio
Operatori e cose
Voglio sappiate che ci siamo ancora
Niente paura
Greenlights
Ad occhi aperti
Un'autobiografia involontaria
La mia vita con i gatti
Sotto la falce
L'isola in via degli uccelli
La famiglia grande
Il nipote di Wittgenstein
Dove le ragioni finiscono
Yoga