Dettagli Recensione

 
Il meglio di me
 
Il meglio di me 2017-09-26 07:23:09 combinazionimagiche
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
4.0
combinazionimagiche Opinione inserita da combinazionimagiche    26 Settembre, 2017
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Qualcosa di Meglio

Ho sempre sostenuto che per ogni libro ci sia un momento preciso della vita cui questo si adatti. Ho ricevuto in regalo questo libro anni fà, ma non ho mai sentito la spinta giusta per tuffarmici dentro, forse sono stata troppo felice e di corsa, e Sparks invece ha bisogno di "momenti di staticità" per essere apprezzato. E' il secondo libro che mi capita tra le mani e il suo stile romantico, lento, minuzioso e coinvolgente è sempre presente, come presente è la sensazione di essere insieme ai protagonisti, di sentirne il battito del cuore e respirarne le emozioni...
Dawson E Amanda sono stati innamorati al Liceo, una storia contrastata dalle famiglie, troppo diverse socialmente per accettare un tale amore, ed è forse anche questo sentirsi ai poli opposti a far avvicinare i due ragazzi. A fare da custode a questo sentimento troviamo Tuck, un uomo solo che offre a Dawson un tetto e un lavoro e ad Amanda un posto sicuro in cui rifugiarsi. Ma le loro strade si dividono inevitabilmente e portano ad un allontanamento fisico sempre più definitivo, finchè il vecchio Tuck in procinto di morire organizza il loro ritorno nella cittadina in cui tutto è cominciato, e dove tutto troverà il suo giusto posto. Un posto che forse non è quello che speriamo, ma pur sempre giusto secondo le regole di un mondo che risponde alla legge della compensazione. Pur sempre un modo per risolvere il dilemma di Amanda e la sua "sensazione di aver perso di vista la persona che sarebbe dovuta diventare e di non avere la certezza di poterla ritrovare".
"Può l'amore riscrivere il passato?" è l'interrogativo presente per tutta la narrazione, e alla fine io una risposta non l'ho trovata, non in termini assoluti. L'amore può incidere notevolmente nelle nostre scelte, ma probabilmente al destino non si può sfuggire, così come ci dimostra Sparks, nonostante i due protagonisti sembrano aver ritrovato ciò che erano un tempo e sentano di essere uno la parte mancante dell'altro per raggiungere la felicità, alla fine scelgono di tornare alle loro vite, perchè "si può sfuggire al passato solo abbracciando qualcosa di meglio". (solo che stavolta questo qualcosa di meglio si intuisce troppo presto, e quando di un libro si scoprono le carte molto prima della fine la magia svanisce di botto e ti lascia un amaro in bocca peggiore di un finale contrario ai desideri).

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempi duri
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri