Dettagli Recensione

 
Signora Ava
 
Signora Ava 2011-08-26 09:49:49 miumiu
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
miumiu Opinione inserita da miumiu    26 Agosto, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

"Il Gattopardo dei poveri"

Il romanzo è ambientato nel Molise negli anni in cui si compie l’unità d’Italia. Scritto da un intellettuale di origine contadina, è un romanzo interessante perché offre il punto di vista delle plebi meridionali a proposito del processo di unificazione, è stato definito infatti “Il Gattopardo dei poveri” perché, rispetto al romanzo di Tomasi di Lampedusa, mostra l’altra faccia della medaglia.
Il protagonista è don Matteo Tridone, un prete di campagna che condivide la vita di stenti dei contadini. Egli lavora d’inverno nel convitto di don Giovannino de Risio, appartenente alla famiglia di possidenti più in vista di Guardialfiera. Il suo pupillo è Pietro Veleno, contadino e tuttofare dei de Risio, innamorato da sempre e ricambiato di Antonietta, la figlia dei padroni, senza che questo amore possa sbocciare apertamente per le differnze di classe sociale fra i due giovani.
La prima parte del romanzo ha un andamento narrativo molto lento, adatto a rappresentare la staticità di un mondo, quello del Molise antico, legato alle tradizioni e caratterizzato dall’immobilità sociale. Questo equilibrio viene improvvisamente spezzato dall’ingresso della storia: “un certo Gariobaldo”, come annota don Matteo sul suo taccuino, con la spedizione dei Mille mette in moto un processo che in breve muterà radicalmente questo mondo. Nella seconda parte della vicenda, i fatti si susseguono rapidamente: Pietro si troverà così, contro la sua volontà, a diventare un brigante. Del finale, non scontato, è meglio non parlare in questa sede per non rovinare il piacere della lettura.
Una curiosità: il titolo non è riferito ad un personaggio del libro, come si potrebbe pensare, ma deriva dai versi di un canto popolare molisano che l’autore pone come epigrafe al romanzo: «O tiempo da Gnora Ava / nu viecchio imperatore / a morte condannava / chi faceva a'mmore».

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
"Il gattopardo" ed altri romanzi ambientati nel periodo risorgimentale
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 

26 Agosto, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Meravigliosa recensione!! Complimenti!! Anch'io all'inizio pensavo che il titolo si riferisse a un personaggio del libro! XDD
In risposta ad un precedente commento
miumiu
26 Agosto, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie davvero! :)
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Croce del Sud
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tokyo tutto l'anno
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri