Dettagli Recensione

 
Il delitto del fascista Nuvola Nera
 
Il delitto del fascista Nuvola Nera 2019-05-21 13:55:12 ornella donna
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    21 Mag, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

un passato nero

Angelo Marenzana, pubblica Il delitto del fascista Nuvola Nera, dopo aver messo la firma su altri testi, come Alle spalle del cielo, Solo il mare intorno, Legami di morte, Ora segnata, L’uomo dei temporali. Un romanzo forte, scritto con particolare precisione per quanto attiene alla ambientazione, che in questo caso si riferisce alla città di Alessandria nel periodo di fine guerra e fine della epoca fascista. Fine del ventennio, fine delle illusioni. Il clima è pesante, si respira sofferenza e dolore, la liberazione è vicina, ma regna il caos, l’incertezza, il dolore. Non vi è famiglia che non abbia patito un lutto, per cui:
“occorreva fare i conti con il rancore sopito, e con il timore di un’accusa grave di collaborazionismo come già veniva ventilato sui volantini. (…) Un’imprudenza che poteva trasformarsi in un’etichetta pericolosa nel momento della resa dei conti.”
In tale siffatto clima, non stupisce nessuno l’omicidio efferato di Egidio Visconti, fascista convinto, dalle mille ombre oscure.. Veniva chiamato Nuvola Nera:
“Era grasso e presuntuoso. Andava in giro con la sua camicia nera tutto tronfio e pareva camminare a due dita da terra tanto era sostenuto dalla superbia. Così qualcuno lo ha battezzato “Nuvola Nera”.”
Ad occuparsi delle indagini è Vito Todisco, che non può che coinvolgere attivamente l’ex poliziotto Lorenzo Maida. Costui è un uomo dotato di gran fascino, ma con qualche ferita e segreto di troppo, che lo ha portato ad abbandonare la divisa per aprire un negozio di stoffe nel centro alessandrino. La chiamata di aiuto del cognato poliziotto non può essere evitata. Inizia così una indagine che affonda le radici in un tempo passato, che racconta di uomini potenti e brutali, di case chiuse, di soprusi, di tradimenti familiari e di bassezze umane.
Un giallo ben scritto e ben elaborato, di grande qualità. Un affresco preciso e puntuale di un tempo passato, luogo di sofferenze e di perdizione. I punti di eccellenza del testo sono sicuramente l’ambientazione, accurata e precisa, la descrizione dei personaggi e una trama assolutamente coinvolgente. Un ottimo libro dal fascino discreto e tenebroso.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Bella recensione Ornella! Pensa che stavo quasi per acquistarlo nell'ultima capatina alla Feltrinelli perché era uno dei libri consigliati da loro, credo che ora tornerò a prenderlo :)
Grazie!!! sì torna perchè merita davvero.. molto bello e molto ben scritto e ben congegnato. riporta indietro nel tempo, che viene descritto perigliosamente bene... da leggere..
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita alla finestra
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il borghese Pellegrino
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il dolce domani
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La congregazione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La strada di casa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Questa tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Giura
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'enigma della camera 622
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
La nostra folle, furiosa città
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le imperfette
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri