I migliori libri di Joe Dunthorne - Recensioni di QLibri

I migliori libri di Joe Dunthorne, consulta su QLibri le principali opere con le trame e le recensioni dei lettori con commenti su stile, contenuti e piacevolezza.

 
2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
 
Gli adulteranti

Letteratura straniera

Un'acutissima commedia del disinganno che strappa lacrime di riso e lacrime di commozione, e colloca Joe Dunthorne con tutti gli onori nella tradizione di Evelyn Waugh e Kingsley Amis. Una gita di puro, geniale, sorprendente piacere. Ray è più vicino ai 35 che ai 30, troppo vecchio per definirsi millennial...
 
 
Piccole indagini sotto il pelo dell'acqua

Letteratura straniera

Salve. Mi chiamo Oliver Tate, ho quattordici anni e sono il protagonista. Mi piacciono le parole complicate come “triscaidecafobia”, la paura del tredici, e altre più semplici e dirette, tipo “stronzo”. Le mie ambizioni sono le seguenti: 1) scoprire perché mio padre a volte resta a letto tutto il giorno...
 
 
 
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il castagno dei cento cavalli
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Sulla pietra
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Qualcun altro
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il bacio del calabrone
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Qualcun altro
Stivali di velluto
Non rivedrò più il mondo
Brisa
Il dolce sorriso della morte
Un millimetro di meraviglia
Nannina
I fantasmi dell'isola
Il mio sottomarino giallo
Giorno di vacanza
Génie la matta
Il castagno dei cento cavalli
Fuori dai confini
Finestra sul vuoto
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi