Saggistica Salute e Benessere La terra non è mai sporca
 

La terra non è mai sporca La terra non è mai sporca

La terra non è mai sporca

Editore

Casa editrice


'La terra non è mai sporca, siamo noi che la sporchiamo con i nostri pensieri', così ha esordito Svamini Ma Uma Shakti Ghiri, in una giornata dedicata all'ecologia e allo spirito. La frase ha preso a girarci in testa e non ci ha più abbandonate. Questo libro è nato in viaggio e con il viaggio si è costruito, incontrando persone molto diverse fra loro, ma accomunate dal profondo legame con la terra. Quando è stato possibile le abbiamo raggiunte nel loro ambiente, tra Francia, Svizzera, Olanda e Italia, scegliendo un giardino, un sentiero, le sponde di un fiume. Nel viaggio, un tempo fertile per mettersi in ascolto, abbiamo scoperto che per ognuno di noi c'è una terra, plasmata dalle esperienze ma anche dallo stupore che prima o poi lei ci concede. Perché, come dice Pierre Rabhi, «la terra è di tutti». Non importa cosa si faccia nella vita, quale sia il nostro credo, senza la terra semplicemente non siamo. Scrittori, agroeconomisti, cosmologi, musicisti, monaci, artisti, stilisti, funamboli, bioagricoltori, politici, scalatori raccontano la loro idea di terra, componendo una sorta di "grande giardino" della reciproca conoscenza, per ritrovare il mistero del mondo. Con interventi di: Pierre Rabhi, Roberto Moncalvo, svamini Ma Uma Shakti Ghiri e svamini Hamsananda Ghiri, Sveva Sagramola, Beppe Tenti, Andrea Loreni,Paolo Marin, Jadav Payeng, Daniele Nardi, AlexanDer Vilenkin, Maria Teresa Pisani, Paola Deda, Tiziano Guardini, Livia Firth, Michelangelo Pistoletto, Jorge Bakker, Terre Traverse Giuseppe Verdi, Eugenio in Via Di Gioia, Catriona Patterson, Jean-Claude Carrière, Nahal Tajadod.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuti 
 
4.0  (1)
Approfondimento 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La terra non è mai sporca 2018-07-20 13:51:56 ornella donna
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
4.0
Approfondimento 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    20 Luglio, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un bene inestinguibile: la terra

Carola Benedetto è indologa, autrice e regista. Luciana Ciliento è interprete e condirettrice del Festival “Per sentieri e remiganti”. Le due, insieme, hanno scritto: La terra non è mai sporca. Un testo particolare, che si basa su un assunto fondamentale: la terra è una sorta di “grande giardino” della reciproca conoscenza, per giungere a scoprire il mistero del mondo. La terra è: pianeta, suolo, polvere. In questo si dipinge un grande mosaico: le terre alte dell’alpinista, il vuoto sotto i piedi del funambolo, l’agricoltura del futuro, il luogo dello spirito, il posto che accoglie la vita. Terra e sociale, terra e politica, terra e spirito, terra e utopia, terra e confini, terra e identità attraverso i racconti di:

“Pierre Rabhi: contadino-poeta, e padre dell’agroecologia; Paolo Marin, agronomo e referente tecnico di progetti agricoli; Roberto Moncalvo: presidente della Coldiretti. Swami Hamsananda Giri: monaca, vice presidente Unione Induista Italiana; Nahail Tajadod, scrittrice; Jorge Bakkerm Sveva Sagramola, conduttrice televisiva. Andrea Loreni, funambolo; Alexander Vilenkin, cosmologo, Daniele Nardi, alpinista, Eugenio in Via Di Gioia, gruppo musicale; Jadav Payend, attivista ambientale, Beppe Tenti, esploratore; Tiziano Guardini, stilista, Giuseppe Verdi, compositore; Michelangelo Pistoletto, artista, Maria Teresa Pisani, capo del Programma Commercio Sostenibile; Paola Deda, Presidente della Sezione Forestale dell’UNECE; Creative Carbon Scotland.”

Poiché lo stesso Jean-Claude Carrière sostiene che:

“la terra è l’elemento da cui sono venuto e da cui tornerò. E’ lei che mi ha dato la vita ed è lei che mi aspetta.”.

Dunque la terra assume vari connotati, ad unirli la musicalità di ogni racconto, di ogni ricordo, di ogni viaggio, di ogni sensazione. La voce della terra, forte decisa e saggia aleggia per tutto il libro. La terra è paradigma e simbolo di vita, di fertilità, di magia indefessa e misteriosa. Ogni voce un narrato differente per un unico, affascinante, tema. Il testo, dicono le stesse autrici, è nato in

“un viaggio e con il viaggio si è costruito, incontrando persone molto diverse tra loro, ma accomunate dal profondo legame con la terra. (…) Perché come dice Pierre Rabhi,

“la terra è di tutti.”.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Questione di Costanza
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri