Cromosofia Cromosofia

Cromosofia

Saggistica

Editore

Casa editrice

Un bar vivace e carino, una graziosa merceria ben fornita, un quartiere con le finestre traboccanti di fiori: luoghi semplici che ci attraggono e ci invitano a tornare, perché trasmettono una sensazione immediata di gioia e vitalità. In che modo? Ingrid Fetell Lee, esperta di design, ha indagato l'impatto psicologico dell'ambiente sul nostro umore, scoprendo relazioni universali che affondano le radici nelle neuroscienze e nella nostra storia primordiale. L'abbondanza di oggetti e di forme, per esempio, crea un rassicurante senso di opulenza e disponibilità di risorse, mentre le stanze ampie ci mettono a nostro agio perché richiamano gli spazi aperti e luminosi della savana, nella quale si sono evoluti i nostri antenati. I colori vivaci trasmettono energia e vigore: e allora perché nelle abitazioni dominano le tinte neutre o pastello? Le forme arrotondate (cerchi, sfere, bolle) sono accoglienti e giocose, al contrario degli spigoli che allertano il nostro istinto di autoprotezione. Facendo tesoro di queste osservazioni, Ingrid Fetell Lee individua gli elementi (colori, forme, texture, composizioni e accostamenti) che trasmettono naturalmente benessere e buonumore, e spiega come utilizzarli per creare un ambiente allegro e motivante. Perché bastano piccoli cambiamenti ― in casa, in ufficio, persino nell'armadio ― per infondere a oggetti e luoghi ordinari una gioia straordinaria e una felicità contagiosa



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.4
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuti 
 
3.0  (1)
Approfondimento 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Cromosofia 2021-01-26 11:34:02 C.U.B.
Voto medio 
 
3.4
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
3.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
C.U.B. Opinione inserita da C.U.B.    26 Gennaio, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gioia estetica

Cromosofia, a metà strada tra colore e filosofia, quello che pensavo fosse un saggio specifico di design d’interni si dipana invece in molte altre traiettorie.

Ingrid Fetell Lee, designer industriale, si occupa del rapporto tra progettazione dell’ambiente e del benessere ad esso connesso.
Di un argomento di partenza vengono analizzate le radici, localizzandolo poi nei tempi contemporanei. Quindi, accostando l’opera di un artista, un architetto, un fiorista o un tappezziere ci viene permesso di visualizzare concretamente, dalla teoria alla pratica, l’evoluzione estetica del concetto iniziale.
In questo volume articolato ed amabile, l’autrice ci spiega l’estetica della gioia, ossia la capacità di un oggetto realizzato in un determinato modo di produrre sensazioni piacevoli nel suo fruitore.
Non solo per addetti ai lavori, gli argomenti trattati sono ricchi di curiosità che potrebbero stuzzicare le menti più dissimili. Dal potere e dall’energia del colore, che possono stravolgere e risanare interi quartieri nefasti come avvenne per esempio a Tirana, salteremo all’appagamento sensoriale che un dettaglio nell’arredo puo’ apportare ad un ambiente anonimo, all’importanza della luce sia essa naturale o ottenuta con un uso attento del colore. Ampio spazio viene dato all’architettura paesaggistica e alla giungla urbana, quindi all’influenza della simmetria e all’armonia delle forme.

Un po’ architetto, un po’ sociologo e pure un poco filosofo, sul finire si estende a capitoli sulla magia, il gioco e la musica, che a mio avviso si allontanano dal focus del testo.
Un saggio insolito e ben scritto, molto interessante nella prima parte, abbiamo concluso però annoiandoci.

Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angeli per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
Inchiostro simpatico
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri