Narrativa italiana Racconti Esploratori perduti
 

Esploratori perduti Esploratori perduti

Esploratori perduti

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Esotismo, spirito d’avventura, sete di conoscenza e atmosfere che ricordano i romanzi di Emilio Salgari. A cavallo tra Ottocento e Novecento, in piena epoca coloniale, le zone più selvagge e inesplorate dei cinque continenti (Corno d’Africa, Borneo, Lapponia, Amazzonia, Alaska e Siberia) vennero attraversate da coraggiosi scienziati italiani che dedicarono la loro vita allo studio della biodiversità della Terra. Personaggi spesso poco conosciuti al grande pubblico, che oltre ad aver vissuto vite straordinarie hanno dato un contributo fondamentale allo sviluppo delle discipline scientifiche allora emergenti. Esploratori perduti e ora, grazie a questo libro, ritrovati al piacere della lettura.



Recensione della Redazione QLibri

 
Esploratori perduti 2012-05-24 15:15:06 silvia71
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
silvia71 Opinione inserita da silvia71    24 Mag, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Uomini temerari

Esploratori perduti è un opera che si allontana dal genere romanzo per assumere i connotati del saggio.
Un saggio di elevatissimo livello contenutistico e stilistico, un saggio veramente di ottima fattura.

Il professor Mazzotti non si rivolge solamente agli addetti ai lavori,ma a tutti coloro che abbiano la voglia e la curiosità di approfondire una pagina poco conosciuta della nostra storia; ossia la storia delle esplorazioni a cavallo tra '800 e '900.
Una storia rimasta avvolta nella nebbia, una schiera di uomini coraggiosi e temerari che affrontarono pericoli, disagi, malattie, incidenti in nome di una passione travolgente per la scienza, per la botanica, per la zoologia, per l'antropologia.
Tanti furono i naturalisti italiani che intrapresero viaggi nelle zone più inesplorate del pianeta, dal Borneo al Corno d' Africa, dall' Amazzonia alla Siberia e all'Alaska.
Ad attenderli, terre inospitali a causa del clima, della conformazione geografica, delle popolazioni indigene a volte poco inclini a socializzare e infine dei gravi morbi tropicali e non, contratti strada facendo.
Eppure l'amore nutrito da questi uomini, talvolta unito all'incoscienza, per la loro missione, li spinse ad andare avanti in nome di ideali sentiti con ardore profondo.
Erano gli anni che videro gli albori degli studi scientifici e della ricerca ed ognuno era mosso dalla voglia di contribuire a scrivere un pezzetto della storia naturalistica ed etnografica del mondo.

Col senno di poi sono storie che stupiscono noi, uomini del terzo millennio, nati e cresciuti coccolati dalle comodità e dalla tecnologia. Saremmo disposti oggi ad affrontare tanti sacrifici ed il costante pericolo della vita per portare a casa dei reperti, per contribuire allo sviluppo della scienza?
Seppur mossi da qualche tornaconto economico, in queste pagine si incontrano dei veri eroi; vincenti o sconfitti, esultanti o afflitti.
Dopo aver affrontato questa lettura, approcceremo diversamente la visita ad un qualsiasi museo di storia naturale; cammineremo tra le teghe contenenti vegetali e animali con la maturata consapevolezza di quanto costò in termini di sacrificio la raccolta e la catalogazione di tutti i campioni esposti, facendo volare inevitabilmente il nostro pensiero a tutti i connazionali esploratori di cui talvolta conosciamo il nome per averlo letto sulla segnaletica di qualche strada cittadina, ma ignorandone l'importanza delle imprese.

Una lettura che fa crescere e che regala uno spaccato storico di notevole interesse, una lettura che riporta dati dettagliati delle spedizioni, una lettura a tratti molto tecnica e documentaristica in linea con lo scopo che vuole ottenere l'autore, ossia quello di aprire la porta della scienza naturalistica anche al popolo dei non addetti, senza tuttavia tralasciare una ricostruzione accurata dell'argomento, avvalendosi anche di citazioni tratte dai diari di viaggio dell'epoca.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri