Narrativa italiana Racconti Gli amori difficili
 

Gli amori difficili Gli amori difficili

Gli amori difficili

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

«Se queste sono, per la più parte, storie di come una coppia non s'incontra, nel loro non incontrarsi l'autore sembra far consistere non solo una ragione di disperazione ma pure un elemento fondamentale - se non addirittura l'esistenza stessa - del rapporto amoroso.» Dalla nota introduttiva di Calvino.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.1
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Gli amori difficili 2019-12-22 09:59:33 enricocaramuscio
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
enricocaramuscio Opinione inserita da enricocaramuscio    22 Dicembre, 2019
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'amore è sempre un'avventura

Voluttuosi approcci in treno, rivali pericolosi, nottate sensuali con difficili day after, passioni che richiamano altre passioni, impacciati corteggiamenti, tormentose gelosie. Questo e molto altro racchiudono gli episodi di questa carrellata di emozioni, sensazioni, riflessioni che Calvino ha scritto nell'arco del ventennio successivo alla seconda guerra mondiale. Beffardamente compunto, scetticamente illuso, allegramente triste, questo libro presenta le varie sfaccettature del sentimento per eccellenza senza strafare, senza stupire con grandi colpi di scena, con fantastici effetti speciali, ma raccontando l'amore dalle angolazioni più semplici, quotidiane, verrebbe da dire quasi banali. In questo senso può sembrare un tantino esagerata la definizione che l'autore dà alle tredici storie in questione, presentandole al lettore con il titolo di "avventure". Ma dov'è l'errore? Come si può, ad una riflessione più attenta, non convenire con il genio dello scrittore? La vita in fondo, con le sue consolidate consuetudini, sia nel bene che nel male, non è pur sempre un'avventura? Cosa c'è, nelle nostre esistenze, di più sorprendente, pericoloso, avventuroso dell'amore? Di tutt'altro tenore le tre storie che compongono la seconda parte dell'opera, dal titolo "La vita difficile". Invadenti formiche, pericolose speculazioni edilizie, opprimenti nuvole di smog. La difficile condizione dell'uomo all'interno di una società in cui a situazioni di degenza economica si accompagna troppo spesso il degrado, in cui per cercare riscatto si vendono spesso gli ideali e ci si ritrova invischiati in situazioni biasimevoli, in cui la scelta tra la salute ed un discutibile benessere economico cade sempre in favore del secondo, tutto raccontato attraverso l'occhio attento, pungente, dissacrante di un mostro sacro della letteratura italiana qual è Italo Calvino.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore
Gli amori difficili 2018-11-27 19:23:56 catcarlo
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
catcarlo Opinione inserita da catcarlo    27 Novembre, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'amore?

** spoiler alert ** Uscita per la prima volta nella sua versione attuale nel 1970, questa raccolta riprende una serie di racconti scritti – uno solo escluso – nel decennio che va dal 1949 al 1959. Il titolo è sottilmente umoristico, visto che non di amori si tratta, ma piuttosto di incontri perlopiù casuali e che non sfociano mai in un rapporto di coppia con la sola eccezione de ‘L’avventura di due sposi’ in cui però marito e moglie, a causa dei turni lavorativi, non si incrociano mai. Nella sezione iniziale, intitolata come il volume, sono raccolte tredici di queste ‘avventure’ e anche questo termine è del tutto pretestuoso: non c’è nulla di avventuroso nelle vicende di un certo numero di piccoli personaggi che si dibattono con le banali difficoltà di ogni giorno che vengono complicate dalle loro manie o debolezze. Il vertice in materia è, con ogni probabilità, ‘L’avventura di un lettore’, il cui protagonista che scopre insidiata la sua vacanza dedicata ai libri da una possibile amorazzo di spiaggia (che però in fondo desidera, viste le elucubrazioni mentali che fa per negarsela). Il tono sorridente contraddistingue la gran parte delle storie: il ladro e la guardia dalla medesima prostituta del ‘bandito’, l’’impiegato’ che vede perdersi nel banale quotidiano le emozioni della sua notte d’amore, la ‘bagnante’ che perde il costume e resta a mollo non sapendo come cavarsela, il ‘viaggiatore’ nella sua personale rielaborazione de ‘Il sabato del villaggio’ si gusta di più gli insignificanti riti del viaggio verso l’amata che l’incontro con la stessa), lo ‘sciatore’ imbranato e il ‘fotografo’ che si fa travolgere da una mania all’inizio rifiutata. Alla categoria appartiene anche l’unico lavoro risalente al decennio successivo e dedicato all’automobilista – o forse sarebbe il caso di dire ‘gli automobilisti’ – con protagonista, amata e rivale impegnati in uno stilizzato e in maggioranza virtuale andirivieni su di un’autostrada notturna. Eccetto la bagnante di cui sopra, i pochi racconti incentrati su di un personaggio femminile hanno una struttura più intima, sia per quanto riguarda gli ‘sposi’ solitari, sia per la ‘moglie’ che scopre se stessa all’alba in un bar frequentato da sconosciuti: vicenda concreta, ma profondamente personale che si contrappone alla quasi irrealtà estiva del ‘poeta’ tra sole, mare e una grotta da esplorare. La seconda sezione, intitolata ‘La vita difficile’ riunisce due soli lavori di durata però assai più lunga in cui si narra la necessità di fare i conti con il male di vivere. Nel primo, esso è rappresentato dall’invasione delle ‘formiche argentine’ in un borgo non specificato della Riviera Ligure: è impossibile combatterle e perciò necessario adattarvisi, magari cercando di prendersi una pausa ogni tanto come fanno il protagonista e famiglia nella gita al mare posta in chiusura. Il secondo vede invece sporcizia e inquinamento invadere ogni cosa, con l’io narrante impiegato come redattore del periodico di un ente che dovrebbe combatterli, ma che è diretto da un industriale che ne produce a bizzeffe. Ne l’amore della bella Claudia, né l’impegno del sindacalista Basaluzzi lo liberano dall’oppressione, alleviata solo dalla conclusiva passeggiata fuori città seguendo i carri dei lavandai. L’argomento non è leggero, ma l’approccio dello scrittore, che si riflette in una lingua che resta sempre un invito alla lettura, rende queste storie godibilissime al pari di quelle più brevi che le hanno precedute (e poi dove la vogliamo mettere la birreria ‘Urbano Rattazzi’?).

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angeli per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
Inchiostro simpatico
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri