Narrativa italiana Racconti Racconti romani
 

Racconti romani Racconti romani

Racconti romani

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

I Racconti romani di Alberto Moravia si riallacciano a una tradizione iniziata dal Belli. Anche qui ritroviamo un personaggio anonimo del popolo o della piccola borghesia romana, cha parla in prima persona, raccontando i suoi casi e quelli della sua gente. Il linguaggio non è più il dialetto stretto belliano o quello temperato di Trilussa, ma un italiano qua e là colorito da parole e locuzione romanesche. La città e il popolo di Roma sono naturalmente molto cambiati da un secolo a questa parte: qui viene descritta la Roma moderna e un po’ stralunata del primo decennio del dopoguerra; una Roma libera e insieme alienata; molteplice, vitale e insieme deturpata, piena di incontri, di imprevisti, di avventure, ma anche di rassegnazioni e di angosce.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (2)
Contenuto 
 
5.0  (2)
Piacevolezza 
 
5.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Racconti romani 2012-07-06 06:41:24 Giulian
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Giulian Opinione inserita da Giulian    06 Luglio, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La colorita Roma del dopoguerra

Un repertorio pittoresco di personaggi della Roma del dopoguerra: disoccupati, sfaccendati, piccoli ladri maldestri, piccoli bottegai, fattorini, camerieri, accomunati da una scalogna congenita e irrimediabile. Le loro avventure-disavventure appaiono comiche se le consideriamo semplice invenzione letteraria; sono amare e tragiche se le vediamo come specchi di una realtà storicamente esistita nel periodo della ricostruzione subito dopo la II guerra mondiale. Riconoscibili molte situazioni alla base di tanti film del genere “commedia italiana” girati negli anni ’50 e ’60. Tutti i racconti sono narrati in prima persona dal protagonista di turno, con un linguaggio colloquiale e popolaresco che cattura e contribuisce alla definizione del clima e dell’ambiente della vicenda. La prosa di Moravia è sempre ricca, efficace ed elegante. Lettura attualissima, nonostante sia passato oltre mezzo secolo dalla pubblicazione.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
Racconti romani 2012-04-12 19:15:41 Rosaliaa
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Rosaliaa Opinione inserita da Rosaliaa    12 Aprile, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La commedia romana

In questi settanta racconti Moravia è stato in grado di stupirmi; ammetto che avendo già letto molto di lui credevo di non potermi sorprendere più di tanto. Invece in queste novelle riesce a tirare fuori il meglio di sé: sono testi molto brevi, che vanno dalle cinque alle nove pagine, ma che nonostante l'esiguità del cartaceo sono pezzi ricchi, pieni di colore e di vita, ognuno in grado di formare un piccolo universo originale, con una propria storia e senza ricalchi e riusi di situazioni e di particolari. Me li vedo tutti davanti, questi romani simpatici, gioiosi, qualcuno fortunato, qualcuno che prende tante mazzate: Roma diventa una città simbolo dell'Italia del dopoguerra, con la sua voglia di presente, desiderosa di allontanarsi da quel passato che tutti conosciamo. Moravia, con una bravura di stile che difficilmente riuscirà a rieguagliare, è in grado di sfruttare al massimo il poco spazio bianco che concede ad ogni suo personaggio: riesce concretamente a modellare la vita con l'inchiostro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Adattabile ad ogni genere
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Del nostro meglio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La vita intima
Valutazione Utenti
 
2.5 (2)
La libreria dei gatti neri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bell'abissina
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.5 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Finché divorzio non vi separi
La guerra privata di Samuele
Spizzichi e bocconi
La coscienza di Montalbano
Tre cene
Chiaroscuro
Angeli e carnefici
Sei casi al BarLume
A grandezza naturale
Il libro dei mostri
Le ragazze sono partite
Come una storia d'amore
Le piccole virtù
Natale a Torino. Quindici racconti al museo
Gli occhi vuoti dei santi
Parole di scuola