Ti ho visto Ti ho visto

Ti ho visto

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Lo sai figliolo qual è il bello della vita? Che puoi sempre ricominciare da capo. Rimettiti in cammino e seguimi! Mi alzai e abbandonai tutto lì, sul marciapiede, e cominciai a camminare come mai avevo fatto prima di allora. Da quel giorno, non mi sono fermato. I racconti di Favaro scandagliano l'animo umano che quotidianamente è scosso dal conflitto tra la cosa giusta e la cosa sbagliata, tra un'azione costruttiva e una deteriorante. I personaggi di questo libro vivono un conflitto perchè la loro tensione è portata ad una crescita in un mondo che tende a schiacciare le mosche bianche.



Recensione della Redazione QLibri

 
Ti ho visto 2014-06-13 12:24:55 Pia Sgarbossa
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pia Sgarbossa Opinione inserita da Pia Sgarbossa    13 Giugno, 2014
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

VEDERE ? LUCA PUO'...

Luca vede...
Luca comprende...
Luca è attento...
Luca è sensibile...
E potrebbe continuare a lungo la lista di quello che l'autore Luca Favaro riesce a fare.
Con dieci racconti, in nove dei quali lui risulta essere il protagonista principale, egli si svela a noi con la sua maturità, con la sua capacità empatica, con i suoi messaggi d'amore, in primis quello verso Dio , che lui incontra ogni giorno, attraverso le persone e la natura.
Storie di anziani soli e di persone emarginate e non capite dalla società.
Situazioni di vita in cui emergono la capacità di un sorriso , di una buona parola o di una complicità spontanea, che ti riscladano davvero il cuore.
Momenti di vita che esprimono emozioni e forti sentimenti; come posso io dimenticare il racconto riferito al ricordo del suo maestro.
Buone e sane riflessioni che ti portano al confronto e ad un arricchimento personale.
Un libro che trasuda di vero amore, che non è limitato a spazi e tempi determinati, ma che vaga tra le persone e tra le esperienze di vita...
Colpita dalla capacità di revisione e intropezione personale dell'autore che, sarò sincera, mi ha colpita e conquistata per la sua umiltà e grande capacità di regalare amore attraverso delle opere concrete...
Grazie Luca, per questo libro, che reputo possa essere considerato un dono per tutti...
...e mi resterà il ricordo di una persona speciale, con la sua attenzione e soprattutto capacità d'azione , in caso di bisogno...si Luca...proprio tu !
Un libro che profuma di buono...
Pia

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
A coloro che amano l' "AMORE"... e che non potrebbero vivere senza di esso.
Trovi utile questa opinione? 
250
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Ti ho visto 2014-07-25 06:47:50 Angela
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Angela    25 Luglio, 2014

Uno splendido viaggio nella profondità dell'anima

Ho letto anche i due lavori precedenti di Luca Favaro, e in un primo momento in "Ti ho visto", ho colto una maturazione evidente rispetto agli altri due. Nonostante il linguaggio si sia fatto più essenziale e diretto ho la sensazione che sia andata un po' persa la spontaneità e la genuinità dei primi lavori, ma nel complesso sono convinta che "Ti ho visto" è indubbiamente il migliore dei tre. I racconti sono tutti curati molto bene, non ci sono cadute di stile, tutto sembra sapientemente dosato nel modo giusto.
"Il volto della solitudine", un insieme di ritratti di persone sole che vivono ai margini, per lo più anziani, "Gli innamorati" incontro di due ospiti in una casa di riposo da cui scaturisce una meravigliosa e tenera storia d'amore, "Il maestro", un tenero, divertente e commuovente ritratto con cui l'autore omaggia il suo maestro, sono racconti che sussurrano al cuore parole d'amore. E ancora, "Il re della valle incantata", una vera e propria lode alla natura, "Ponzio" e "L'intruso", i due racconti più "scanzonati" se così ai può dire, ma che riportano comunque il lettore all'essenza della vita, così come anche "La notte". "Il violinista", fantastico racconto dedicato a chi vive all'ultimo gradino della società, sottolinea la visione della società attuale da una prospettiva diversa. Ma i due picchi più alti secondo me sono raggiunti da "Ti ho visto", il racconto che intitola l'intera raccolta, e "Trinità". Due racconti che per un soffio non sconfinano nel poetico. Il primo è una vera e propria canzone d'amore dedicata nientemeno che a Dio, con parole tenere, profonde, commuoventi, il secondo, così intimo, delicato, con un qualcosa che definirei perfino artistico, è un'esortazione a fare pace col proprio passato e rivolgersi al futuro con ottimismo, energia e fiducia.
"Ti ho visto" è un libro nel complesso positivo e ottimista, pur dando voce alla sofferenza e ai momenti più tristi della vita. E' un libro che dona serenità nell'insieme, si legge e si rilegge trovandoci sempre qualcosa di nuovo. Complimenti all'autore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Sicuramente i primi due libri dello stesso autore, ma lo consiglierei a chiunque ami i libri semplici, dalla lettura facile ma molto profondi e per niente banali.
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La mia giornata nell'altra terra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La fortuna
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sono mancato all'affetto dei miei cari
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La treccia alla francese
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Città in fiamme
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ritratto di donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tessitore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il segreto dell'alchimista
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La stanza delle mele
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il ritorno di Sira
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stalingrado
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fame blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Tre cene
Chiaroscuro
Angeli e carnefici
Sei casi al BarLume
Il libro dei mostri
Le ragazze sono partite
Come una storia d'amore
Le piccole virtù
Natale a Torino. Quindici racconti al museo
Gli occhi vuoti dei santi
Parole di scuola
I racconti
Il cane che mi guardava e altri racconti del taxista
I racconti del focolare
Col gatto è meglio
Scintille. Storie e incontri che decidono i nostri destini