Narrativa italiana Racconti Ti racconto il 10 maggio
 

Ti racconto il 10 maggio Ti racconto il 10 maggio

Ti racconto il 10 maggio

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

La presentazione e le recensioni di Ti racconto il 10 maggio, racconto di Maurizio de Giovanni pubblicato da Edizioni Cento Autori.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.9
Stile 
 
5.0  (2)
Contenuto 
 
4.5  (2)
Piacevolezza 
 
5.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Ti racconto il 10 maggio 2013-06-06 11:37:38 Fonta
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Fonta Opinione inserita da Fonta    06 Giugno, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

DE GIOVANNI: L'ALTRA MANO DE DIOS

Il 10 maggio a Napli e per i napoletani non può essere una data qualsiasi.

Infatti, in data 10 maggio 1987 il Napoli di Diego Armando Maradona vince il suo primo scudetto.

In una città dove lo sport è da sempre sentitissimo, dove il calcio era per molti "scugnizzi" un sogno, il giorno del trionfo non può essere paragonato a nessun'altra vittoria del titolo di Campioni d'Italia in un'altra piazza dello stivale.

Ed è da diversi racconti, diverse storie di quel giorno di giubilo che la magistrlae penna di De Giovanni si tuffa e fa rivivere le emozioni che hanno attraversato la città con una delizioza nota di malinconia ed intrecci sentimentali che coinvolgono generazioni passate, presenti e future in quel 10 maggio '87.

Dire che è libro sul calcio e sul Napoli sarebbe riduttivo. Io lo definirei un atto di amore di De Giovanni verso Napoli e verso i napoletani, una poesia di sentimenti messa in campo con la grande dote che l'autore possiede: la scrittura e la capacità di cogliere le emozioni.

Il racconto è breve, poco più di una cinquantina di pagine ma, le emozioni, le storie, i personaggi ed i sogni trasudano ad ogni riga.

Ogni volta che leggo questo autore mi sento in imbarazzo a descriverne la bravura, il suo talento a mio modesto avviso è illimitato e credo che di lui e dei suoi personaggi (in particolare del commissario Ricciardi protagonista di altri romanzi che vi consiglio di leggere se non lo avete ancora fatto..) possono ambire a rimanere nella storia della narrativa italiana al pari di Montalbano di Camilleri, per citarne un altro.
De Giovanni con questo racconto ha fatto sognare anche me, che di napoletano ho poco, mi ha rapito e portato al "carosello azzurro" ed al bagno di folla del San Paolo.

Grazie De Giovanno, garanzia di emozioni!
Lettura consigliatissima, anche a chi di calcio ne mastica poco...

Buona lettura

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
De Giovanni
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
Ti racconto il 10 maggio 2009-07-02 11:01:09 Renzo Montagnoli
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Renzo Montagnoli Opinione inserita da Renzo Montagnoli    02 Luglio, 2009
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il giorno dell'apoteosi

Premetto che il mondo del calcio, quello sportivo, professionistico per intenderci, mi ha sempre interessato poco, anche se in gioventù, quando il Mantova era in serie A, seguivo tutte le partite in casa, attirato, più che dall’incontro, dalla varietà dei personaggi presenti sugli spalti, un campionario di individui di indubbio interesse.

Maurizio de Giovanni, scrittore di razza e di alta qualità (sua è la serie di bellissimi romanzi con protagonista il commissario Ricciardi), napoletano verace, ha ovviamente nel cuore la squadra di calcio della sua città e con questo racconto la coglie nel momento della sua apoteosi con la conquista del primo scudetto.

La passione per questo sport è presente nel narratore, ma è preponderante l’osservazione dell’ambiente, degli uomini che si agitano negli stadi, insomma diciamo che, un po’ come me, ha un occhio più alle gradinate che al campo di gioco. Quello che lo differenzia da me è il saper tramutare in parole scritte le sensazioni e le emozioni di quei momenti, con una verve comica che non nasconde anche una certa ironia, più verso se stesso per quella trepidazione per la squadra del cuore di cui è orgoglioso, pur nella consapevolezza dell’incomprensibile irrazionalità che è propria del tifoso.

Dalla sua penna escono così pagine memorabili, con protagonisti che se non sapessi per esperienza che esistono sembrerebbero inventati, in un’atmosfera gioiosa che non può non trascinare all’entusiasmo il lettore anche se non sostenitore della squadra partenopea.

Riflessivo, quasi a voler far emergere dalla memoria i particolari di un giorno indimenticabile, Ti racconto il dieci maggio resta comunque uno splendido esempio delle capacità di questo scrittore che, oltre a un’indubbia eccellenza stilistica, rivela un’indole non comune nel saper vedere nell’animo dei protagonisti, andando ben oltre quelle che possono solo sembrare le apparenze dei gesti e dei comportamenti.

Leggere le pagine di questo piccolo libro è stato veramente piacevole, addirittura coinvolgente, e quindi sono dell’idea che possa interessare non solo i napoletani, che pure ne hanno fatto incetta, ma tutti, in uno sport come il calcio fatto non solo da ventidue uomini in campo che corrono dietro a una palla, ma anche da un numero imprecisato di individui che, trepidanti sugli spalti, corrono con loro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.6 (4)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La lista degli stronzi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Clean. Tabula rasa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il mistero della donna tatuata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli eletti
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Anche le pulci prendono la tosse
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Terra Alta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il decoro
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri