Sensualità Sensualità

Sensualità

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

«Una cena al ristorante cinese è il campo di battaglia perfetto per sviluppare la trama di una storia che unisce l'Oriente all'Occidente. Una sottile curiosità che si trasforma nel sensuale abbraccio di due mondi. La corsa in taxi e l'impressione di un'avventura che sta andando al di là di ogni ragionevole logica, sono condite dal conflitto tra dubbio e paura, mentre il silenzio sovrasta la scena di un incontro, in cui ogni comunicazione verbale cede il posto al linguaggio dei sensi. Questa e altre storie comuni che l'autore ci racconta rendendole piacevolmente sensuali, attraverso una scrittura che prende per mano il lettore e lo coinvolge con garbo».

Recensione della Redazione QLibri

Voto medio dell'autore: 2 user(s)

Voto medio 
 
3.4
Stile 
 
4.0  (2)
Contenuto 
 
2.5  (2)
Piacevolezza 
 
3.5  (2)

 
Sensualità 2012-05-02 14:26:46 Ginseng666
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Ginseng666 Opinione inserita da Ginseng666    02 Mag, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Le occasioni piccanti di una viva sensualità...

Molto piacevole e vivace questa lettura che mi ha provocato un certo sconcerto, ma che comunque non trovo assolutamente volgare, semmai è da annoverare tra la letteratura erotica poichè ne porta l'inequivocabile marchio; è come se lo scrittore avesse voluto compiere un insieme di racconti tutti concentrati sull'approccio erotico, sulle occasioni piccanti che possono capitare all'uomo o alla donna durante l'arco della vita.
Non c'è nulla di male in questo; descrizioni particolareggiate e forse un po' colorite, ma non sicuramente volgari, stati d'animo perfettamente descritti.
L'attrazione del corpo, la passione fugace, i tradimenti coniugali, qualche piccola bizzarria
nel rincorrere un sogno.
Talvolta di passione e sensualità si può anche morire e non mi pare esagerato questo appunto dell'autore, vi sono incidenti di percorso, incidenti stradali, fatalità che possono condurre a una fine prematura e questo mi appare quasi come un ammonimento di non lasciarsi vincere completamente dagli impulsi sensuali fino a perdere la ragione e di conseguenza anche la vita.
Alcuni di questi dodici racconti mi hanno divertito, altri mi hanno commosso.
Il disprezzo per il sesso? Io non ce l'ho...personalmente penso che copulare sia una delle gioie più grandi della vita....e non mi sento di criticare uno scrittore che parla di questo argomento.
Si può discutere sulla volgarità, su come è trattato questo argomento: a me sembra che sia trattato con garbo, che non vi sia morbosità, ma anche pure in alcune parti del libro ve ne fosse qualche accenno, ricordiamoci che anche queste particolari deviazioni fanno parte della vita e quindi non si possono negare...
Passiamo infine a definire la concezione di sensualità. non solo labbra che si sfiorano o sguardi che si incontrano, la sensualità è il linguaggio del corpo di due persone che sono attratte l'una dall'altra
e che desiderano in qualche modo congiungersi in una maniera più intima.
La sensualità è il desiderio bruciante di essere tutt'uno con l'altro e di scoprire attraverso l'odorato e il tatto com'è fatto colui o colei dal quale ci sentiamo così "affini£".
Può essere un incontro fortuito o una passione che previene un amore che dura tutta la vita...
Questo dipende dal caso....
Ma tuttavia anche se si trattasse di una volta sola vale sempre la pena di non perdere l'occasione.
Mi viene in mente una massima di Lorenzo il Magnifico: "Chi vuol esser lieto sia...del domani non c'è certezza".
Un ultima parola riguardante la presunta volgarità: alla mia cara amica consiglio se vuol sapere che cos'è di preciso la volgarità di leggere qualche pagine del libro "Il tropico del cancro" di Henri Miller
e li ve ne troverà "a vagoni".
Consiglio questo libro agli amanti della letteratura erotica, a coloro che amano l'avventura e la gioia di vivere e agli anticonformisti.
Vietato alle signorine e ai perbenisti.
Forse per loro è un po' troppo osè.
Saluti.
Ginseng666

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
L'amante di Lady Chatterlay...Letteratura erotica di buona qualità...
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
Sensualità 2011-11-16 13:39:10 C.U.B.
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
2.0
C.U.B. Opinione inserita da C.U.B.    16 Novembre, 2011
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sesso, piu' che altro.

Grande delusione questo romanzo.
Probabilmente, dico probabilmente, questo e' dovuto al fatto che le mie aspettative erano ben diverse.
Probabilmente il titolo SENSUALITA' e la quarta di copertina mi hanno tratto in inganno:
-...Questa e altre storie comuni che l'autore ci racconta rendendole piacevolmente sensuali, attraverso una scrittura che prende per mano il lettore e lo coinvolge con garbo-.
Ma di sensualita' ne ho trovata ben poca . Sessualita' semmai. Anzi diciamola meglio . Sesso.
Un sesso fine a se stesso, un atto consumato, con fervore delle parti interessate certo, ma di quello si tratta, punto. Nessun messaggio nei racconti...nessun contorno.
Sensualita' per me e' qualcosa che va oltre un atto fisico, puo' essere un ammiccare, un gioco di sguardi, una parola sussurrata, labbra che si sfiorano. Un messaggio, una storia, una trama...
In un romanzo si possono spendere migliaia di parole in sensualita' senza essere per forza ad ogni pagina una faccenda di natiche , seni e interni coscia (sono stata elegante, avrei dovuto usare dei sinonimi per rendere meglio l'idea, ma i termini grezzi nella forma scritta poco
Cambiano nei racconti le ambientazioni, i nomi, i personaggi, ma il fulcro e' sempre e solo quello.
Una donna giovane, ammiccante, giunonica, dalle forme perfette e un uomo ben piu' vecchio,spesso sciatto e poco interessante; la scintilla, l'atto sessuale fine del racconto avanti il prossimo racconto.

La scelta dei termini non e' particolarmente grezza o volgare, lo preciso.
Di certo non mi sono sentita presa per mano dall'autore e coinvolta con garbo...piuttosto ci si sente presi a strattoni , chiusi in uno sgabuzzino , un veloce amplesso e tanti saluti. Anzi no, i saluti nemmeno servono.
Forse e' questo che voleva esprimere l'autore...non so.
Perplessita'. Ecco, mi ha lasciata delusa e perplessa. Mentre lo leggevo, quando lo ho chiuso.

Mi spiace il commento negativo, e' pur sempre un romanzo e come tale ha richiesto una buona dose di lavoro e di passione dell'autore .
E ogni lavoro meriterebbe la giusta lode, mi auguro ne abbia a prescindere dal mio opinabile giudizio.
Queste sono sensazioni mie, nulla di piu'.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'uomo del porto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Urla sempre, primavera
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vino dei morti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E verrà un altro inverno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Alabama
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
A grandezza naturale
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto la cenere
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sanguina ancora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il gioco della notte
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hozuki
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il valore affettivo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Gli occhi di Sara
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)