Le uova del drago Le uova del drago

Le uova del drago

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Le uova del drago, romanzo di Pietrangelo Buttafuoco edito da Mondadori. Eughenia Lenbach è giovane e bella. Ed è un soldato ad altissima specializzazione, anzi è considerata addirittura il "primo soldato del Reich". E infine è una spia, scelta personalmente da Hitler. Opera in un ufficio commerciale al porto di New York, e non c'è nave che, grazie alle sue segnalazioni, riesca a uscire indenne dagli agguati dei sottomarini tedeschi dell'Atlantico. Scoperta, viene spostata su tutt'altro fronte e per ordine diretto del Nido delle Aquile scende in paracadute sui monti delle Madonie, in Sicilia. Siamo all'inizio dell'estate del 1943 e lo sbarco degli alleati è imminente... Una storia intricatissima, e vera, da cui Buttafuoco ha tratto un romanzo.

Pietrangelo Buttafuoco è nato a Catania nel 1963. Giornalista, ora a "Panorama", prima al "Foglio", di Giuliano Ferrara, ha pubblicato Fogli consanguinei (edizioni di Ar, 2001), Le uova del drago (Mondadori 2005) e L'ultima del diavolo (2008), il saggio Cabaret Voltaire (2008) e Fimmini (2009). Ha realizzato per l'Istituto Luce il film documentario I picciotti del profeta (2007). È presidente del Teatro Stabile di Catania.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0  (2)
Contenuto 
 
3.0  (2)
Piacevolezza 
 
2.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Le uova del drago 2012-01-27 07:41:48 Araba fenice
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
3.0
Araba fenice Opinione inserita da Araba fenice    27 Gennaio, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La vitalità della storia

Magica storia ambientata in Sicilia, col sapore della Sicilia dentro, anche per chi non è siciliano, un po' marzapane e un po'peperoncino. Lettura difficile,che richiede concentrazione, ma di grande fascino quando si riesce ad entrare dentro i meccanismi di un racconto e di un tessuto linguistico denso, ricco, lontanissimo dai calchi dialettali di Camilleri, ma intriso, nel lessico e nella stessa struttura grammaticale, del gusto di una regione unica, come lo sono quasi tutte le regioni italiane. In questo libro ho ritrovato la stratificazione arabo-normanna della storia siciliana,il folklore,la realtà piccola e quella grande della Storia, i pupi e la tragedia.Mi ha conquistata.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore

Le uova del drago 2011-06-14 07:00:28 Lady Libro
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Lady Libro Opinione inserita da Lady Libro    14 Giugno, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Meno male che l'ho preso in prestito...

Leggendo la trama di questo romanzo, pensavo che sarebbe stato gradevole leggerlo e che la storia fosse avvincente, ricca di colpi di scena e di azione. E invece, dopo un centinaio di pagine, mi sono dovuta ricredere: l'ho trovato talmente brutto che non l'ho nemmeno terminato (non sono neanche arrivata a metà): è terribilmente noioso, pesante e soporifero, è un'assurda, ingarbugliata e intricata accozzaglia di eventi incomprensibili e assai difficili da seguire. Una parte della storia è ambientata in Sicilia, durante la Seconda Guerra Mondiale, ma non sono proprio riuscita a capire cosa diamine c'entrassero le varie scenette dei pupi siciliani nel prologo, con tutte le tragedie e gli avvenimenti della guerra narrati nel romanzo. Per non parlare poi delle numerosissime frasi e discorsi in dialetto siciliano: a stento capisco il dialetto di Piacenza, la città in cui vivo, figurarsi il dialetto siciliano! Come fanno a capire quelle parole tutti coloro che non conoscono quel dialetto? Io, personalmente, non sono riuscita a capire una sola parola. Inoltre non mi sono piaciuti per niente i giudizi revisionistici e antistorici di Buttafuoco che ha alterato e modificato il ruolo dei vari personaggi in modo alquanto eccessivo: trattava i soldati tedeschi come delle povere, indifese e innocenti vittime sconfitte e massacrate dai cattivoni, crudeli e sadici angloamericani. Ma se lo sanno tutti che in guerra il bene e il male non stanno mai da una parte sola! In questo romanzo c'è proprio la netta divisione tra bene e male (proprio come in un fantasy) ma io non l'ho trovato giusto. Per qualunque causa si combatta, il male e il bene in guerra sono molto difficili da stabilire nelle azioni delle varie persone. A parte ciò, sono stata letteralmente divorata dalla noia mentre lo leggevo: non facevo altro che sbadigliare e asciugarmi gli occhi. Sconsigliatissimo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il re di denari
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima volta che ti ho vista
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Il tunnel
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vuoto per i bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Da molto lontano
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
La resa dei conti
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lazarus
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vergogna
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Middle England
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Nel muro
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
1.0 (1)
Donne che non perdonano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri