Dark seduction Dark seduction

Dark seduction

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di Dark seduction, romanzo di Brenda Joyce edito da Harlequin Mondadori. Affascinanti guerrieri delle Highlands hanno giurato di lottare per sempre contro la progenie del Signore delle Tenebre La notte prima di partire per la Scozia Claire, giovane proprietaria di una libreria antiquaria, viene tramortita da una donna dai capelli rossi di nome Sybilla che irrompe nel negozio in cerca di una misteriosa pagina scomparsa da un antichissimo testo celtico. Quando si riprende, si trova davanti un Highlander, anche lui alla ricerca della stessa pagina del libro sacro. L'uomo è Malcolm di Dunroch, un possente guerriero che discende dagli antichi dei Celti, e per proteggere Claire decide di portarla con sé nel passato. Ma la passione che divampa incontenibile tra loro potrebbe rivelarsi fatale per entrambi...



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.5  (2)
Contenuto 
 
1.5  (2)
Piacevolezza 
 
2.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Dark seduction 2013-03-24 17:24:30 Claire
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Claire Opinione inserita da Claire    24 Marzo, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dark Seduction

----Attenzione Possibili Spoiler !!!-----

Adoro le storie con i Viaggi nel tempo e quindi non potevo certo lasciarmi sfuggire questo libro...ma come sappiamo non tutte le ciambelle riescono col buco ... e questa storia anche se notevole non mi ha conquistata come avrei voluto.
Prima di tutto devo dire che l'inizio è un tantino ingarbugliato...ma si sà a volte basta passare le prime pagine e tutto si chiarisce , ma qui si hanno sensazioni contraddittorie ma veniamo al punto.

Claire si trova a casa sua e viene aggredita prima da una donna e subito dopo da un uomo...e come ci si aspetterebbe da qualsiasi essere umano dotato di un pò di cervello, invece di scappare la nostra Claire che fà ???

"Mentre passava di fronte alle scale, fu afferrata alle spalle. Gridò quando un braccio possente la intrappolò contro quello che le parve in un primo momento un muro di pietra, ma che si rivelò un corpo enorme, palesemente maschile.
Il cuore le martellava furioso nel petto, ma rallentò rapidamente e Claire sperimentò una familiarità sconcertante .
A poco a poco la paura svanì, sostituita dall'acuta consapevolezza dell'eccezionale forza virile dietro di sè."

Oh Signur !!!! Io me la sarei fatta sotto dalla paura !!! Altro che consapevolezza virile ed eccitazione !!!
Insomma già dall'inizio come avrete capito fra questi due scoppia la scintilla anzi un incendio vero e proprio fatto di attrazione . E la cosa è disturbante per tutta la lettura del libro perchè l'unica cosa che hanno in mente Malcolm e Claire è quella di trombare dalla mattina alla sera, anzi vi dirò di più ...ad un certo punto quando i 2 si trovano sull'isola sacra di Iona , Claire guardandosi in giro si sente attratta da tutti i Maestri presenti...insomma bastaaaa !!!
Altro punto stridente...Se tu Donna del XXI secolo ti ritrovi per una sorta di magia catapultata nel mezzo di una battaglia del Medioevo, dove cavalieri lottano con spade e scudi e il tuo presunto protettore ti ordina di metterti al sicuro Tu che fai ???
E qui la nostra Claire supera se stessa, perchè da bibliotecaria Newyorkese si trasforma in una specie di Wonder Woman Medioevale !!! lancia sassi ai nemici e li assalta con una pistola !!!
Ma daiii per favoreeee !!!
E poi la fine del cattivo, anche se penso che non sia davvero "morto" ...è qualcosa di davvero ridicolo !
L'unica cosa che salvo in questo libro è uno dei suoi personaggi : Aidan di cui senza alcun dubbio voglio leggere il libro dedicato a lui.
Forse il personaggio migliore e più complesso del libro ma che è anche quello che mi è piaciuto di più.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Dark seduction 2012-12-11 20:59:04 Veronica Bennet
Voto medio 
 
1.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Veronica Bennet Opinione inserita da Veronica Bennet    11 Dicembre, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Per carità, lasciamo perdere!

Il primo impatto non è dei migliori… un prologo alquanto inconsistente ambientato nel passato, dove i protagonisti finiscono per fare sesso dopo appena due pagine!
Essendo un time-travel, il primo capitolo inizia a New York dove Claire Camden, proprietaria di una libreria antiquaria viene aggredita da una donna di nome Sybilla che irrompe nel negozio in cerca di una misteriosa pagina del Cladich, un libro antichissimo dove è custodita l’arte della guarigione.
Claire ovviamente non ha idea di cosa sia e dopo una breve colluttazione sviene mentre la donna scompare. Quando poi si riprende appare un uomo misterioso, anche lui alla ricerca della stessa pagina del libro. L'uomo in questione è Malcolm di Dunroch, la cui storia ha sempre interessato Claire, appassionata di storia scozzese. Dotato di poteri paranormali, compresa la capacità di viaggiare nel tempo, Malcom lotta contro le forze del male per difendere gli innocenti e lo fa assieme ad altri guerrieri con i quali formano una congrega chiamata “I maestri del tempo”.
Alle doti che ho appena citato, va aggiunta anche quella di riuscire ad attirare a sé ogni donna attraverso il sesso.
Malcolm è inevitabilmente attratto da Claire, problema grave in quanto ha giurato a sé stesso che non avrebbe più fatto sesso. Questo perché, molto tempo prima, in preda alle forze maligne aveva ucciso una giovane donna proprio durante un rapporto sessuale. Questa punizione rende le cose estremamente difficili anche per Claire, attratta da lui.
Si potrebbe pensare che questo è il preludio di una storia passionale e coinvolgente ma purtroppo non è così.
L’assurdità inizia a pagina 8, a chiusura del prologo dove Claire dice: “Era così che voleva morire, cavalcando per l’eternità la sua enorme virilità.”
Allora, premetto che leggo romanzi erotici e che non mi scandalizzo facilmente ma trovo che questa frase sia terribile. Non tanto per il significato, dopotutto chi non vorrebbe cavalcare col suo amato in eterno, ma per il contesto in cui è inserita.
La Joyce, che io conosco in veste storica è un’autrice che sa scrivere la passione ed è capace di regalare profonde emozioni mentre questo libro si basa unicamente sulla costante eccitazione di Malcom e le estenuanti contraddizioni di Claire che prima si offre a lui, poi si tira indietro, poi è gelosa, poi lo ritenta, ecc… ecc…
Insomma un'altalena di contraddizioni! In più manca l’anima dei personaggi, mancano le loro emozioni, le loro paure, i loro sentimenti. Mi sta bene che il concetto predominante sia il sesso ma deve pur esserci qualcos’altro. Non posso leggere di un uomo che si eccita appena vede un lembo di pelle!
E cosa dire di Claire?
In una notte le hanno: distrutto la libreria provocandole un danno di valore inestimabile, viene aggredita da una donna sconosciuta e infine si ritrova in casa un uomo in abiti medievali pazzo ed eccitatissimo. Malgrado ciò lei cosa fa? Si cambia abito e si mette un perizoma, una minigonna di jeans e degli stivali da cowboy! Poi con questo sobrio abbigliamento si ripresenta a Malcom pronta per compiere il suo primo viaggio nel passato. Peccato che lui è troppo impegnato a tenere a bada la sua eccitazione per confortarla. No, no è una situazione inverosimile. Al suo posto mi sarei messa una giacca a vento lunga fino ai piedi, e urlando come una pazza avrei tentato di scappare dalla finestra (dato che è a piano terra!).
Come se non bastasse tutte le vicende che vengono citate all’inizio, tra l’altro piuttosto complicate per via di termini scritti in gaelico, scompaiono improvvisamente per poi essere recuperate solo di tanto in tanto. Non saprei dire se è un errore, sicuramente disorienta il lettore rendendo la lettura lenta e difficoltosa.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Foundryside
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La voce dell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
M. Gli ultimi giorni dell'Europa
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Cena di classe
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Bersaglio. Alex Cross
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Sarti Antonio e l'amico americano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale dell'oblio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il lampadario
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Carne e sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Lo sparo
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

L'erede misterioso
Il bacio. The winner's kiss
La leggenda di Loreley
Frederica
Un regalo per Miss Violet
Amo la mia vita
La metà del cuore
Appuntamento dove il cielo è più blu
Una sirena a Parigi
La casa sul fiume
Tutta colpa di Mr Darcy
Il diario segreto di Lizzie Bennet
La ragazza del sole
Ti regalo le stelle
L'opale perduto
Maledetta felicità