Una piccola bugia Una piccola bugia

Una piccola bugia

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

«Fa’ che io sia orgoglioso di te». Sono le ultime parole che il padre di Livie pronuncia alla figlia. Livie ha fatto del suo meglio per mantenere fede a quella promessa. Ma con l’ingresso al college arrivano altre sfide inattese che mettono alla prova la sua solidità e il suo cuore. Livie entra a Princeton con un piano preciso: prepararsi per la scuola di medicina e incontrare un bravo ragazzo. Ciò a cui non è invece preparata sono Reagan, amabile compagna di stanza, e Ashton, l’arrogante e attraente capitano della squadra di canottaggio. Ashton è anche uno dei migliori amici di Connor, un ragazzo che corrisponde perfettamente a quello che Livie ha in mente per sé. Perché allora continua a pensare ad Ashton? Livie si troverà a rinunciare alla promessa fatta al padre. E all’unica Livie che conosca.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Una piccola bugia 2015-04-21 14:23:30 Claire
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Claire Opinione inserita da Claire    21 Aprile, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La piccola Livie è cresciuta ...

Per me la Tucker sta diventando sinonimo di belle letture,infatti ho amato moltissimo il primo libro di questa serie "Dieci Piccoli Respiri" e anche se con questo nuovo libro non siamo ai livelli precedenti poco ci manca.
Livie ,la protagonista di questo libro (ovvero la sorella minore di Kacey) ,è completamente l'opposto della sorella. Dove Kacey era sbroccata e intrattabile, Livie è dolce e gentile,sembra la perfezione fatta persona, ma come sempre dietro l'aspetto perfetto si cela qualcos'altro , un lato ribelle, esuberante pur non perdendo quella gentilezza che la contraddistingue .
Livie è cresciuta convinta di sapere cosa vuol far da grande, e tutti i suoi sforzi si sono concentrati sul suo sogno di diventare una pediatra e lavorare nel reparto oncologico, ma quanto c'è di vero e di "suo" in quel progetto e in quel sogno ?
Forse la morte dei genitori l'ha spinta verso un cammino a cui inconsciamente lei non si sente all'altezza , ma cocciuta com'è non vuole ammettere nemmeno a se stessa quella possibilità,fino a quando il suo mondo non sbanda grazie al ragazzo meno probabile di cui potesse innamorarsi ovvero il playboy Ashton , capitano della squadra di canottaggio , bello, sexy e forse anche bugiardo visto che nonostante sia fidanzato si concede avventure di continuo .
Ashton è la scossa fatale nella vita di Livie, quella che metterà a repentaglio le sue convinzioni.
Livie si trova ad un bivio , scegliere la vita tranquilla che sembra già tracciata davanti ai suoi piedi per esempio mettendosi insieme a Connor ,il ragazzo perfetto ,oppure provare a vivere , concedersi la possibilità anche di sbagliare e cambiare direzione abbandonandosi fra le braccia di Ashton e vivere i sentimenti forti e le emozioni che sa suscitare in lei ...
Non vi dirò ovviamente chi sceglierà ,né che direzione prenderà la sua vita, vi dirò solo che non sarà facile,anche perché Ashton ha dei segreti che mettono a rischio una possibile relazione fra loro.
Mi piace molto il modo di scrivere di questa scrittrice, mi sento sempre coinvolta nelle sue storie , certo mi è un pò mancata l'aggressività di quella pazza scatenata di Kacey, ma anche Livie sotto sotto ha un bel caratterino.
Una storia da leggere in tranquillità, perché anche se non ha i conflitti interiori profondi come quelli dei protagonisti del primo libro, sono sicura che vi piacerà.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
"Dieci piccoli respiri" di K.A Tucker
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
Una piccola bugia 2015-02-16 01:23:43 Susy
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da Susy    16 Febbraio, 2015

Commento

Questo libro è il seguito di un altro Dieci piccoli respiri dove la protagonista princiapale era Kacey adesso invece è il turno di Livie la sua sorellina.
Dal precedente libro sono passati tre anni e Livie adesso ha diciotto anni, è al primo anno all'università il suo sogno da quando era bambina, vuole diventare medico pediatrico perchè è sempre stato quello che ha voluto e adesso che i suoi genitori non ci sono più vuole continuare su questa strada certa che sia quella giusta.

Lentamente però Livie si rende conto che quella strada già predisposta non è una sua scelta personale ma fatta piuttosto di un obbligo morale che mette in discussione il suo modo di vedere le cose.
Gli eventi poi si complicano ulteriormente quando incontra Ashton il capitano della squadra di canottaggio dell'università. Per lui sente immediatamente un'attrazione fisica forte ma lui rappresenta tutto quello per cui è decisa a stare alla larga. E' attraente, sicuro di se, playboy e anche fidanzato.
Dovrebbe stargli alla larga ma si sente legata a lui da una forza invisibile e quando nel corso della storia conosce anche la sua storia capisce che dietro quella facciata di spaccone si nasconde un cuore buono, un ragazzo ferito dalla vita che ha solo bisogno di essere amato.

Una storia molto toccante e bella dove ancora una volta la scrittrice affronta temi delicati col massimo tatto.
Vediamo come le persone reagiscono agli eventi più brutti della vita e cercano di andare avanti con la maggiore forza possibile, anche quando credono di non averne più dentro di noi attingiamo a una forza che c'è che esiste ma che non crediamo di avere, esce fuori solo quando ne abbiamo veramente bisogno.
Molto belli entrambi i personaggi che sono in crisi con se stessi, con le loro scelte, con le loro incertezze e insicurezze che sembrano decisamente destinati a stare insieme.

E' stato bello rivedere, attraverso la parola di Livie visto che è narrato in prima persona, anche i personaggi precedenti Kacey e Trent più innamorati che mai, Mia, Storm tutte persone molto diverse tra loro ma che rappresentano una vera famiglia unita, Una famiglia a cui Ashton si unisce con facilità perchè insieme a Livie ha trovato la persona giusta con cui poter essere finalmente libero.

Stupenda la figura del dottor Stayner lo psicologo che ha aiutato tantissimo Kacey e Trent nel precedente libro adesso ci mette tutto se stesso per aiutare Livie in questo periodo di crisi e dopo anche Ashton dichiarandosi scherzamente lo strizzacervelli della famiglia.
Una figura importante che mette in risalto quanto sia importante il lavoro di persone come lui che aiutano le persone a fare chiarezza dentro di se per poter trovare più facilmente la serenità.
Contrariamente a Kacey dove era palese quanto fosse distrutta dentro, Livie sembrava apparentemente in pace e invece vediamo che dentro di lei c'era ancora qualcosa di irrisolto.
Stesso discorso per Ashton dove in superficie sembrava un ragazzo molto soddisfatto della sua vita ma la verità era un'altra, scopriamo la sua storia interamente solo a fine libro ed è facile provare tenerezza per lui e capire il perchè di tanti suoi atteggiamenti.
Due storie quelle di Livie e di Ashton molto diverse tra loro eppure simili nella voglia di poter scoprire se stessi e mettersi in gioco per trovare la felicità.

Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri