Amore immortale Amore immortale

Amore immortale

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Amore immortale, romanzo di Cate Tiernan edito da Mondadori. Nastasya ha trascorso la sua lunga esistenza tenendo il collo accuratamente coperto. Certo qualcuno, negli ultimi quattro secoli, ha visto l'oscuro disegno impresso sulla sua pelle con un amuleto rovente. Nessuno, però, che sia ancora vivo. Quanto tempo misura la vita di un immortale? Guerre, carestie e pestilenze durano il vapore di un respiro e il conto dei respiri si dimentica. Ma Nastasya non può dimenticare il massacro della sua famiglia. Carnefice d'Inverno lo chiamava la sua gente. Non era il protagonista di un'antica leggenda delle steppe, ma lo spietato predatore del Nord che, cinquecento anni prima, in uno sperduto villaggio di agricoltori, fece strage dei suoi genitori. Uccise per impadronirsi del taraksin, l'amuleto dotato di un potere magico immenso, che ogni casato di immortali custodisce. Da allora, Nastasya teme la magia, portatrice di sventura. Solo a River's Edge, una comunità di immortali dediti alla crescita interiore, imparerà a lasciare fluire il potere dentro di lei. Anche l'amore è potere? Forse ha il volto di Reyn, algido dio vichingo. E accende fantasie sopite, ma nel contempo risveglia visioni di un passato che non passa mai...

Cate Tiernan, scrittrice americana nata nel 1961, è autrice della serie che ha per protagonista la giovane strega Morgan; dopo aver riscosso grande successo negli USA, è stata pubblicata anche in Inghilterra, Francia, Belgio, Olanda, Canada e Australia. Nella stessa serie ha già pubblicato: Il cacciatore di streghe, Il lato oscuro, Il libro delle ombre, Forza del male, Il richiamo del sangue, Oscure premonizioni, L'erede delle tenebre, Minaccia occulta, Minaccia occulta Dark, Stirpe di strega.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
4.0  (2)
Contenuto 
 
4.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Amore immortale 2012-04-02 15:14:52 Catherine
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Catherine Opinione inserita da Catherine    02 Aprile, 2012
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Rehab!

Amore Immortale è il primo romanzo della trilogia Urban Fantasy e Paranormal Romance "Immortal Beloved", di Cate Tiernan. Probabilmente alcuni di voi hanno già avuto il piacere di conoscere questa autrice grazie alla sua saga "Sweep", incentrata sul mondo della wicca.
Lo scorso anno lessi i primi due capitoli e ammetto di averli trovati godibilissimi sotto ogni punto di vista: la storia è interessante, lo stile dell'autrice impeccabile, i protagonisti carini... MA mancava qualcosa. Infatti, ho lasciato il terzo ed il quarto capitolo della serie ad attendermi sullo scaffale.
Mi sono quindi approcciata a questo romanzo con un po' di titubanza. Le recensioni ed i commenti letti in giro per la rete erano ottimi, ma la paura che nemmeno questo romanzo sarebbe riuscito a convincermi rimaneva.

Fortunatamente, fin dalle prime pagine i miei dubbi si sono dissolti e hanno lasciato spazio alla curiosità e all'interesse che Nastasya, la protagonista, mi ha stimolato.
Nastasya e i suoi amici sono Immortali: creature mistiche che, dopo aver compiuto il diciassettesimo anno di età, invecchiano di uno ogni cento. Possiedono dei poteri speciali, tramite i quali possono praticare la magia, sono sensibili, tormentati, ombrosi e... annoiati!
Forse è proprio per noia che Incy, il migliore amico della protagonista, compromette la vita di un tassista tramite l'uso di una potente ed oscura magia. Nasty assiste sconcertata alla scena e si scopre incapace di reagire e di aiutare l'uomo.
A seguito di questo episodio la ragazza capirà di essere senza controllo e di star vivendo una vita senza motivo, senza obiettivi, senza amore nè felicità. Fra la confusione dei suoi persieri Nasty decide di fuggire in Massachussetts dove, innumerevoli anni prima, era stata invitata dalla misteriosa River.

Qua scoprirà River's Edge, una sorta di rehab per Immortali, frequentata da ragazzi che cercano di redimere le proprie colpe ed insegnanti il cui scopo è guidarli ed insegnargli ad utilizzare al meglio tutto il loro potere.
Impareremo a conoscere quasi alla perfezione la protagonista che, con ironia ed irriverenza, ci narrerà la sua vita passata e presente.
Incontreremo inoltre curiosi ed affascinanti personaggi , come il bellissimo Vichingo Reyn ed il potente Solis.

Amore Immortale è un ottimo romanzo YA, che mi sento di consigliare a tutti i lettori, indipendentemente dalla loro età. Le riflessioni di Nasty sono in grado di far pensare il lettore e di guidarlo attraverso il suo complicato, e talvolta oscuro, viaggio di maturazione.
Momenti divertenti si alternano ad episodi drammatici e cupi, sempre commentati dalla schiettezza della protagonista.
Questa volta la Tiernan è riuscita a convincermi pienamente e sicuramente leggerò il seguito!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore

Amore immortale 2011-12-12 16:35:06 Sordelli
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Sordelli Opinione inserita da Sordelli    12 Dicembre, 2011
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Piacevole

Nastasya ha trascorso la sua lunga esistenza tenendo il collo accuratamente coperto. Naturalmente nei suoi quattrocento anni, qualcuno avrà visto l'oscuro disegno impresso sulla sua pelle con un amuleto rovente; nessuno che sia ancora vivo comunque.
Sono tante le domande a cui Nastasya non sa rispondere, perchè è rimasta orfana all’età di 10 anni, perchè ha troppa paura di lasciarsi andare a ricordi dolorosi, perchè è terrorizzata di scoprire se è una persona malvagia. Di una cosa però è certa: è immortale, l’ha scoperto quando al culmine della disperazione, molti secoli prima, aveva tentato il suicidio con ben scarsi risultati.
“Per quanto riguarda me, sono nata nel 1551, un bel numero palindromo. Sono passati quattrocentocinquant’anni e al bar mi chiedono ancora i documenti. Prima che gridiate Fichissimo! lasciate che vi dica che è una gran rottura di coglioni. Sono un’adulta. Sono grande da sempre. Ma sono intrappolata in un corpo da fine adolescenza eterna e non posso ignorare il mio aspetto. D’altra parte, sembra che molti adolescenti si sentano immortali, si comportano come se non potesse succedergli niente. Il concetto di pericolo o di morte non sembra sfiorarli. Quindi forse io sono ancora un adolescente. Okay, lo so , è una storia triste.”
Nas non può dimenticare il massacro della sua famiglia per mano del Carnefice d'Inverno, come lo chiamava la sua gente. Non era il protagonista di un'antica leggenda, ma lo spietato predatore del Nord che fece strage dei suoi genitori per impadronirsi di un amuleto dai grandi poteri. É da quel momento che la ragazza gira alla larga dalla magia. Fino a quando il suo amico Innocencio non la usa per uccidere un tassista. E tutte le sue certezze vanno in frantumi.
Decide di partire, lasciando falsi indizi circa la sua destinazione.
Ed è così che arriva a River's Edge, una comunità di immortali. Una sorta di casa di recupero.
E qui, trova l'amore, l'orrore dei suoi ricordi, la consapevolezza della sua forza e tutto quello che di sé stessa era rimasto celato per così tanti secoli......

Ho letto questo libro in pochissimo tempo, perchè si lascia letteralmente divorare. É un romanzo giovane e ribelle, come la sua protagonista: Nastasya.
Mi sono ritrovata molte volte a ridacchiare della sua stupidità (come se Nas fosse reale!) e la sensazione che si ha fino alla fine è quella di essere i confidenti personali di questa donna immortale; infatti, sembra sempre che si apra con voi, che esprima i suoi dubbi e le sue paure (nonché rabbie) direttamente al lettore, come se fosse il suo migliore amico.
É un libro molto carino, non particolarmente impegnativo ma comunque coinvolgente e anche un po' intrigante; mi piacciono gli accenni alla magia sparsi qua e là, mi piace l'atteggiamento di Nas (un po' da adolescente pazzerella) e mi piace anche River's Edge e tutti i suoi componenti. Tutti, o quasi.
Se si cerca una storia che mescoli con sapienza fantasia, magia e romanticismo (che comunque è molto celato, non è assolutamente un libro sdolcinato!), ebbene quella storia la troverete in questo romanzo della Tiernan. La "delusione" più grande arriva alla fine, quando si capisce che la storia avrà un seguito: non perchè ciò che viene raccontato nel primo libro lasci a bocca asciutta, ma perchè semplicemente sarete troppo curiosi di sapere cos'altro combinerà Nastasya!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Sorelle sbagliate
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stelle minori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
I tredici passi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il cuoco dell'Alcyon
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Tutto sarà perfetto
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Bugie e altri racconti morali
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ninfa dormiente
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il sussurro del mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La scuola
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Al Tayar
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Delitti senza castigo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Persone normali
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri