Neverworld Neverworld

Neverworld

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Quando Beatrice frequentava il liceo, Jim, Martha, Whitley, Kipling e Cannon erano la sua famiglia, i primi veri amici che avesse mai avuto. Loro sei erano come un club, una società segreta invidiata da tutti gli altri studenti. E per tutti l'improvvisa e misteriosa morte di Jim, il più carismatico del gruppo e fidanzato di Bea, era stata un terremoto, di quelli che inghiottono la città e spazzano via ogni cosa. Un anno dopo, in occasione del compleanno di Whitley, Beatrice torna nella villa dove il gruppo era solito trascorrere lunghissime nottate a raccontarsi segreti, amori, piani per conquistare il mondo, sperando di trovare risposta alla domanda che ancora la tormenta: cosa è successo davvero al suo ragazzo? Perché, di questo è certa, i suoi (ormai ex) amici sanno molto più di quanto non diano a vedere. La notte corre via veloce, tra balli scatenati in un locale del centro, un po' troppi Moscow Mule, battute imbarazzanti e silenzi imperscrutabili, fino all'epilogo, un incidente d'auto dal quale il gruppo esce apparentemente illeso. Ma una volta rientrati alla villa, accade l'impensabile: un uomo misterioso bussa alla porta e, candido, annuncia una verità sconvolgente: sono tutti morti. O meglio: sono tutti "quasi" morti, incastrati tra la vita e la morte, prigionieri in una sorta di limbo, il Neverworld, dove il giorno appena vissuto è destinato a ripetersi all'infinito. Solo uno di loro potrà scampare a questo incubo e tornare alla vita vera, ma dovranno essere loro stessi a decidere chi. Una scelta difficile, impossibile. Dopo un primo momento di incredulità, a mano a mano che alla negazione si sostituisce la lucida accettazione della realtà, inizierà a essere chiaro a tutti che l'unica speranza di scampare a un destino tanto crudele è fare fronte comune e aiutarsi l'un l'altro e, soprattutto, che la chiave di volta è legata in modo indissolubile alla scoperta di cosa è accaduto davvero la notte della scomparsa di Jim.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
2.0  (1)
Piacevolezza 
 
2.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Neverworld 2021-08-09 09:20:23 La Lettrice Raffinata
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
La Lettrice Raffinata Opinione inserita da La Lettrice Raffinata    09 Agosto, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Andrei nel Neverworld solo per ridurre la mia TBR

Marisha Pessl rientra tra i tre nuovi autori che volevo provare quest'anno e devo ammettere che la sua penna in termini di stile mi ha convita più di quelle di Carlos Ruiz Zafón e Madeline Miller; non posso però dire lo stesso per il romanzo in sé che, pur avendo delle ottime idee alla base, ci propone una storia alquanto deludente e dalla conclusione frustrante.
"Neverworld Wake" parte con una fretta immotivata raccontandoci della collegiale Beatrice "Bumblebee" Hartley che, dopo oltre un anno di lontananza, ritrova i suoi cinque amici del liceo in occasione del compleanno di una di loro. La serata di festeggiamenti viene troncata quando, mentre rientrano da un locale, l'auto del gruppetto rischia un pericoloso incidente; è a questo punto che la storia prende una piega maggiormente fantascientifica, anche se già dal finale della prima parte si mette in chiaro come questo romanzo sia in fondo un mystery, incentrato sulla morte improvvisa di Jim, il ragazzo di Bee scomparso in circostanze inspiegabili al termine dell'ultimo anno delle superiori.
Il romanzo ha diversi punti di forza, che però non sfrutta appieno: ad esempio, i protagonisti sono caratterizzati molto bene e risultano tridimensionali, ma trascorriamo con loro troppo poco tempo per poterci affezionare; la parte scifi in generale, e quella del loop temporale in particolare, sono gestite bene, però vengono complicate in modo eccessivo andando avanti con la storia, e questo solo perché l'autrice potesse dare una certa direzione alla trama.
La parte relativa all'indagine è forse la meglio riuscita, dal momento che risulta effettivamente ben pensata e riesce a catturare facilmente l'attenzione del lettore. In questo caso il problema è il modo a dir poco forzato con cui Pessl sposta l'attenzione dal problema fantascientifico iniziale alla morte di Jim; nel finale viene chiarito il motivo del collegamento, ma questo non lo rende più credibile, e anzi spinge a chiedersi perché nessuno dei personaggi principali si ponga dei dubbi.
Le altre critiche al romanzo sono di tipo personale: ho trovato forzato il ruolo del Keeper, in special modo perché spiega perfettamente le regole iniziali ma poi si dilegua quando la trama scifi si complica; come già accennato poi, non ho apprezzato per nulla il finale del libro, in particolare per le rivelazioni fatte da Beatrice e Martha che mi sono ritrovata perfino a dover rileggere perché mancano di logica in alcuni passaggi.
L'elemento che però mi ha infastidita di più è stata la scelta di Beatrice come protagonista. Una protagonista che narra tutto in prima persona, ma smentisce quanto lei stessa ha detto in precedenza al lettore solo per creare un colpo di scena; una protagonista piena di sospetti verso i suoi ex amici, che però non muove un dito per trovare delle prove di ciò; una protagonista innamorata alla follia di uno stalker mancato, impegnata a tentare di convincere anche noi lettori che sia il ragazzo perfetto.
Vorrei sinceramente leggere altro di Pessl, e mi auguro che con una protagonista diversa tra le mani la cara Marisha saprà regalarmi un libro più convincente.


NB: Libro letto in lingua originale

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La mia vita con i gatti
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.5 (3)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri