Dark Eden Dark Eden

Dark Eden

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Dark Eden, romanzo di Moira Young edito da Piemme. Saba ha diciotto anni, tutti trascorsi a Silverlake, una terra desolata che quasi non ricorda più il lago di cui porta il nome. La civiltà così come noi la conosciamo è sparita dalla faccia della terra e solo dei relitti, dei quali si è perso l'uso e il significato, stanno a ricordare che c'è stato un tempo, in cui tutto era diverso. Ma va bene così per Saba, fintanto che il suo amato gemello, Lugh, è con lei. Sarà una mostruosa tempesta di sabbia e l'arrivo di quattro cavalieri a cambiarle la vita. Perché rapiscono Lugh e a Saba non resta altra scelta che mettersi sulle sue tracce per salvargli la vita e riportarlo a casa. Per riuscirci dovrà superare molte prove, combattere molte battaglie, ma quello che otterrà in cambio - l'amore, l'amicizia, e una nuova consapevolezza - sarà la ricompensa per la perdita dell'innocenza.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Dark Eden 2012-01-03 21:08:04 Lady Aileen
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Lady Aileen Opinione inserita da Lady Aileen    03 Gennaio, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dark Eden

Dark Eden è il primo volume della serie per adolescenti post-apocalittica e distopica Dustlands.
La prima cosa che dovete tener presente è che l'autrice nella versione originale ha pensato bene di creare una lingua talvolta sgrammaticalmente scorretta e imprecisa perché è sopravvissuta solo oralmente e nessuno in questo nuovo mondo sa leggere e scrivere. Come potete immaginare ha portato a delle scelte, per rendere la traduzione italiana non pesante e allo stesso tempo cercando di non allontanarsi dallo stile originale. Dunque non spaventatevi se la lingua vi sembrerà troppo "bassa", colloquiale e diretta (mancanza di virgolette per i dialoghi etc. etc.). L'importante è cominciare poi ci si fa l'abitudine e si procede senza problemi.
La protagonista è Saba, una diciottenne che vive isolata in a terra arida e deserta insieme al suo gemello Lugh (con il quale ha un rapporto molto stretto), la sorellina di nove anni Emmi (della quale non le importa molto) e un padre che dalla morte della moglie non è stato più lo stesso. Il mondo poi è completamente cambiato: desertico, città abbandonate, guerriere ribelli, ladri affascinanti, vermi con gli artigli e non è finita qui...
Confesso che non sono esattamente una fan dei romanzi distopici ma questo mi ha davvero coinvolto.
Il punto di vista è solo quello di Saba (scritto in prima persona) pertanto il lettore prova i suoi sentimenti e vive le situazioni che la vedranno coinvolta. E' una ragazza testarda, impulsiva, è convinta di essere brutta e che senza il suo gemello Lugh è perduta. Le cose cambieranno quando Lugh verrà rapito e lei sarà costretta a prendere in mano le redini della situazione. A quel punto avrà finalmente una reale percezione del suo valore e accade tutto in modo graduale e realistico. Una ragazza determinata e che non si piegherà nonostante tutto quello che vivrà.
Naturalmente non può mancare il risvolto romantico (anche se resta un aspetto marginale per ora) e qui entra in scena Jack, il ragazzo dallo sguardo magnetico, affascinante, ladro e arrogante. Il loro rapporto non sarà dei più tranquilli.
Per quanto riguarda le cause per le quali il mondo è cambiato in quel modo in questo volume non è dato sapere (speriamo nel prossimo perché sono curiosa).
Buon ritmo, personaggi interessanti e non mi meraviglio se Ridley Scott ne ha acquisiti i diritti cinematografici perché si presterebbe benissimo allo scopo.
Le uniche pecche: avrei approfondito con qualche emozione in più le due morti finali e ammorbidito il passaggio da una scena all'altra in alcuni punti.
Per il resto, ve lo consiglio perché ne vale la pena.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ladra di frutta
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La danza del Gorilla
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri