Kot Kot

Kot

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


New York. Katie Hart: candidata al Nobel per le sue ricerche sul cervello umano, viene trovata morta nel suo letto. Il decesso sembra dovuto a cause naturali. Se non fosse per un misterioso marchio impresso a fuoco sul palmo della mano. Nicholas e Beth: quindici anni, geniali a scuola, ricevono uno strano messaggio via mail. Oggetto: La formula. Contenuto: una sequenza di numeri all'apparenza incomprensibile. Kenneth Kogan: consulente della NASA, si addormenta nel suo letto e si sveglia dietro le sbarre di una cella immersa nella penombra, le sagome spettrali di alcuni corpi appesi al soffitto. Si trova in una segreta, in pieno Medioevo, e non ha idea di come ci sia arrivato. Il detective della Omicidi a cui vengono affidate le indagini è Aldous Fowler, che rischia di restare invischiato in una storia le cui radici affondano in un passato impossibile.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
2.0  (1)
Contenuto 
 
2.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Kot 2010-03-26 08:52:47 piero70
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
piero70 Opinione inserita da piero70    26 Marzo, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non mi è piaciuto

L'ho comprato perchè avevo letto la trama non mi ricordo più bene dove e mi aveva affascinato. E anche la copertina mi attirava (ebbene sì anche l'occhio vuole la sua parte nella scelta di un libro..almeno per me).
L'idea lla base non è male, l'argomento è avvincente, ma è sviluppato in modo troppo troppo "sincopato".
Alcuni passaggi da un contesto all'altro sono troppo forzati, e i personaggi, soprattutto i due ragazzi, sono troppo inverosimili.
Tralascio qualsiasi commento sull'epilogo. Per non fare spoiler, ma soprattutto perchè dovrei scendere nel turpiloquio.
Orribile.
In poche parole soldi buttati!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
03
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri