L'estate dei fantasmi L'estate dei fantasmi

L'estate dei fantasmi

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

A Ondine, in Louisiana, non succede mai niente. L'unico fatto degno di nota risale a molti anni prima, quando scomparve misteriosamente Elijah Landry, un ragazzo del posto. C'è chi dice che sia affogato nel lago, chi sostiene che sia scappato. Iris e Collette, due amiche inseparabili, si preparano a passare l'estate dei loro quattordici anni fra noia e sogni di fuga dal monotono paese. Iris, trascinata al cimitero da Collette, cerca di rompere la noiosa routine improvvisandosi medium, e richiama l'attenzione di un fantasma. Da quel momento l'estate delle due amiche diventerà un vero incubo horror e il segreto di Elijah Landry, il ragazzo scomparso, verrà tragicamente svelato.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 5

Voto medio 
 
3.1
Stile 
 
2.8  (5)
Contenuto 
 
2.8  (5)
Piacevolezza 
 
3.4  (5)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'estate dei fantasmi 2016-02-12 08:42:43 MATIK
Voto medio 
 
1.8
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
MATIK Opinione inserita da MATIK    12 Febbraio, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'estate dei segreti perduti.

"Vivi nell'oggi."
Scritto in maniera sbrigativa e approssimativa, il libro racconta la storia della Perfetta famiglia Sinclair, che ogni anno d'estate si ritrova a passare le vacanze sulla bellissima isola di Martha's Vineyard, per quindici anni Cadence non aspetta altro che la fine della scuola per ricongiungersi ai suoi compagni estivi i "Bugiardi": Gat (del quale è innamorata), Mirren (la dolce e mielosa cugina) e Johnny (l'insoddisfatto cugino), poi un giorno la nonna Tipper muore, niente sarà più come prima, l'equilibrio si è rotto, la tragedia colpirà tutti loro ed un segreto dovrà riaffiorare nella mente di Cadence.
"Ma accadde qualcosa di brutto, di stupido, di criminale, di efferato, una tragedia che si sarebbe potuta evitare, che non sarebbe mai dovuta accadere..."
Questo è stato il mio primo libro con storia rivolta ad un lettore "young adults", l'ho preso in biblioteca, attratta dalla copertina pensavo in una storia di donne con segreti di famiglia, purtroppo si è rivelata una lettura inconsistente da considerare "non pervenuta".

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'estate dei fantasmi 2011-08-15 15:07:36 Rowan
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Rowan Opinione inserita da Rowan    15 Agosto, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Fantasmi..

Libro dai molti pregi, ma a cui non mancano i difetti.
La prima impressione è positiva: la copertina cupa, il titolo e la trama hanno il potere di incuriosire il lettore, presentando la storia come un'avventura piena di mistero.
Il mistero c'è, perché Iris e Colette, amiche quattordicenni, un'afosa estate decidono di comunicare con gli spiriti, e a dispetto delle loro aspettative, qualcuno risponde.
Si tratta del fantasma di Elijah, un ragazzo scomparso ormai da molti anni, la cui sparizione è ancora avvolta nel mistero. Elijah comunicherà con le due amiche, che si troveranno immerse in un mondo tutto nuovo, fatto di sassi, misteri e segreti svelati.
Ma qual'è la verità che si cela dietro alla scomparsa di Elijah?

Il libro è breve e molto scorrevole, e i protagonisti sono molto ben caratterizzati.
L'unica pecca è che nonostante sia un Young Adult e la trama sia interessante, alla fine lascia in bocca un sapore un po' infantile e superficiale. Tutto viene scoperto e spiegato frettolosamente, facendo perdere parecchi punti a quello che altrimenti poteva essere un libro davvero ottimo.
Nonostante tutto la storia di Iris, Colette ed Elijah si lascia leggere piacevolmente,perfetto per trascorrere un simpatico pomeriggio.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Piccoli brividi
Trovi utile questa opinione? 
61
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'estate dei fantasmi 2011-08-15 14:23:57 Reina
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Reina Opinione inserita da Reina    15 Agosto, 2011
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Piccoli brividi crescono

Ho letto questo libro in un pomeriggio e mi è sembrato di fare un tuffo nel passato... Tra incantesimi, fantasmi, misteri e amicizie, un romanzo scorrevole e leggero, capace di darti qualche brivido se letto in una notte solitaria.

Ondine è una cittadina piccola e sperduta, pochissimi cittadini che si conoscono tra loro e nessun divertimenti per i lunghi pomeriggi estivi. È qui che vivono Iris e Colette, migliori amiche da sempre. Insieme si sono promesse di andarsene lontano da quel luogo spento e triste, dove non c'è niente di interessante, ma finché non avranno l'età per prendere la patente e scappare come possono passare il tempo?
Decidono di dedicarsi al loro passatempo preferito, fingono di essere streghe e cercano di invocare dei fantasmi... Ma quando uno spirito risponde davvero alla chiamata e si mostra a Iris, le loro vite cambieranno e l'estate che si preannunciava solitaria e noiosa, diventa un'estate piena di cambiamenti.
Colette comincia a interessarsi ai ragazzi, che saranno il primo ostacolo alla lunga amicizia tra le ragazze, mentre Iris cerca di rimanere legata al passato accorgendosi però che anche lei sta crescendo e non può fare niente per impedirlo.
E il fantasma che appare a Iris sembra proprio essere lo spirito di Eijah, il ragazzo scomparso molti anni fa da Ondine e mai più ritrovato. L'unico caso misterioso mai avvenuto e che ora sembra riemergere per far scoprire la verità...
Ma spesso la verità si nasconde nei posti più improbabili e ha sempre un prezzo... Cosa è successo a Elijah? Perché è scomparso? Per quale motivo perseguita Iris?

L'estate dei fantasmi è un libro leggero che si legge velocemente. La trama mi ha conquistata subito e fin dalle prime frasi vieni catapultato in questa atmosfera particolare, in una storia a metà tra la ghost story e il giallo, con uno sfondo giovanile e una vicenda quasi da romanzo di formazione.
Lo stile dell'autrice è molto carino ma infantile, tanto che inizialmente ero stupita perché mi sembrava un libro da ragazzi di 10-13 anni, non più grandi e non capivo perché fosse un young adult.
Le protagoniste hanno 14 anni, ma si comportano comunque da ragazzine più piccole, giocando come delle bambine (cosa probabilissima visto il luogo in cui vivono), però anche la trama si apre in maniera troppo semplice, ad un adulto non potrebbe mai intrigare.
Andando avanti invece la storia si infittisce e ci sono scene molto più crude, quindi si spiega la fascia di età più elevata rispetto allo stile.
La storia man mano che si va avanti diventa sempre più inquietante e misteriosa, trascinandoti nella trama da cui non riuscirai a separarti fino alla fine, tuttavia alla fine della lettura sono rimasta insoddisfatta e indifferente.
Alla fine ci sono alcune spiegazioni che mi sono sembrate una ricerca di originalità forzata e il tutto si conclude in fretta come se l'autrice non ritenesse importante la soluzione del mistero.
Ho comunque apprezzato molto la scelta di parlare di fantasmi che mi affascinano molto.

Consigliato per un pomeriggio noioso in cui abbiamo voglia di una lettura veloce e leggera senza pretese. Più adatto a ragazzi molto giovani che sapranno apprezzarlo di più.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Piccoli brividi
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'estate dei fantasmi 2011-08-08 07:43:07 Ginseng666
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Ginseng666 Opinione inserita da Ginseng666    08 Agosto, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Invocare i fantasmi per vincere la noia...

Questa lettura si è rivelata immediatamente avvincente, interessante e posso dire di averla macinata senza interruzione in soli tre giorni.
Ondine è una piccola città in cui non capita mai nulla, priva di attrattive, noiosa, apatica..in un'estate torrida due ragazzine di 14 anni, amiche intime, Iris e Colette si improvvisano streghe per vincere la noia.Ma se ciò non bastasse cercano di evocare i defunti, credendosi medium, o improvvisandosi tali.
Iniziano perciò a frequentare il cimitero e cercano di richiamare in vita i defunti...il loro gioco innocente, la loro caccia a improbabili misteri, si trasformerà in un terribile incubo che farà loro rimpiangere la perduta tranquillità.
Un fantasma risponderà alle loro invocazioni, Iris ne sarà la vittima prediletta, rimanendo incastrata in un labirinto di misteri oscuri e inconfessabili.
Le due bambine non si accorgono di aver involontariamente scoperchiato un pericoloso "vaso di pandora" che con il suo contenuto velenoso, rischia di far crollare a picco le loro vite.
La scrittrice ci regala un trhriller fantasioso, degno dello stile di Stephen King, avvincente, insolito...che piacerà sicuramente agli amanti di questo genere.
Consigliato.
Saluti.
Ginseng666

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
A chi ama la letteratura del brivido..
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'estate dei fantasmi 2011-07-26 06:11:41 Sara S.
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Sara S. Opinione inserita da Sara S.    26 Luglio, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Benvenuti a Ondine

Immaginatevi una calda serata estiva. Siete in camera vostra con la finestra aperta e all'esterno tutto tace, anche il vento. Cercate refrigerio accendendo il ventilatore e sorseggiando coca cola da una lattina ghiacciata. Ecco... questo è esattamente lo scenario adatto per affrontare la lettura di "L'estate dei fantasmi", ambientato proprio durante una afosissima estate, in una anonima cittadina americana dove non succede mai niente. Le quattordicenni Iris e Colette, annoiate dalla cadenzata routine estiva, amano fantasticare di avere poteri magici e un giorno, all'interno del cimitero, cercano di risvegliare i morti finché inaspettatamente succede per davvero! Un misterioso fantasma, con la fisionomia di un ragazzo, inizia a tormentare Iris. Subito l'incredulità è tanta, ma poi appare chiaro che questo fantasma non è un fantasma qualsiasi, ma è Elijah, un ragazzo del posto scomparso senza lasciar traccia molti anni prima. Sarà quindi compito di Iris, aiutata dall'amica Colette e dall'amico Ben, a scoprire il segreto che si nasconde dietro la sua scomparsa, per dare finalmente pace all'anima tormentata del ragazzo.
La lettura di questo libro, anche se destinato a dei giovani lettori, l'ho trovata piacevole e scorrevole e mi ha molto coinvolta. E' un paranormal mistery dove la tensione cresce a poco a poco e la voglia di venire a capo del terribile segreto che nasconde la scomparsa di Elijah induce a procedere con la lettura molto velocemente, soprattutto nelle ultime cento pagine! L'autrice è molto brava a far immedesimare il lettore nell'afosa ambientazione della storia, tanto che a volte si ha l'impressione di trovarsi accaldati e respirare l'aria pesante e carica di umidità della Louisiana. Ma "L'estate dei fantasmi" non è incentrato solo sul mistero del fantasma di Elijah, al suo interno vi è anche un percorso di crescita che riguarda i ragazzi protagonisti. Tra piccoli litigi, sbalzi d'umore tipici dell'età adolescenziale e l'inizio di una storia d'amore, l'amicizia tra Iris e Colette verrà messa a dura prova e in alcuni punti la narrazione vira dal mistery al romanzo di formazione. Ho trovato però qualche carenza a livello dei dialoghi, che mi hanno dato l'impressione di voler simulare le conversazioni degli adolescenti, risultando invece (a mio parere) un po' infantili e inconcludenti. Ma per il resto è un libro con una trama ricca e ben congeniata, tutt'altro che banale e imprevedibile fino alla fine.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri