Narrativa straniera Narrativa per ragazzi Muoio dalla voglia di conoscerti
 

Muoio dalla voglia di conoscerti Muoio dalla voglia di conoscerti

Muoio dalla voglia di conoscerti

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Che cos’hanno in comune un vecchio e un ragazzo sconosciuti l’uno all’altro? Quando il vecchio in questione, uno scrittore, voce narrante di questo romanzo, incontra per la prima volta il goffo e guardingo Karl proprio non ne ha idea. Lo scoprirà vivendo la nascita di un’amicizia a sorpresa, fatta di scambi e di silenzi, di somiglianze e differenze. Karl ha bisogno dello scrittore perché gli scriva una lettera destinata alla ragazza del suo cuore, Fiorella, grande lettrice e grafomane che esige da lui parole messe su carta. Lo scrittore ancora non lo sa, ma ha bisogno di Karl per uscire da un isolamento che rischia di ucciderlo. Tra equivoci, rivelazioni, esperimenti d’amore giovane prende forma un romanzo forte come la vita. I migliori lo sono sempre.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Muoio dalla voglia di conoscerti 2012-12-07 04:14:34 Bruno Elpis
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Bruno Elpis Opinione inserita da Bruno Elpis    07 Dicembre, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Muoio dalla voglia di conoscerti - Commento di Bru

Aidan Chambers, vincitore in passato dell’Hans Christian Andersen Award, in questo romanzo si occupa della complementarietà che può caratterizzare certi rapporti: la si designi con un luogo comune (“una mano lava l’altra”) o con un’espressione più colta (“do ut des”). La si ravvisi in un precedente letterario (come “Narciso e Boccadoro” di Hesse) o epico (Eurialo e Niso) o mitologico (Castore e Polluce). O la si rintracci nella natura: in una delle molte forme di simbiosi che si instaurano tra gli esseri viventi.
Il tema di “Muoio dalla voglia di conoscerti” è infatti il rapporto simbiotico tra un vecchio letterato e Karl, giovane idraulico dislessico, che chiede aiuto allo scrittore per comporre lettere d’amore alla propria ragazza.
Karl ha un profilo molto originale: “Non era un ragazzo affascinante … ma … possedeva qualcosa di meglio. Il genere di intelligenza che è più attraente della bellezza interiore.” Ha alcuni interessi concreti: “Vado a pesca. Gioco a rugby. Gioco a scacchi. Cucino.”
Lo scrittore vive in solitudine e in crisi creativa dopo la morte dell’amata moglie. Ma comincia a rassicurare il nuovo amico-discepolo, convincendolo che “tutto ciò che diciamo l’abbiamo imparato da qualcosa o da qualcun altro”. Come nell’aneddoto in cui Oscar Wilde dice di una battuta riuscita: “Vorrei averla pronunciata io”. E un amico replica: “Lo farai, Oscar, lo farai.”
Gli incontri tra i due si infittiscono e privilegiano, come luogo d’incontro, la riva del fiume Wye: “… Il fiume macchiato e striato di luce, gli alberi arlecchini d’autunno che si arrampicavano su per il fianco della vallata di fronte.”
L’amicizia darà i suoi frutti: lo scrittore supererà il proprio impasse artistico, il giovane scoprirà una nuova forma di espressione nella scultura.
Il romanzo è fluido e veloce, grazie a dialoghi serrati e ben costruiti. La storia propone, sempre in modo dialettico, contenuti importanti e offre notevoli spunti di riflessione: sui rapporti umani, sull’arte, sulla fluidità della vita.

Bruno Elpis

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
... "Narciso e Boccadoro" di Hesse
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Croce del Sud
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tokyo tutto l'anno
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri