Nodi al pettine Nodi al pettine

Nodi al pettine

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Quando per la scuola è costretto a uno stage di una settimana, Louis, 14 anni, accetta senza pensare la proposta della nonna di suggerire il suo nome al nuovo salone di acconciature che frequenta. Maitié Coiffure è un salone molto poco chic, gestito dalla signora Maitié, una corpulenta donna costretta da un incidente su una sedia a rotelle. Davanti a Loius sfilano Clare, bellissima ragazza vittima di un fidanzato manesco, Garance, apprendista sfaccendata poco più grande di lui. Insieme a loro compaiono una serie di clienti, che segnano in alcuni casi il controcanto più serio del libro. Louis scopre che vuole proseguire oltre lo stage, inventa una serie di menzogne per poter continuare a fare l'apprendista dopo la scuola fino a che i nodi vengono al pettine, tra incendi, botte e riconciliazioni.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Nodi al pettine 2011-12-21 11:40:07 Sara S.
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Sara S. Opinione inserita da Sara S.    21 Dicembre, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un piccolo gioiello della letteratura per ragazzi

Scritto con leggerezza e ironia, "Nodi al pettine" è uno di quei romanzi scorrevoli e piacevoli, ma che sanno fare breccia nel lettore. Louis, il ragazzo quattordicenne protagonista della storia, è un ragazzo come tanti, svogliato a livello scolastico, confuso sul suo futuro, non ha ancora mai avuto un'idea su quello che vorrebbe fare "da grande" e si affida passivamente alle decisioni altrui. Suo padre, autoritario e arrogante, è sicuro di sapere cosa è meglio per lui e ha già pianificato tutto con precisone e sua madre sembra sempre assecondarlo. A sconvolgere quel tranquillo e noioso menage familiare entrerà in gioco uno stage di una settimana che la scuola di Louis impone a tutti i suoi studenti. La scelta è libera, ma Louis, a differenza di molti suoi compagni, non ha la minima idea di dove vorrebbe andare, e, ancora una volta lascia che sia qualcun altro a scegliere per conto suo. Questa volta è sua nonna che gli propone il salone di acconciature che frequenta. Tra lo scetticismo generale Louis acconsente e, con sua grande sorpresa, si accorgerà che non è poi tanto male. Al salone farà amicizia con i personaggi più disparati, dalla svogliata e sempre in ritardo apprendista Garance, alla bella ma triste Clare, al simpatico e gay parrucchiere Fifi, all'ingombrante e bonaria proprietaria Maitié. Finito lo stage Louis non vorrebbe più abbandonare il salone e i suoi nuovi amici, ma sarà proprio a quel punto che arriveranno divertenti equivoci, pregiudizi, litigi e... veri e gravissimi guai!!!
Sono rimasta davvero molto soddisfatta dalla lettura di questo libro. Oltre agli innumerevoli momenti piacevoli e scanzonati che conpongono la storia, e, oltre ai simpatici e vari personaggi che vi si incontrano, l'ho trovata molto più edificante e profonda di quanto possa sembrare apparentemente. L'autrice riesce ad affrontare con delicatezza e arguzia argomenti importanti come i pregiudizi verso alcuni mestieri considerati poco stimabili, le critiche verso chi affronta scelte poco convenzionali al proprio ceto sociale o al proprio orientamente sessuale, la violenza domestica, lo stalking e la perdita di un parente caro. Il tutto senza apparire assolutamente moralista, saccente o pesante.
Nonostante sia un libro piuttosto breve vi è all'interno un'intero microcosmo di emozioni e situazioni interessanti a tal punto da risultare appagante e completo. Cosa che invece certi romanzi di oltre 500 pagine non riescono ad ottenere. Mi ha appassionata all'istante e non ce l'ho fatta a metterlo da parte fino a quando non lo avevo terminato. Una lettura breve ma talmente incisiva da rimanere nel cuore a lungo.
Unico difetto, lo devo dire, è il capitolo finale dell'epilogo, quattro pagine di cui avrei volentieri fatto a meno. Lì infatti si percepiscono un po' di banalità. E' come se non fosse stato scritto dalla stessa mano geniale dell'autrice, ma da qualcun altro che voleva tirare brevemente e asetticamente tutte le somme della storia con precisione chirurgica. Come lettrice adulta avrei preferito un finale meno assoluto, che lasciava sognare per il futuro. Ma può essere che i lettori più giovani riescano ad apprezzarlo meglio di me.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il castagno dei cento cavalli
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Sulla pietra
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Qualcun altro
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il bacio del calabrone
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Fiocco di neve
Chaos. La guerra
Chaos. Il nemico
I tre gatti
La montagna di libri più alta del mondo
Neverworld
Cenerentola libera tutti
Blackbird. I colori del cielo
La notte dei desideri
Thornhill
L'Ickabog
Corri ragazzo, corri
John della notte
Il cane che aveva perso il suo padrone
Ogni prima volta
Lucas. Una storia di amore e odio