Tartarino di Tarascona Tartarino di Tarascona

Tartarino di Tarascona

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Tarascona è una città un po' strana: siccome c'è poca selvaggina, i cacciatori sparano ai berretti, e Tartarino non è da meno. Lui è convinto di essere un eroe, ma qualcuno non ci crede: così deve partire per un'impresa degna della sua fama e dimostrare a tutti la sua grandezza. E ci riuscirà, nel corso di mirabolanti avventure? Il testo di Daudet è presentato in edizione integrale.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Tartarino di Tarascona 2014-03-25 13:39:43 Nadiezda
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Nadiezda Opinione inserita da Nadiezda    25 Marzo, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Chi non conosce Tartarino?

È la figura dell’antieroe, un uomo che gira vestito da “turco da operetta”, un uomo che arranca sotto il peso degli inutili accessori per la fantomatica caccia al leone.
È un uomo da salotto, un po’ bugiardo e pieno di sé.
Tutto parte da una cittadina del mezzogiorno della Francia che si chiama Tarascona, in Provenza.
Tartarino è ricco, ma non è una persona da prendere sul serio.
Vuole andare a caccia di leoni, ma non si rende proprio conto che questi animali non sono così pacifici e sornioni come pensa lui.

Questa storia fu scritta nel 1872 e grazie al suo stile sempre contemporaneo il lettore si cala subito nelle vicende di questo “eroe” abituato ai salotti parigini.
Il solito tran tran della tranquilla Tarascona lo ha stufato ed ora vuole andare a tutti i costi in cerca di avventura, anche se talvolta sta quasi per rimetterci la pelle.
Sicuramente Tartarino si ispira ad un altro grande romanzo: Don Chisciotte, ne loda le gesta e molto spesso si sente come lui.
Tartarino è un vero e proprio fanfarone buono a nulla che vuole e crede di compiere chissà quali gesta, ma poi in realtà ha paura della sua stessa ombra.

Che altro dire?
Se volete ridere un po’ su questo strano personaggio e sulle sue false prodezze non vi resta che intraprendere questa breve lettura di altri tempi e camminare al fianco di questo strano eroe.

Buona lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri