Friday black Friday black

Friday black

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Un centro commerciale che durante le campagne di sconto del Black Friday viene invaso da orde di consumatori-zombie; un parco a tema in cui i bianchi possono simulare di uccidere presunti malintenzionati neri; l’autore e la vittima di una sparatoria in una scuola che, dopo morti, cercano di prevenirne un’altra; un gruppo di attivisti neri che vendica con surreale violenza l’ennesima clamorosa assoluzione di un omicida razzista; un mondo postapocalittico in cui ogni giorno si ripete, in un loop eterno, una catastrofe nucleare. I dodici racconti di Nana Adjei-Brenyah sono un ritratto distopico degli Stati Uniti contemporanei, in cui la realtà del consumismo, delle diseguaglianze di classe, delle tensioni razziali, dell’uso incontrollato delle armi da fuoco vengono portate alle loro estreme conseguenze, usando in maniera brillante i dispositivi della satira, della narrativa fantastica, dell’horror. Al cuore delle storie restano però personaggi umanissimi e credibili, nostri simili, che cercano di conservare la sanità mentale o la coerenza morale in un mondo che deraglia: a loro – a noi – l’autore affida la sua speranza. Un esordio potentissimo, con un immaginario degno di Black Mirror e una lingua essenziale e tagliente, che ha ricevuto elogi da grandi nomi della scena letteraria americana come George Saunders e Colson Whitehead, e paragoni con classici contemporanei del calibro di Kurt Vonnegut e Ralph Ellison.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
 
Friday black 2020-01-23 15:39:59 Giovannino
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Giovannino Opinione inserita da Giovannino    23 Gennaio, 2020
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Racconti di un futuro distopico.

Avevo sentito parlare benissimo di questo libro (e letto anche diverse recensioni positive) e così ho deciso di provare questo libro d’esordio dello scrittore americano dal nome impossibile: Nana Kwame Adjei-Brenyah.
Vi dico subito che sono rimasto piacevolmente sorpreso e ho divorato questo libro di poco più di 300 pagine in meno di una settimana. Il libro non è un romanzo ma un’antologia di racconti che affronta, in maniera sempre diversa e con protagonisti sempre diversi, il razzismo in America. In realtà questo è solo l’argomento principale, che viene spesso affrontato in maniera ironica e distopica, perché poi nelle varie storie troviamo anche diversi attacchi al sistema capitalistico e neoliberista.
La scrittura è spesso semplice e veloce, i racconti non sono mai troppo lunghi (massimo 70 pagine) e vengono spesso usati neologismi, dato che in molti casi si parla di scenari futuristici e distopici. A tratti mi ha ricordato Foster Wallace visto il realismo isterico e le digressioni distanti dal racconto principale in cui si infila, in altri casi, e sono la maggioranza, invece si avvicina molto al regista americano Jordan Peele (di cui potrebbe essere tranquillamente la controparte letteraria).

Insomma un libro piacevole e graffiante che si legge volentieri e che ci fa riflettere sul mondo che ci circonda, sempre più pieno di razzismo e xenofobia. Da leggere sicuramente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Bestiario sentimentale
Melancolia
Il generale e il giudice
L'universo in un granello di sabbia
I colori dell'addio
Ricordare Parigi
Il soldato Schwendar
Una notte a Kalinteri
Sette case vuote
Sette
Prima persona singolare
Ballo di famiglia
Vie di fuga
La città di vapore
Il meglio di P.G. Wodehouse
La ragazza scomparsa