Narrativa straniera Racconti Tempo di seconda mano
 

Tempo di seconda mano Tempo di seconda mano

Tempo di seconda mano

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Ci sono mondi che da lontano sembrano brutti e grigi. Mondi poveri, in cui il cibo era poco, in cui la libertà di scelta era poca, in cui la fatica sembrava non finire mai. Eppure, proprio di questi mondi, pur ricordandone tutte le ombre, decenni dopo si sente nostalgia, si avverte la mancanza. Confrontata all’anonimato consumistico contemporaneo, la Russia d’un tempo, la Grande Russia del socialismo, rappresentava una fede, una identità, una sfida. Attraverso le testimonianze di decine e decine di donne e uomini che hanno attraversato e creduto alla Perestrojka, Svetlana Aleksievic ci racconta l’utopia di un mondo finito, che non ha saputo restituire al suo popolo l’orgoglio di un tempo.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Tempo di seconda mano 2016-01-14 17:12:55 cuspide84
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
cuspide84 Opinione inserita da cuspide84    14 Gennaio, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

AI CONFINI DELLA REALTA'

Racconti.
Vita vissuta.
Squarci di vita. Ricordi.
Flash, lampi di episodi lontani e recenti.
Nostalgia per il tempo passato. Rimpianto per una vita vissuta o non vissuta affatto.
Gioia per il presente.
Felicità? Direi di no.

La penna di questa autrice è magistrale, non per niente ha vinto vari premi con le sue opere.

La sua capacità sembra semplice, ma non lo è affatto; lei racconta, anzi riporta le parole ascoltate dalle persone incontrate in vari luoghi: nelle loro case, in piazza o semplicemnte su un treno; ma non rielabora nulla, scrive fedelmente ogni loro singola parola, ogni loro racconto, ogni loro dialogo... perche l'impatto sia dei più forti, perchè i sentimenti esplodano nella mente di chi legge, perchè solo così la verità prende vita.

Questo libro non è affatto facile, non è un saggio noioso, ma è necessario dedicargli tempo e attenzione; ogni persona che racconta la sua esperienza personale, la sua vita, è una pagina di storia, anzi di più, è lei stessa storia.

Ogni pagina è una pugnalata, quanto poco conosciamo del mondo sovietico noi occidentali... sappiamo si della guerra fredda, conosciamo Stalin e Gorbacev, ci ricordiamo di alcuni attentati che hanno colpito il paese russo, ma... ma leggere questo libro sconvolge la coscienza, ti fa sentire davvero ignorante, capisci di non sapere nulla se non ciò che i mezzi di comunicazione di massa ti hanno voluto far sapere.

Il popolo russo è un popolo strano, amano il salame, amano la vodka, amano i libri di poeti e scrittori e ne discutono spesso in cucina... e più di tutto amano la Patria. Morirebbero per lei, sono morti per lei, di ciò non sono affatto pentiti, perchè quello gli è stato inculcato, in quello hanno creduto e in quello continueranno a credere, fino alla fine dei loro giorni.

Ogni storia è un romanzo; ogni racconto è vita e morte; ogni capitolo è uno schiaffo per aprire gli occhi su un mondo che conosciamo davvero poco e soprattutto male.

I libri di questa autrice sono stati banditi dal suo paese; chiedetevi perchè e iniziate a leggerli.
Buona lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri