Dettagli Recensione

 
Fosca
 
Fosca 2012-09-10 12:57:53 LittleDorrit
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
LittleDorrit Opinione inserita da LittleDorrit    10 Settembre, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'amore cieco

Iginio Ugo Tarchetti è uno dei massimi esponenti della Scapigliatura.
Questo movimento, nato verso la fine dell'ottocento in Italia settentrionale, si rifaceva ai bohémien francesi per tematiche e senso di ribellione. L'opera in questione uscì a puntate e non fu completata dall'autore perché scomparve prematuramente; l'ultimo capitolo fu terminato da un altro scapigliato, nonché amico dello scrittore, Salvatore Farina.
La storia narra di un ufficiale, tale Giorgio, diviso dall'amore per due donne; la prima che si  incontra nella narrazione é Clara, una donna bella e luminosa con la quale Giorgio intraprende una relazione fortemente sentita e passionale; l'altra, Fosca, cugina di un colonnello dal quale Giorgio viene ospitato, é una donna di estrema bruttezza, isterica, malaticcia ma profondamente sensibile e dalla personalità ammaliante. La storia si sviluppa in forma di diario intimo che il protagonista redige in prima persona rivolto ad eventuali lettori. L'introduzione alla storia é particolarmente pesante, lenta e prolissa di spiegazioni inutili e sicuramente evitabili ma, essendo tipiche della scrittura ottocentesca, si può chiudere un occhio.
Il personaggio di Fosca, è introdotto da una sorta di "suspense" e, dalla rivelazione fino alla fine della storia, il racconto cambia divenendo una vera e propria discesa verso un nebbioso limbo dove il protagonista appare sospeso fino a restare imprigionato nella morbosità dell'incubo.
La donna con la sua aura nera trascinerà Giorgio con sé tra passione e tormento, tra realtà e delirio fino a sfiorare l'orrore. Una lettura non troppo piacevole, a volte claustrofobica, scritta in uno stile eloquente ma che sfiora il pedante; trama originale e audace ma non paragonabile alla letteratura bohèmien del  medesimo periodo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

9 risultati - visualizzati 1 - 9
Ordina 
Testo molto interessante che non conoscevo, prendo nota!
In risposta ad un precedente commento

10 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Dopo la recensione su Roth, che è stata quasi psichedelica, posso solo immaginare quello che avresti da scrivere su questo libro......
In risposta ad un precedente commento
Sara moncalieri
10 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
...ma qualcuno legge ancora Tarchetti!! che bello!!!
a me questo libro, pur con i segni del tempo per la forma di scrittura, era piaciuto parecchio.
In risposta ad un precedente commento

10 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
E' un buon testo ma poteva essere reso meglio...comunque resta un bel classico. L'opinione, ovviamente, è molto personale....la mia critica non è negativa ....direi costruttiva....un invito alla lettura con riserva. Grazie per il commento....
In risposta ad un precedente commento
C.U.B.
10 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Beata ignoranza , questo l'avevo mai sentito proprio :-)
In risposta ad un precedente commento
DanySanny
10 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Sfida interessante!!
In risposta ad un precedente commento

10 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Effettivamente é un testo che poche persone conoscono....Io ho avuto la possibilità di approfondirlo all'università....;-) grazie C.U.B.
In risposta ad un precedente commento

10 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Raccogli,raccogli.....io mi siedo e aspetto!!!
In risposta ad un precedente commento
Artemisia*
14 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Iniziavo a credere di essere l'unica ad averlo letto :)))
Comunque condivido in pieno la tua opinione, mi ha lasciato un pò d'amaro in bocca e non solo per il finale tristissimo, bella recensione!
Ho letto che l'hai approfondito all'università...spero di non essere indiscreta se ti chiedo se frequenti un corso di laurea in lettere :D
9 risultati - visualizzati 1 - 9

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri