Narrativa italiana Classici Il marchese di Roccaverdina
 

Il marchese di Roccaverdina Il marchese di Roccaverdina

Il marchese di Roccaverdina

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Una desolata campagna siciliana dominata da arcaici rapporti feudali fa da sfondo alla parabola del marchese di Roccaverdina, aristocratico proprietario terriero che vive nell’antica dimora di famiglia accudito da una vecchia governante. Dopo aver sedotto una giovane popolana, Agrippina Solmo, che per anni gli ha dedicato virtù e bellezza, per salvare l’onore del casato decide di farla maritare con un suo fattore, Rocco Criscione, in cambio del giuramento che il matrimonio non verrà mai consumato, ma in preda a gelosie e sospetti finisce con l’uccidere colui che ormai considera suo rivale. Congegnato come un lungo flashback, in un crescendo psicologico ben orchestrato, il romanzo è la storia della lotta feroce che, dopo il delitto passionale, il protagonista ingaggia col rimorso e i sensi di colpa finché, incapace di reggerne il peso, cede alla follia. Considerato il capolavoro di Capuana, Il marchese di Roccaverdina (1901) è anche un peculiare documento della poetica verista, in cui l’aspirazione al resoconto impersonale è corretta da un approfondito e a tratti morboso studio psicologico dei personaggi e dal gusto per il soprannaturale e il favoloso.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il marchese di Roccaverdina 2019-03-17 05:42:36 siti
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
siti Opinione inserita da siti    17 Marzo, 2019
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Si cambia cifra


Pubblicato in volume nel 1901 è il più famoso romanzo di Luigi Capuana, il teorico della poetica verista, un romanzo però non manifesto letterario come “Giacinta” ma imperniato alla presentazione di un vero e proprio caso umano, un caso clinico, secondo il gusto positivista, di una gelosia fiera e tenace che conduce all’omicidio. Il marchese ha infatti in casa come concubina Agrippina Solmo, una donna del popolo in servizio alle sue dipendenze, e di essa è innamorato ben consapevole che tale unione è osteggiata dalle convenzioni sociali; pressato dalle ragioni legate alla convenienza la dà in moglie al suo uomo di fiducia, Rocco Criscione, facendogli promettere che il matrimonio non verrà mai consumato. La rinuncia alla donna lo porta ad uno stato tale di frustrazione da renderlo incapace di tollerare il sospetto che tra i due sposi stia accadendo quel che è naturale accada. Compie pertanto un delitto, uccide il marito della sua amante, e incapace di sostenere il peso della colpa tenta una serie di azioni che culminano nella pazzia. Paradossalmente, benché la voce narrante sia del tutto impersonale, il lettore tende a simpatizzare per un codardo che getta in prigione un innocente, riuscendo a percepire come egli, in realtà, sia la vittima di un sistema sociale, quello siciliano, ancora fortemente legato alla struttura feudale del mondo agrario in qualità di detentore di un privilegio blasonato che solo apparentemente lo eleva impedendogli, di fatto, di vivere come persona. La lettura è piacevole ma nulla più, permette di percepire la forte distanza stilistica con le tecniche narrative sviluppate da Verga e di apprezzarne maggiormente l’elevata cifra stilistica.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti di QLibri