Dettagli Recensione

 
Angel
 
Angel 2013-03-28 14:57:47 Elisabetta.N
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Elisabetta.N Opinione inserita da Elisabetta.N    28 Marzo, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Angeli non proprio angelici

La prima cosa che colpisce di "Angel" di L.A. Weatherly è la concezione di angelo.
Avete presente i dolci e simpatici angioletti nei dipinti? O quei volti così splendenti e rassicuranti che portano buone nuove e pace?
Beh, SCORDATEVELI!
Perchè la fame, quando si fa sentire, colpisce tutti indistintamente e per sopravvivere non si farebbe di tutto?
Anche gli angeli sono in crisi, il loro mondo ha carenza di etere, hanno fame e trovano nutrimento in noi attraverso il "fuoco sacro"... e cosa ne ricaviamo noi in cambio? Una vita più bella e soddisfacente? Gioie e ricchezze? NO! Malattie fisiche e mentali.
Ecco quello che produce il tocco di un angelo secondo L.A. Weatherly. Un punto di vista molto alternativo che mi ha decisamente colpito.

La storia è raccontata attraverso due punti di vista principali: Willow e Alex
Willow è una ragazza sensitiva, pratica di motori, che per la sua "particolare natura" verrà a trovarsi in contatto con Alex, un giovane e infallibile AK, ovvero "Angel Killer", che ha il compito di fermare l'invasione di angeli.
Il fatto che ho apprezzato maggiormente è che, a differenza di molti altri libri che ho letto, non c'è solamente il solito sguardo tra i due protagonisti e poi inspiegabilmente entrambi sono avvinghiati in un bacio appassionante, ma qui i due protagonisti prima si conoscono, parlano, cercano di capirsi a vicenda e solo dopo c'è l'innamoramento con tutte le insicurezze e i timori tipici dell'età dei due personaggi.

La trama viene raccontata, come già accennato, attraverso due punti di vista principali, Willow e Alex, ma solamente i capitoli raccontati attraverso la ragazza sono in prima persona, quasi a voler indicare il personaggio con il quale la scrittrice si sente più in sintonia.
Solitamente non mi piacciono troppi punti di vista all'interno di una storia e qui, devo dire, ce ne sono molti di personaggi secondari, ma li ho trovati ben strutturati, non mi hanno creato confusione e invece mi hanno fornito quelle informazioni in più utili per l'andamento della storia.

Insomma un bel libro, scorrevole avvincente e mai lento.
Quello che mi ci voleva!

Buona lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La mia vita con i gatti
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri