Dettagli Recensione

 
Storia di una lumaca che scoprì l'importanza della lentezza
 
Storia di una lumaca che scoprì l'importanza della lentezza 2014-01-05 18:20:17 maria68
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
maria68 Opinione inserita da maria68    05 Gennaio, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

esodo! esodo!

Concludo la lettura dell'ultima fatica di Luis Sepulveda e cosa faccio? Chiudo gli occhi...e mi vedo assorbita dai propri impegni, che mi costringono ad andare a 1000.
Se il posto di colpevole dev'essere occupato, l'unica candidata sarei 'io'...Basta!!! autoflagellarsi, non mi appartiene, piuttosto trovo un rimedio: da questo momento andrò come una lumachina, lentamente, lentamente.
Consapevole che ci vorrà del tempo prima che possa far mio questo nuovo modello, non mi resta che immaginare di essere parte integrante della comunità delle lumache.  
Uno, due, tre... Numerose sono le lumache che dimorano sotto la rigogliosa pianta di calicanto. Insieme condividono il momento del pasto, mangiando foglioline dalle piante di dente di leone. Le difficoltà, che sorgono quando provano a scambiare qualche parola, non sono indifferenti perché nessuno ha un nome. Stranamente, la confusione che si genera, non sembra scalfirle minimamente tanto meno i rischi che la loro lentezza può comportare, poiché è stato sempre così e "accettavano di essere come erano con lenta e silenziosa rassegnazione". Le giornate nel villaggio potrebbero scorrere serenamente se la loro quiete non venisse, spesso, turbata dalle troppe domande, di una lumaca. Domande fastidiose e che reiterate nel tempo spingeranno la lumaca "strana", così classificata, ad allontanarsi dalla colonia per trovare altrove le tante cercate risposte, con grande sollievo delle altre.
Un viaggio che la condurrà non solo a scoprire l'importanza della lentezza e ad avere un nome, naturalmente il tutto supportato dall'incontro di nuovi amici, ma a dare il giusto valore a certune parole come: Individualità, Combattività, Importanza della memoria, Altruismo, che contribuiranno alla sua crescita interiore ... e perchè no!!! A quella dei nostri figli.
Ciò che risalta dalle pagine di questa favola oltre ai vocaboli dal significato universale, fondamentali per la crescita di ognuno di noi, è l'importanza della lentezza, vista come un pregio poichè consente di apprezzare ogni piccola meraviglia che la natura ci offre, apparentemente insignificanti pertanto catalogate come qualcosa da sorvolare in una società che ci impone ritmi sempre più frenetici.
Attraverso un linguaggio semplice la lettura risulta scorrevole, consentendo al piccolo lettore e non, di apprezzarne totalmente ogni singola parola.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Per tutti
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

8 risultati - visualizzati 1 - 8
Ordina 
Una recensione scanzonata e originale....brava Maria!!! :)
Perdonami Maria! Ma litigando come sempre con il mio tablet ho sbagliato pulsante e ho votato negativamente la tua graziosa e interessante recensione. Invierò un messaggio a qlibri per rimediare a questo madornale errore! Perdonami ancora !!!
In risposta ad un precedente commento
Pia Sgarbossa
06 Gennaio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Ale anche a me una volta è successo e non me l'hanno tolta; invece un altro utente l'ha ottenuto...mi auguro tu sia più fortunato di me ;)
Maria hai colto proprio il messaggio...se ti va vedi l'inervento che ho appena inserito nella recensione posta dopo la tua...
Pia
In risposta ad un precedente commento
maria68
06 Gennaio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Ale stai tranquillo non c'è nulla da perdonare...sono io che ringrazio te per la tua onestà.
Scrivendo le opinioni mi metto in gioco quindi ci può anche stare il voto negativo...ma sia ben chiaro, solo uno!!!!

In risposta ad un precedente commento
maria68
06 Gennaio, 2014
Ultimo aggiornamento:
06 Gennaio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Marcella
@Pia concordo con te sulla necessità di fermarsi, ma questa favola vuole essere anche un invito alla non rassegnazione, uno dei tanti mali che assilla la nostra società
In risposta ad un precedente commento
Ale96
06 Gennaio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Speriamo Iddio che lo tolgano! Incrocio le dita! :-)
In risposta ad un precedente commento
Ale96
06 Gennaio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Ma il voto negativo a questa recensione è veramente immeritato e per questo che voglio rimediare assolutamente a quella che è stata una mia sbadataggine. Ho inviato adesso un messaggio a Qlibri, spero che realizzino al più presto la mia richiesta. Perdonami ancora, Maria!
Mi piacciono le favole di Sepulveda, lo prendero'!
8 risultati - visualizzati 1 - 8

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La notte della svastica
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri