Dettagli Recensione

 
Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico
 
Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico 2014-07-05 03:56:52 Bruno Elpis
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
3.0
Bruno Elpis Opinione inserita da Bruno Elpis    05 Luglio, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I luoghi comuni

Luis Sepulveda afferma a proposito di quest’opera: “Ho cercato di raccontare il grande valore dell’amicizia, e di concentrarmi di nuovo sulla diversità, ma in particolare sulla possibilità anche per chi ha una disabilità di vivere una vita pienamente normale.”
L’amore per i gatti viene dichiarato esplicitamente dallo scrittore cileno nel saggio “Un’idea di felicità” e si connette anche a un curioso episodio biografico. Ad Amburgo un astrologo cinese gli confidò: “Molte vite fa, sei stato un gatto, e un gatto felice, perché eri il gatto prediletto di un mandarino… l’idea mi piacque… l’astrologo cinese, lui mi consegnò tre piccoli gatti di porcellana… Fai in modo che abbiano sempre da mangiare, ma senza esagerare.”

La storia della fiaba è semplice: Mix è un gatto bianco e nero dal profilo greco (“che metteva in risalto i suoi grandi occhi gialli”), ama esplorare il tetto del palazzo ove vive, guardare il mondo dietro ai vetri e tener compagnia all’amico Max. Quando diventa cieco, la sua vita cambia, ma il topolino Mex (“«Va bene, sentiamo un po’, che strano essere sei, tu?» domandò nella lingua dei gatti, dei topi e di altri abitanti dei tetti”) saprà svolgere una funzione vitale: diventare gli occhi di Mix e restituirgli la possibilità di vivere (“Per tutto il tempo – lungo o breve, non importa, perché la vita si misura dall'intensità con cui si vive – che il gatto e il topo trascorsero assieme, Mix vide con gli occhi del suo piccolo amico e Mex fu forte grazie al vigore del suo amico grande”).

Dal testo si ricava un decalogo sull’amicizia:
1) “Un amico si prende cura di ciò che piace all'altro.”
2) “Un amico si prende sempre cura della libertà dell’altro.”
3) “Un amico capisce i limiti dell’altro e lo aiuta.”
4) “I veri amici condividono anche il silenzio.”
5) “I veri amici si prendono sempre cura uno dell’altro.”
6) “I veri amici condividono i sogni e le speranze.”
7) “Fra amici bisogna dire sempre la verità.” (“Mix pensò che a modo suo, senza parole, aveva detto la verità, poi però si sentì triste perché quella verità nascondeva un inganno e gli amici non si ingannano mai e poi mai.”)
8) “I veri amici condividono anche le piccole cose che allietano la vita.”
9) “Quando gli amici sono uniti, non possono essere sconfitti.”
10) “I veri amici si aiutano a superare qualsiasi difficoltà”.

In fondo sono dieci “luoghi comuni” cuciti insieme con la trama della favola… Ma il “luogo comune” ha una sua realtà oggettiva autonoma rispetto a chi lo interpreta e a chi lo recepisce?

Bruno Elpis

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
... le altre due fiabe di Sepulveda
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

11 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2
Ordina 
Mi sento di rispondere alla tua domanda: "certo che sì!" Saranno anche "luoghi comuni", ma sono basati su dei valori imprescindibili, sempre attuali, sempre validi.
Cara Francesca, grazie per la tua testimonianza:-)
Io ritengo che un luogo comune cessi di essere tale quando viene interpretato nella propria esperienza ed esistenza. Allora una frase ripetuta mille volte si carica di significato personale e assume l'originalità e l'unicità della vita vissuta: quando si fa quest'esperienza, si colgono le sfumature e le vibrazioni che altri immettono in un "luogo comune" e nulla è più scontato...
Certamente, in questo senso, le frasi di Sepulveda non sono "luoghi comuni"... :-)
In risposta ad un precedente commento
GLICINE
05 Luglio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Sono d'accordo. :-) Grazie Bruno che ci sei!!!
Manca l'undicesimo: "Dagli amici mi guardi Dio, ché dai nemici mi guardo io" ;-)
In risposta ad un precedente commento
Bruno Elpis
05 Luglio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Cri, anche da quelli virtuali (tipo me)? Ah ah ah ;-)
Ciao cara, ricordati che mi devi ancora spiegare il 72 del nick!
In risposta ad un precedente commento
C.U.B.
05 Luglio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Bruno lo hai letto L'occhio del lupo di Pennac?
Se no visto che sei sull'onda e' d'obbligo.
Questo non mi ispira molto ma quello della lumaca lo voglio senz'altro, sono in attesa di deflazione.
In risposta ad un precedente commento
Bruno Elpis
05 Luglio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Quello della lumaca è bellissimo, credimi :-)
E il lupo di Pennac me lo segno, altro che se me lo segno... :-)
Ciao!
Io penso che come tutti i sentimenti, anche l'amicizia venga vissuta con intensità e percezioni diverse. C'è chi non ci crede...c'è chi, come me, ne sente un gran bisogno. I luoghi comuni sono comuni perchè diffusi nella maggior parte delle persone. Bellissime le dieci frasi, prima fra tutte: gli amici condividono i silenzi...
Leggendo la tua recensione mi è stato spontaneo fare un abbinamento al libro L'arte di ascoltare i battiti del cuore...
Grazie caro Bruno,
Pia
In risposta ad un precedente commento
Bruno Elpis
06 Luglio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Pia! :-)
In risposta ad un precedente commento
Cristina72
06 Luglio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Beh gli amici virtuali volendo si cancellano con un click ;-) Il 72 del nick è il mio anno di nascita, elementare Watson :-)
11 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Il mantello
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Croce del Sud
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri