Dettagli Recensione

 
La musica provata
 
La musica provata 2014-10-15 14:35:19 LuigiDeRosa
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
LuigiDeRosa Opinione inserita da LuigiDeRosa    15 Ottobre, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Reflesciasà

Allo scrittore di razza bastano poche parole per convincere anche il lettore più sprovveduto a seguirlo nella storia che gli andrà a raccontare, come al musicista geniale bastano pochi accordi. A Erri De Luca basta una staffa, non di quelle grosse e torte che si usano in edilizia per dare scheletro al calcestruzzo, nè di quelle da usare come arma impropria nei cortei, De Luca è combattente non violento, ma una staffa piccola, microscopica: un ossicino. Sì, lo scrittore descrive quell'osso che abbiamo nel cranio, quello che con l'incudine e il martello forma l'organo dell'udito, quello che accoglie tutte le vibrazioni del mondo esterno e dà il La alle nostre emozioni interne. Ossicino che può scoppiare investito dall'onda sonora provocata da un bombardamento del '45 a Napoli come a Belgrado molti anni dopo.
Ossicino che ci incanta accogliendo la voce di Enrico Caruso, la musica di Arturo Toscanini, l'indignazione di Herry Belafonte e quella di Bob Dylan. La staffa accoglie la preghiera acustica del martello dell'operaio, la preghiera di un poeta come Osip ?mil'evi? Mandel'štam, la preghiera eterna dei Salmi e quella assordante di chi vive e attraversa ogni giorno il Mediterraneo, ventre liquido di Asia, Africa e Europa. "La Musica Provata" è libro che spinge a riflettere, ad ascoltare la preghiera dell'altro, che sia l'operaio senza stipendio o il migrante senza speranza. "Reflesciasà" è contrazione italiana dell'espressione francese réfléchis à ça, rifletti a questo, è l'invito di un operaio turco di nome Kemal a Erri De Luca a riflettere sulla condizione dell'uomo che ha attraversato il mare per un lavoro, al quale il padrone ha negato il salario e lui stempera la rabbia, si pone in ascolto e chiede ascolto, "apro le dita e disfo l'ira e il pugno". Reflesciasà.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Interessante...
Ciao, Pia.
Che bel commento, Luigi !
Non ho letto questo libro, ma ho un altro testo dell'autore in attesa di lettura : probabilmente sarà la prossima.
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Come amare una figlia
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il castello di Barbablù
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Delitti a Fleat House
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un volo per Sara
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il caso Alaska Sanders
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Senza dirci addio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Run, Rose, Run. La stella di Nashville
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il vivo mare dei sogni a occhi aperti
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa di marzapane
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una stella senza luce
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Che razza di libro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le madri non dormono mai
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Tre cene
Chiaroscuro
Angeli e carnefici
Sei casi al BarLume
Il libro dei mostri
Le ragazze sono partite
Come una storia d'amore
Le piccole virtù
Natale a Torino. Quindici racconti al museo
Gli occhi vuoti dei santi
Parole di scuola
I racconti
Il cane che mi guardava e altri racconti del taxista
I racconti del focolare
Col gatto è meglio
Scintille. Storie e incontri che decidono i nostri destini