Dettagli Recensione

 
Libri che mi hanno rovinato la vita
 
Libri che mi hanno rovinato la vita 2022-02-25 17:37:32 Mian88
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    25 Febbraio, 2022
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Libri che ci rovinano ma in realtà salvano la vita

«Dopo aver letto Il demone meschino di Sologub, a tredici anni, presi della polvere dal Piccolo Chimico, uno dei miei giochi preferiti di bambina, la misi dentro un foglietto di carta velina piegato in quattro e me lo infilai nel portafoglio, per giocare alla droga. Mio padre la trovò qualche anno dopo e la fece analizzare. Distratto com’era, assente com’era, anziano com’era – sono nata che aveva quasi cinquant’anni – a suo modo cercava di tenermi d’occhio. Mia madre era così ansiosa che il solo pensiero che potessi cacciarmi nei guai la devastava, perciò lo rimuoveva. Mi proibiva tutto, che è come non proibire niente. Per lei – e quindi anche per me – non c’era scelta: dovevo essere irreprensibile e prudente, se no lei – come minimo – ne sarebbe morta. Diventai l’opposto.»

Conduttrice, scrittrice, giornalista. Daria Bignardi, personalità camaleontica, torna in libreria con un titolo che è prima di tutto un memoir e che si propone ai suoi lettori con la volontà di narrare in primis della potenza dei libri.
Ci sono infatti libri che salvano la nostra vita, altri che la rovinano almeno in senso metaforico. Libri che ci attendono e aspettano che giunga il loro momento per essere letti e amati, libri che al contrario ci allontanano e non amiamo perché non riescono a raggiungerci, a coinvolgerci. Libri che per questo non sentiamo nostri o ancora libri che per questo primo impatto negativo sopraggiungono poi con tutta la loro forza devastante ed empatica ma a distanza di tempo. Ancora sono libri che associamo a specifici momenti, che viviamo attendendo in silenzio di trovare una risposta.
In questo contesto Daria Bignardi ci racconta i suoi libri ma lo fa con una precisa e doviziosa attenzione: ci parla soltanto dei libri maledetti, dei libri che associa alla sofferenza. È un modo, un escamotage usato altresì per raccontare e raccontarsi, per aprire alla riflessione ma anche alla condivisione.
Ecco allora che tra memoir e romanzo autobiografico con “Libri che mi hanno rovinato la vita” ella ci destina di una lettura piacevole, leggera, che scorre senza troppe pretese e che seppur di rapida lettura riesce a ricordare al conoscitore l’amore per questo momento di condivisione con le parole. Senza troppe pretese, senza troppo impegno nella lettura dal lettore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il castagno dei cento cavalli
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Sulla pietra
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Qualcun altro
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il bacio del calabrone
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Parole nascoste
Ricordatemi come vi pare
Il fuoco che ti porti dentro
Il dolore non esiste
Dare la vita
Come d'aria
Tempesta
Vecchiaccia
Stirpe e vergogna
Proust e gli altri
Una persona alla volta
I due palazzi
Scottature
Al giardino ancora non l'ho detto
Il lato fresco del cuscino
Senza