Dettagli Recensione

 
Marathon. La battaglia che ha cambiato la storia
 
Marathon. La battaglia che ha cambiato la storia 2012-11-17 18:31:02 rondinella
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
rondinella Opinione inserita da rondinella    17 Novembre, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una corsa contro se stessi

Ottimo. Ancora ottimo. Prima opera in assoluto che leggo sulla Grecia antica e nonostante sia abituata ad un Frediani tutto romano sono rimasta piacevolmente sorpresa.

L'autore ci accompagna nei pressi di Maratona, alla vigilia di una delle più importanti battaglie della Grecia antica.
Eucle, Filippide e Tersippo sono frementi per la battaglia imminente, i persiani sono sempre più vicini. Ma i tre amici prima di tutto sono atleti, desiderosi di misurarsi contro un potente nemico, ma soprattutto con loro stessi. Chi risulterà alla fine il più ambizioso, il più determinato a raggiungere i propri obiettivi? Gli dei ritardano a concedere un verdetto deciso, e alla fine tutto si disputerà in una corsa, la corsa per salvare Atene, la corsa per sfidare se stessi.

Per tutti gli appassionati di Storia consiglio vivamente la lettura. Ok, Frediani sa essere a tratti noioso, dilungarsi in descrizioni prolisse e non proprio lineari, ma in fondo la Storia stessa ha esigenze 'intrecciate' e l'atmosfera che si respira nella piana di Maratona è davvero veritiera.
Devo dire che ho fatto un po' di fatica a proseguire, non è certo un libro che si riprende facilmente, ma una volta che ha catturato non lascia più.
La narrazione è costituita da diversi punti di vista: ogni capitolo è formato da tre parti, una al presente (la corsa dei tre amici verso Atene per portare l'importante messaggio, raccontata da Eucle con tutte le sue 'pippe' mentali), e due generali per la battaglia stessa in cui l'autore delinea gli eventi tramite i personaggi principali. La divisione è netta ma non stona affatto, quindi non si hanno problemi a seguire in contemporanea le due storie parallele (sebbene siano avvenute in tempi diversi).
Stile ricco di vocaboli specifici ma facilmente comprensibili anche da chi non mastica la materia.

Ed ora, brevi lodi alle carte vincenti che mi hanno conquistata: i personaggi.
Vivi e concreti, facile immaginarli come antichi eroi in lotta per la patria. Ho sentito la loro fatica nella corsa, la loro voglia di primeggiare, una competizione continua e tangibile anche dal lettore lontano millenni. Sono così umani, con una personalità complessa e oggigiorno probabilmente discutibile, ma che forza di volontà. Coinvolgenti, decisi, affamati di gloria. Uomini 'normali' diventati leggenda. Che siano esistiti o meno (la Storia ha ancora punti interrogativi a riguardo) non importa, da questo libro prendono vita e basta.

In definitiva un altro gradevolissimo romanzo storico, c'è un buon equilibrio tra le vicende storiche realmente avvenute (qualcuno forse sbadiglierà seguendo la battaglia, ma certamente la guerra non era una cosa in cui dilettarsi...) e le rispettive descrizioni, tra la psicologia dei personaggi e annesse peculiarità. Non è molto movimentato, ma avvicinandosi al termine si ha un incremento di suspance che tiene incollati alle pagine.
Mai dimenticare che comunque è un 'semplice' romanzo storico con pregi e difetti, ma che dire, io lo apprezzato tantissimo, sarà perché mi ha riportato indietro in un tempo totalmente nuovo per me con incredibile concretezza. Che bello vivere i libri!
Consigliatissimo ovviamente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Tutto Frediani, romanzi storici
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 
bella recensione, Rondi !!!
In risposta ad un precedente commento
rondinella
18 Novembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Silvia!
La cosa bella è che la Newton pubblica romanzi storici interessanti a prezzi contenuti... Quanto sono felice...
rakovic
18 Novembre, 2012
Ultimo aggiornamento:
18 Novembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
42 km e 195 metri, una distanza quasi magica...Prima o poi devo farcela, per ora mi accontento della metà, ma devo trovare il coraggio per trovare il mio limite
In risposta ad un precedente commento
petra
18 Novembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Recensione appassionante e approfondits. Grande Rondi!
Grazie Rondinella per il suggerimento appassionante. Me lo sono segnato in WL.
rondinella
18 Novembre, 2012
Ultimo aggiornamento:
18 Novembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
@rakovic: ahahahah io non avrei mai il coraggio, ma buona fortuna per quando tenterai l'impresa!
@federica: grazie!
@amarilli: sinceramente non ti ci vedo con in mano un Frediani, chissà come mai... mi sembri il tipo di lettore 'tutto pepe' e il nostro storico sicuramente non lo è, personalmente suggerirei altro... però, se vuoi provare, poi facci sapere!
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ladra di frutta
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La danza del Gorilla
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
4.1 (3)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri