Narrativa italiana Romanzi storici Marathon. La battaglia che ha cambiato la storia
 

Marathon. La battaglia che ha cambiato la storia Marathon. La battaglia che ha cambiato la storia

Marathon. La battaglia che ha cambiato la storia

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


480 a.C. La flotta greca attende con ansia di conoscere l’esito della battaglia che si combatte alle Termopili, tra gli uomini del gran re Serse e i 300 eroi guidati da Leonida. Su una delle navi, Eschilo, in servizio come oplita, riceve la visita di una donna misteriosa, che gli racconta la sua personale versione della battaglia di Maratona, alla quale lo stesso poeta aveva partecipato dieci anni prima. Prende vita così il racconto di una delle battaglie più importanti della storia, e soprattutto di quel che accadde subito dopo, quando gli araldi corsero ad Atene per comunicare la vittoria greca prima che i sostenitori dei persiani aprissero le porte agli invasori.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 5

Voto medio 
 
4.1
Stile 
 
4.2  (5)
Contenuto 
 
4.0  (5)
Piacevolezza 
 
4.0  (5)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Marathon. La battaglia che ha cambiato la storia 2012-11-17 18:31:02 rondinella
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
rondinella Opinione inserita da rondinella    17 Novembre, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una corsa contro se stessi

Ottimo. Ancora ottimo. Prima opera in assoluto che leggo sulla Grecia antica e nonostante sia abituata ad un Frediani tutto romano sono rimasta piacevolmente sorpresa.

L'autore ci accompagna nei pressi di Maratona, alla vigilia di una delle più importanti battaglie della Grecia antica.
Eucle, Filippide e Tersippo sono frementi per la battaglia imminente, i persiani sono sempre più vicini. Ma i tre amici prima di tutto sono atleti, desiderosi di misurarsi contro un potente nemico, ma soprattutto con loro stessi. Chi risulterà alla fine il più ambizioso, il più determinato a raggiungere i propri obiettivi? Gli dei ritardano a concedere un verdetto deciso, e alla fine tutto si disputerà in una corsa, la corsa per salvare Atene, la corsa per sfidare se stessi.

Per tutti gli appassionati di Storia consiglio vivamente la lettura. Ok, Frediani sa essere a tratti noioso, dilungarsi in descrizioni prolisse e non proprio lineari, ma in fondo la Storia stessa ha esigenze 'intrecciate' e l'atmosfera che si respira nella piana di Maratona è davvero veritiera.
Devo dire che ho fatto un po' di fatica a proseguire, non è certo un libro che si riprende facilmente, ma una volta che ha catturato non lascia più.
La narrazione è costituita da diversi punti di vista: ogni capitolo è formato da tre parti, una al presente (la corsa dei tre amici verso Atene per portare l'importante messaggio, raccontata da Eucle con tutte le sue 'pippe' mentali), e due generali per la battaglia stessa in cui l'autore delinea gli eventi tramite i personaggi principali. La divisione è netta ma non stona affatto, quindi non si hanno problemi a seguire in contemporanea le due storie parallele (sebbene siano avvenute in tempi diversi).
Stile ricco di vocaboli specifici ma facilmente comprensibili anche da chi non mastica la materia.

Ed ora, brevi lodi alle carte vincenti che mi hanno conquistata: i personaggi.
Vivi e concreti, facile immaginarli come antichi eroi in lotta per la patria. Ho sentito la loro fatica nella corsa, la loro voglia di primeggiare, una competizione continua e tangibile anche dal lettore lontano millenni. Sono così umani, con una personalità complessa e oggigiorno probabilmente discutibile, ma che forza di volontà. Coinvolgenti, decisi, affamati di gloria. Uomini 'normali' diventati leggenda. Che siano esistiti o meno (la Storia ha ancora punti interrogativi a riguardo) non importa, da questo libro prendono vita e basta.

In definitiva un altro gradevolissimo romanzo storico, c'è un buon equilibrio tra le vicende storiche realmente avvenute (qualcuno forse sbadiglierà seguendo la battaglia, ma certamente la guerra non era una cosa in cui dilettarsi...) e le rispettive descrizioni, tra la psicologia dei personaggi e annesse peculiarità. Non è molto movimentato, ma avvicinandosi al termine si ha un incremento di suspance che tiene incollati alle pagine.
Mai dimenticare che comunque è un 'semplice' romanzo storico con pregi e difetti, ma che dire, io lo apprezzato tantissimo, sarà perché mi ha riportato indietro in un tempo totalmente nuovo per me con incredibile concretezza. Che bello vivere i libri!
Consigliatissimo ovviamente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Tutto Frediani, romanzi storici
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore

Marathon. La battaglia che ha cambiato la storia 2012-09-14 14:47:06 Mauro
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Opinione inserita da Mauro    14 Settembre, 2012

Noia

Una noia mortale! Ci si aspetta descrizioni di scontri, strategie, azione, invece l'azione (poca) si perde in infinite elucubrazioni personali o filosofiche che rendono pesante la lettura. Anche la costruzione mi lascia perplesso: la storia dovrebbe essere narrata da Ismene, che l'ha appresa da Eucle morente e la riferisce a Eschilo. Però poi la voce narrante e i pensieri sono quelli di Eucle e alla fine sembra di assistere a un film di Terrence Malick, con la voce di sottofondo che sommerge la trama e addormenta lo spettatore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Marathon. La battaglia che ha cambiato la storia 2012-01-26 08:55:59 yuri
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da yuri    26 Gennaio, 2012

Grazie Frediani

Inizia pacato, come la corsa del maratoneta che scalda i muscoli nella prima fase della gara. Poi, man mano, incalza il ritmo, sempre più serrato fino all'affanno che, anche al lettore, annebbia la vista, incapace com'è di arrestare la lettura. Il lettore diventa tutt'uno con i protagonisti. Lui legge, loro corrono. E combattono. E...riflettono. Proprio così, introspezioni profonde, dissertazioni che non annoiano mai, vissute come necessaria pausa al ritmo ansiogeno e che fanno di un buon libro avvincente, un grande libro che insegna qualcosa. E lascia il segno.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
BERNARD CORNWELL, MISHIMA
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
Marathon. La battaglia che ha cambiato la storia 2011-11-21 22:29:16 Gondes
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Gondes Opinione inserita da Gondes    22 Novembre, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non al meglio

Premetto che Andrea Frediani è fra gli autori che apprezzo di più, ma in questa occasione non mi è sembrato particolarmente in forma. Solo verso i capitoli finali ho ritrovato lo scrittore dei “300 guerriei”, che rimane uno fra i libri più belli che abbiamo mai letto. Se si intitola un libro Marathon ci si aspetta che il fulcro del libro sia incentrato su questa battaglia, mentre in gran parte del libro l’attenzione è rivolta sui rapporti d’amicizia e sulle vicissitudini sportive dei tre amici/rivali, che un volta terminata la battaglia di Maratona dovranno portare ad Atene le notizie sull’andamento dello scontro. Avrei gradito maggiormente approfondire la preparazione dello scontro tra Greci e Persiani in senso più generale, con una visione da ambo le parti per godermi poi lo scontro finale. Comunque negli ultimissimi capitoli Frediani ritorna ad essere lo scrittore che conosciamo, bravissimo nel descrivere le fasi confuse e frenetiche di una battaglia all’ultimo sangue fra due culture diverse.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
Marathon. La battaglia che ha cambiato la storia 2011-08-31 17:39:00 barch76
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
barch76 Opinione inserita da barch76    31 Agosto, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

La corsa per l'eternità

Questo è un grande romanzo storico,come dovrebbe essere,come vorrei che fosse. Gli eventi narrati ruotano attorno alla battaglia avvenuta a Maratona nel 490 a.C. ,in cui per la prima volta la Grecia antica, culla culturale dell’occidente,si scontra con la superpotenza del mondo pre-Romano,la Persia di Dario il grande. Frediani con uno stile fluido e coinvolgente mescola in maniera credibile la cronaca ufficiale dei poeti greci e latini Erodoto,Eschilo,Plutarco,ecc. con fonti e scoperte più recenti,dando una rilettura più imperniata sui protagonisti degli eventi,che sui freddi e schematici dati storici. Nessun personaggio è casuale,l’autore da vita,sangue ed emozioni,a quegli uomini che hanno contribuito a cesellare quel mondo in cui noi ora viviamo,in cui l’eroismo scrive la storia come la codardia,come non sia solo la ricerca della gloria e del potere a muovere le spade e le lance ma anche l’amore,l’amicizia,la paura,l’ambizione. Ricco di Flashback magistralmente manovrati per tenere alta la soglia dell’attenzione del lettore,personaggi credibili dove le qualità bilanciano i difetti,ma l’onore ed il coraggio ne sanciscono la gloria eterna,ricco di pathos,dove la violenza inaudita della battaglia lascia il posto a scene toccanti e commoventi. Perché le emozioni hanno scritto la storia della civiltà,perché non si dimentichi che migliaia di uomini sono morti su prati oggi fioriti,per la nostra libertà,per non dimenticare il loro sacrificio. Insomma una sana lezione di storia,una magnifica lezione di umanità. Consigliatissimo a chi ama i romanzi storici.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Romanzi storici
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Questione di Costanza
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri