Narrativa italiana Libri per ragazzi Un divano per dodici. Un ciclone in salotto
 

Un divano per dodici. Un ciclone in salotto Un divano per dodici. Un ciclone in salotto

Un divano per dodici. Un ciclone in salotto

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Tutto comincia il giorno in cui la mamma di Leo viene promossa inviato speciale. È una giornalista di Roma e, grazie a questa promozione, starà via per un anno per realizzare i suoi reportage intorno al mondo. Nel frattempo Leo andrà a vivere a Milano con il suo papà e la sua nuova famiglia che, però, non conosce molto bene. C'è un problema: Elettra, la sorellastra di Leo, un panzer di otto anni e tre quarti. Elettra è il boss, prepotente, ingombrante, soffocante e non ha intenzione di farsi rubare il posto in famiglia da Leo. Il papà di Leo è l'unico che Elettra abbia veramente conosciuto, perché il suo si è separato dalla mamma ed è andato a vivere in Australia quando lei aveva appena due anni. Elettra farà di tutto per fare scappare Leo da Milano a gambe levate!



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Un divano per dodici. Un ciclone in salotto 2013-09-26 12:17:37 Pia Sgarbossa
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Pia Sgarbossa Opinione inserita da Pia Sgarbossa    26 Settembre, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA...CHE C'E' UN FRATELLO

IN PIU'.

DOVE CI STA UN BAMBINO...C'E' SEMPRE SPAZIO PER ALTRI BAMBINI... ;)
Famiglie allargate...bambini che devono abituarsi a confrontarsi con più realtà familiari...
...è dura sapete?
Soprattutto se i genitori separati non riescono a mantenere sani e sereni rapporti tra loro, e anzi iniziano a rivendicare se stessi nei confronti di un figlio , magari in nome di puri e teorici "principi".
Ecco , questo libro rappresenta un buon modo per ragionare e far ragionare, per quanto sia possibile..., sulla possibilità di creare un nuovo equilibrio, che tenga in armonia due realtà ben distinte.
Con tatto viene raccontata l'esperienza di un bambino che si ritrova a dover convivere con la nuova famiglia che il papà si è ricreato, in quanto la mamma si deve assentare per motivi di lavoro.
Il papà diventa l'obiettivo ambito, conteso e desiderato da parte dei bambini di entrambe le due famiglie.
La sensibilità della nuova "mamma trovata" è determinante per generare serenità...ed ella lo fa con tatto e gran intelligenza...
I conflitti in particolare del bambino con una figlia della nuova famiglia , sono l'occasione per riflettere sulla sofferenza che una tale situazione può provocare, sull'importanza di evitare dannosi confronti, sull'esigenza di inventarsi un nuovo modo , ovviamente di più larghe vedute, per vivere la nuova situazione di vita.
E si può, è fattibile,anche se sempre doloroso, se da entrambe le parti gli adulti sono "grandi e maturi" a livello emozionale e sentimentale nei confronti dei figli...
Un bellissimo esempio che consiglio e caldeggio tantissimo.
Buona lettura ai ragazzi in particolare che vivono una simile situazione di vita, ai genitori che desiderano affrontare la vita con la maggior serenità possibile per i propri figli , se sono stati portati a finire un rapporto familiare per ricrearne un altro.
Concludo con un pensiero al bambino conteso dai due genitori della mia città, divenuto caso famoso e nazionale per essere stato mostrato senza un minimo di pudore , senza quella sana intimità di rapporti e relazione, alla società tutta ( mass media e ambito mediatico)...un caso che mi ha lasciato e mi lascia tutt'oggi dell'amaro ... una gran tristezza...e tutto perchè? Perchè, a mio semplice avviso, nessuno dei due genitori è riuscito, per il bene del bambino a fare un passo indietro, ad essere umile, ma ha continuato imperterrito nella propria convinzione ,in nome dei propri"principi"...freddi e glaciali principi...
Termino con l'augurio più grande possibile perchè nessun altro bambino viva un simile tragico destino...con l'auspicio che i genitori tutti riescano a mettere in primo piano quel o quei bambini che hanno deciso con responsabilità (beneficiando di un dono ricevuto incommensurabile...), di mettere al mondo.
Pia

p.s. un immenso grazie al mio qamico Luigi De Rosa, che me lo ha suggerito...grazie di cuore davvero!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
E' BELLISSIMO E ATTUALISSIMO!!! Lo consiglio a bambini di genitori separati...soprattutto ai loro genitori...con tanto affetto sincero da parte mia.
Trovi utile questa opinione? 
280
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri