Le belve Le belve

Le belve

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Questa è la storia di Lince, Poiana e Rospo, tre criminali dilettanti che fuggono da una rapina andata male; di una classe di liceali di Ferrara sequestrati durante una gita in un ex ospedale abbandonato; dell'ex sanatorio Boeri, che nasconde strati di storie maledette, sepolte nei suoi muri fatiscenti e nelle sue viscere oscure; di una ragazza con un potere extrasensoriale che le permette di percepire il Male; di un paese di provincia, Tresigallo, sospeso in una terra nebbiosa e silenziosa, e dei fatti occulti che brulicano sotto la sua superficie all'apparenza pacifica; di animali e di uomini che certi fantasmi della mente e la ferocia dei loro aguzzini trasformano in belve.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Le belve 2020-08-15 15:01:20 Mian88
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    15 Agosto, 2020
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Chi sono davvero le belve?

«Questo è un luogo che non andrebbe disturbato. Il pensiero spuntò spontaneo, come dissotterrato da uno smottamento indipendente dalla sua volontà.»

Non doveva essere altro che una gita noiosa in quel dell’ex sanatorio Boeri, non doveva essere altro che una delle tante attività scolastiche di scarso interesse e relativo gradimento per la classe di studenti del ferrarese. Ma si sa, le aspettative non sempre coincidono con la realtà, per un verso o per l’altro. E Giulia ben presto si rende conto che qualcosa all’interno dei quel luogo non è come dovrebbe, che c’è un male che aleggia, che ci sono storie nascoste e maledette, che ci sono trascorsi passati ma mai dimenticati e che adesso sono sepolti tra quelle mura. Ancora, ci sono loro: Lince, Poiana e Rospo, tre criminali dilettanti che sequestrano quella stessa classe di ventuno ragazzi e comprensiva di docente e guida. Un trio di criminali che incute, per il lasso di tempo di una giornata, terrore nei sequestrati e che di poi tenta la fuga da quella rapina andata male e sfociata oltre gli intenti. Questa, ancora, è la storia di un paese di provincia Tresigallo che cela dietro la sua apparenza fatti occulti. Questa, ancora, è la storia di uomini e animali, di fantasmi della mente, di una ferocia che trasforma i suoi aguzzini in belve, di poteri extrasensoriali, di gatti.

«Non erano altro che sensazioni, a volte sensazioni visive, l’impressione di “vedere con la mente”, qualcosa che l’aveva accompagnata fin da quando aveva ricordi.»

Questo e molto altro è “Le belve” opera a firma Manlio Castagna e Guido Sgardoli, un titolo che trasuda del mistero proprio di autori quali Stephen King o ancora delle tinte tipiche di Lovecraft e che, a differenza delle apparenze e del target indicato, si presta ad una lettura per tutte le età. Gli elementi caratteristici del genere ci sono tutti ma a questi si sommano descrizioni succulente, personaggi interessanti e un mistero che solletica la curiosità tanto da invitare il lettore ad andare avanti e avanti senza mai staccarsi dal titolo.
Un elaborato che conduce per mano in un percorso di ricerca interiore, che porta a scandagliare le oscurità più profonde dell’animo umano e che invita, ancora, chi legge a interrogarsi su molteplici tematiche sottese. Perché chi sono, alla fine, davvero le bestie?

«La morte non è sempre la peggiore delle punizioni.»

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri