Narrativa italiana Libri per ragazzi Uno spazio senza tempo
 

Uno spazio senza tempo Uno spazio senza tempo

Uno spazio senza tempo

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Giada è un'adolescente che comincia presto a scontrarsi e incontrarsi con la vita. La sua storia è specchio di tante altre: la famiglia che si sfalda, il bullismo, la ribellione, i tradimenti, la fuga a Londra per bruciare il passato e accendere il futuro. Giada inquieta nel suo mondo sottosopra. E poi le passioni, gli amori che travolgono e che lasciano il segno, la ricerca del proprio spazio nel mondo, i sogni da realizzare. Giada diventa grande attraverso esperienze ed errori, e scopre in sé un talento insospettabile che ha radici profonde: sarà proprio quello che la farà volare.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Uno spazio senza tempo 2021-08-29 13:57:46 Mian88
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    29 Agosto, 2021
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una storia che invita a riflettere

«Se solo fosse stata ancora piccola, l’avrebbe consolata con pastelli colorati e favole, ma oggi sa che solo il tempo avrebbe ricucito una ferita di cui conosce troppo bene ogni sfaccettatura.»

Giada è poco più di una adolescente quando le viene comunicato di quell’imminente trasferimento al Nord, a Milano. Tante le promesse fatte dai genitori, tante le disillusioni causate da quelle false speranze infrante. La realtà che si apre innanzi a lei nel capoluogo lombardo tutto è tranne che rosea: se da un lato è vittima di atti di bullismo a scuola, dall’altro la sua famiglia si sta sgretolando a vista d’occhio con una madre sempre meno incline a esser tale e sempre più dedita alla ricerca di una taglia di abiti sempre più di piccole dimensioni che alla cura della casa, mentre il padre è sempre più dedito a uscite fuori porta con amici e nuovi colleghi, donne d’occasione, sigarette fumate di nascosto ma costanti.
Giada è dunque alle prese con tanti di quei problemi che attanagliano i ragazzi dei nostri giorni ma al contempo è anche costretta a fronteggiare una vita i cui contorni sono sempre più sfaccettati, ingombranti, aguzzi. Ciò è acuito ancor più dai ritmi di una metropoli che non aspetta e che al contrario scandisce tempi rapidi, veloci, inarrestabili. La giovane è consapevole che la realtà le sta sfuggendo di mano, che è sempre più incapace di uscire da quel buco nero in cui è precipitata. Ma come può venir fuori da questo incubo? Come può ribellarsi alle sue carceriere anche quando queste nei suoi confronti alzano l’asticella della cattiveria al punto tale da avere ancora meno scrupoli nei suoi confronti?
Tuttavia, la giovane protagonista creata dalla penna di Allegra Giulia Perboni decide di alzare la testa e di non sottostare più a quelle vessazioni che giorno giorno la attendono. Si sente tradita dalla propria famiglia, incompresa e disincantata da quella vita che tanto promette e poco mantiene. Deve capire chi è, cosa è, qual è il suo posto nel mondo, credere nel futuro, credere in quei sogni che devono smetterla di essere incubi.

«A volte ci capitano cose che sembrano non avere senso, che sconvolgono i nostri piani, ma opporsi agli eventi non è la risposta. […] Devi assecondare il flusso della vita, riconoscere i segni del destino, come quando hai imparato a nuotare. Te lo ricordi? Prima hai dovuto imparare a galleggiare, a lasciarti andare, ad avere fiducia. Certo, la corrente può portarti lontano o alla deriva, ma tu capirai come sfruttarla, le darai la giusta direzione quando sarai capace di intuire il disegno, il vero motivo per cui sei qui.»

Ed ecco ancora che sopraggiunge quello spazio senza tempo, quello spazio senza tempo che è impregnato di odore buono, di buona vita. “Uno spazio senza tempo” quello di Allegra Giulia Perboni che si propone al suo pubblico in modo intelligente e maturo. Caratterizzato da una penna precisa e minuziosa ma che si adatta all’età della voce narrante e della protagonista, lo scritto affascina il lettore e non teme di trattare tematiche attuali ma forti, tematiche che talvolta vorremmo non esistessero tanto sanno essere dolorose. Perché la scrittrice non si limita a parlare di bullismo, di famiglia, di legami, di rabbia, dolore, tradimenti e paure, ci offre anche una visione propositiva del tempo futuro, una visione fatta di possibilità, di riscatto, di rivalsa, di passioni che pulsano nel cuore e nell’anima per uscire e realizzarsi.
Uno scritto che accarezza, solletica e resta.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La banda dei colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La mappa nera
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La quarta profezia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita paga il sabato
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
Obscuritas
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli avversari
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Le sorelle Lacroix
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo figlio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Questo post è stato rimosso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I killeri non vanno in pensione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Voci in fuga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Le avventure di Cipollino
Bambini perfetti
Cosplay girl
Di impossibile non c'è niente
Le domande di Emma
Uno spazio senza tempo
Anomalya
La seconda avventura
Il cinema
La notte delle malombre
Le belve
La bambinaia francese
Trilogia delle ragazze
Casa Lampedusa. Semplicemente eroi
Orzowei
Glauco e Lenina