Tre cavalli Tre cavalli

Tre cavalli

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

«Se questa è la durata assegnata, qui si narra il corso dei primi due cavalli della vita di un uomo. Partito da ragazzo per amore in Argentina, si butta nella furiosa lotta clandestina contro la dittatura quando gli ammazzano la sposa. Scende in fondo all'America per salvarsi la vita e impara il rovescio geografico del mondo: quello toccato non è il fondo delle ultime terre, ma il culmine delle prime. Il sud è il cappello, non le scarpe, del mondo. Molti anni e molta fortuna dopo, una donna in Italia gli rinnova in corpo l'amore e l'Argentina insanguinata. Fa il giardiniere, capisce gli alberi e la solitudine. Da un africano immigrato impara che il futuro è pieno di avvisi e che la gratitudine sta tra un coltello e i fiori. Chi cerca in questo uomo un verbo rivolto al passato non lo troverà».



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (2)
Contenuto 
 
3.0  (2)
Piacevolezza 
 
3.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Tre cavalli 2012-04-13 07:51:58 C.U.B.
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
C.U.B. Opinione inserita da C.U.B.    13 Aprile, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Giardiniere, non ti dimentichero’.

Ogni volta che leggo un De Luca mi dico, non puo’ essere migliore del precedente.
Non puo’… E invece puo’. Questo libro e’ una meraviglia.
La quarta di copertina di Feltrinelli esprime egregiamente il contenuto, e’ un piacere leggere anche quella.
Quanto dura la vita di un uomo ? Tanto quanto quella di tre cavalli.
Inizia il libro col primo cavallo, finisce il libro col secondo.
Ho provato una forte emozione dalla prima pagina all’ultima , De Luca e’ poesia in prosa, stupisce, spinge alla riflessione, riscalda, punisce, ruba gravita’ ai corpi, regala momenti di gioia.
Ogni singola pagina e’ bella quasi fine a se stessa, quasi il filo conduttore del racconto fosse ininfluente al piacere che ne deriva dalla lettura.

Questa e’ la storia di un uomo semplice che molto ha amato nella vita e per amore di una donna si trasferi’ in Argentina e lotto’ contro il regime.

Questa e’ la storia di un giardiniere, che dopo avere perso il suo amore in Argentina fugge e torna in Italia. Una vita solitaria nell’umilta’ della terra e delle piante e delle foglie e del cielo e delle stelle.
“ UN albero ha bisogno di due cose : sostanza sotto terra e bellezza fuori. Sono creature concrete ma spinte da una forza di eleganza. Bellezza necessaria a loro e’ vento, luce, uccelli, grilli formiche e un traguardo i stelle verso cui puntare la formula dei rami.
La macchina che negli alberi spinge linfa in alto e’ bellezza, perche’ solo la bellezza in natura contraddice la gravita’”

Questa e’ la storia di un’amicizia fatta di rispetto e gratitudine, tra un uomo con la pelle bianca e un uomo con la pelle colorata di nero e i capelli ingialliti da polline di mimosa.

Questa e’ la storia di colui che legge libri usati, perche’ la carta invecchiata da molti occhi e molte dita acquista peso e le pagine restano docilmente aperte alla lettura di lui , mentre mangia.

Questa e’ la storia di una prostituta che chiede solo : “ Tienimi giardiniere, tienimi”.

Questa e’ anche una storia d’amore molto emozionante.
“Ti amo per amore e per disgusto di uomini, ti amo perchè sei integro anche se sei avanzo di altra vita, ti amo perche’ il pezzo che resta vale l’intero e ti amo per esclusione degli altri pezzi spersi. “

Buona lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
230
Segnala questa recensione ad un moderatore
Tre cavalli 2012-02-28 08:08:03 Pelizzari
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    28 Febbraio, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sconclusionato

E' un romanzo breve, che narra la storia d'amore tra un giardiniere e una prostituta, che si sono incontrati in modo anomalo, mentre lui leggeva un libro in una trattoria. Lo stile è strano, come sempre nei libri di De Luca: in questo caso, a mio avviso, molto meno felice che in altre sue opere. Parla del passato con il tempo del presente e questo crea confusione nella lettura di una storia che appare davvero sconclusionata e con poco senso. L'unica cosa apprezzabile sono alcune considerazioni sul potere dei libri. Libri che, più dei viaggi, spostano gli uomini. Libri che riescono a scaricare la giornata dalla schiena delle persone. Libri che, se letti usati, appartengono a molte vite. Per il resto, davvero una storia che lascia poco o niente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
71
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il castagno dei cento cavalli
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Sulla pietra
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Il bacio del calabrone
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Un millimetro di meraviglia
Nannina
Chiudi gli occhi, Nina
Il nostro grande niente
Chi dice e chi tace
Cuore nero
L'età fragile
Il rumore delle cose nuove
Vieni tu giorno nella notte
Giù nella valle
Abel
Il vento soffia dove vuole
La collana di cristallo
Romanzo senza umani
Resisti, cuore
La cerimonia dell'addio