Narrativa straniera Letteratura rosa Ogni istante di me e di te
 

Ogni istante di me e di te Ogni istante di me e di te

Ogni istante di me e di te

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Normandia, 1918. Léon e Louise amano pedalare controvento verso l'oceano. Verso quel piccolo antro tra gli scogli sferzati dalle correnti, il loro rifugio, il loro nido. Lì è possibile amarsi, con la spensieratezza dei loro sedici anni. È possibile immaginare un futuro insieme, lontano dalla guerra. E sancire la loro unione con un giuramento: «Per sempre». Ma la guerra è vicina. Sulla strada del ritorno un bomba li divide. Léon la crede morta e anche Louise lo crede di lui. Eppure l'eco di quel giuramento è destinata a durare. Dieci anni dopo, a Parigi, Léon si è rifatto una vita. Ma una sera tutto cambia: il metrò è affollato eppure, nell'istante in cui i due vagoni si sfiorano, Léon la vede, in piedi vicino alla porta. Ne è sicuro: quella è la sua Louise. Anche se il futuro è pronto a dividerli di nuovo, ci sarà sempre un giorno in cui si rincontreranno. Perché quel giuramento non ha mai smesso di vivere.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 7

Voto medio 
 
4.2
Stile 
 
4.6  (7)
Contenuto 
 
3.7  (7)
Piacevolezza 
 
4.2  (7)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Ogni istante di me e di te 2017-10-13 17:09:14 Christy Unbuonlibro
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Christy Unbuonlibro Opinione inserita da Christy Unbuonlibro    13 Ottobre, 2017
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una storia delicata ed elegante

Nella buia chiesa di Notre Dame, a Parigi, è tutto pronto per il funerale di Léon Le Gall. Intorno a lui è riunita tutta la famiglia seduta composta in attesa che arrivi il prete. La stasi con cui inizia la storia viene però interrotta dall’entrata in chiesa di un’anziana donna, che senza guardare nessuno e accompagnata dal ticchettio delle sue scarpe si avvicina al corpo del defunto per lasciare accanto il campanello di una bicicletta. Questa introduzione tanto significativa serve volutamente all’autore per presentarci subito Léon, protagonista del libro, e la sua famiglia, riunita il giorno del suo funerale. In special modo conosceremo il nipote di Léon, voce narrante dell’intera storia e che ci accompagnerà lungo il corso della lettura.
Ogni istante di me e di te difatti è un lungo flashback, tutta la storia ci viene descritta come un vecchio ricordo. Ricordo che affiora nella mente del nipote dopo la vista di quella signora, che sicuramente sarà Louise, la donna da sempre amata dal nonno. Torniamo così indietro nel tempo, nel lontano 1918 in cui il giovane Léon è in viaggio con la sua fedele bicicletta, alla ricerca di un lavoro lontano da casa che lo porterà a conoscere Louise. Sarà facile per i due innamorarsi e cercare la felicità al mare, non curanti dell’avvicinarsi della guerra.
Noi lettori, spettatori dell’intera storia, non possiamo far altro che continuare a leggere, pagina dopo pagina, estasiati dallo stile elegante di Alex Capus. Impareremo a conoscere Louise e Léon e insieme a loro trascorreremo gli anni delle due guerre con la paura che esse portano con sé, ma allo stesso tempo con la spensieratezza data dall’amore e dalla speranza in un futuro sempre insieme.
Paura, tristezza e amore, queste forse sono le tre principali emozioni che permeano Ogni istante di me e di te e che arrivano al lettore forti e chiare. I due protagonisti incarnano l’amore vero e puro, quello che noi tutti ricerchiamo, nonostante la distanza e l’assenza fisica. Durante la lettura la speranza in un ricongiungimento sarà sempre viva ed è questa che spinge il lettore a continuare a sfogliare le pagine.
Sarà impossibile leggere Ogni istante di me e di te senza emozionarsi, la nostalgia è una costante nella storia, che accompagnerà per tutta la vita i due protagonisti e che aleggia nel corso della lettura.
Ho amato Léon e tutta la sua famiglia, strambi, allegri e in perenne ricerca di oggetti trovati per strada da poter portare a casa, a cui provare a dare una seconda vita. Ognuno di loro, seppur ci viene descritto ben poco, ha un tratto distintivo che lo differenzia dagli altri, senza però mai perdere quelle caratteristiche che lo rendono un vero Le Gall.
Alex Capus ha una grande abilità narrativa che gli permette di arrivare dritto al cuore dei suoi lettori, scrivendo una storia delicata ma d’impatto. Con uno stile classico e, come dicevo, estremamente elegante riesce a catturare l’attenzione di chi legge, quasi come se avessimo tra le mani un piccolo gioiello che vorremmo continuamente guardare e osservare da ogni angolazione.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
Ogni istante di me e di te 2013-06-01 15:44:32 Skippy
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Skippy Opinione inserita da Skippy    01 Giugno, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'amore negato e l'amore vissuto

Il romanzo ha come sfondo la francia tra la prima e la seconda guerra mondiale e il ritmo è scandito in modo dolce, pacato e sognante alla francese.
L'amore è suddiviso in due categorie: quello sognato, dovuto ad una separazione precoce dei due innamorati Leon e Louise che si incontreranno di nuovo solo da adulti, conservando ancora nel cuore l'inizio della loro storia d'amore da adolescenti, e l'amore reale, quello vissuto da Leon e dalla moglie, che passano una vita insieme e hanno una bella famiglia con 4 figli.
Si, perchè nonostante Leon e Louise, che credevano reciprocamente che l'altro fosse morto, si ritrovano, ormai capiscono che il loro tempo è passato e non possono recuperarlo, nonostante l'amore che li lega.
Così Louise continua la sua vita da single e Leon il suo matrimonio.
Secondo me i sentimenti dei protagonisti sono affrontati in modo molto vivido e realistico, facendo capire che a volte amare è anche convivere con il peso nel cuore di avere marito innamorato di un altra, ma riuscire ad affrontare la guerra e la vita con l'affetto e il rispetto reciproco nonostante tutto.
Nessun punto di vista è facile da affrontare in questo libro, che fa molto riflettere.
Breve ed intenso lo consiglio!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
Ogni istante di me e di te 2012-11-22 08:40:49 Giulia
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da Giulia    22 Novembre, 2012

Ogni istante di me e di te

ho comprato questo libro attratta dalla copertina, dalla trama e dal titolo. all'inizio della lettura però sono rimasta un pò delusa perchè quella grande storia d'amore che mi aspettavo non veniva descritta istante per istante come promettevano trama e titolo soprattutto. addirittura Louise non mi sembrava nemmeno così tanto interessata a Leon. poi però c'è stata una svolta. Leon è cresciuto, si è sposato e ha avuto dei figli. nel momento in cui incontra nuovamente Louise, Leon è un uomo più maturo e anche l'amore tra i due viene descritto in maniera diversa, i sentimenti si fanno via via più intensi. la parte migliore è quando anche Louise con le sue lettere fa capire al lettore il forte sentimento che la lega a Leon. il finale mi è piaciuto anche se mi ha lasciato un pò di tristezza. il pensiero che Louise e Leon abbiano perso così tanti anni e l'occasione di vivere la loro storia d'amore mi rattrista. lo stile è veramente molto buono e le descrizioni sono ottime.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
Ogni istante di me e di te 2012-10-28 11:27:59 GLICINE
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
GLICINE Opinione inserita da GLICINE    28 Ottobre, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

AMORE IDEALIZZATO QUELLO VERO E' UN'ALTRA STORIA

Comincio subito la recensione facendo i miei complimenti all’autore che mi ha fatta veramente entrare nella storia, ho vissuto il passare degli anni con Leon e Louise, ho seguito il loro percorso di vita con chiarezza… La struttura della storia è particolare, inizia dalla fine, nel senso che inizia dal funerale di Leon. La storia viene narrata da un nipote, che ripercorre a posteriori tutta la vita di nonno Leon, che ha vissuto le due grandi guerre.
L’unica riflessione che mi viene da fare è che comunque non sono d’accordissimo con l’interpretazione fiabesca che viene data alla storia d’amore tra Leon e Louise; mi spiego:
Leon giovane aitante diciassettenne, biondo con gli occhi chiari, non ama particolarmente la scuola, e dopo l’ultima discussione avvenuta con il padre, che lo mette di fronte ad una scelta definitiva, decide di trasferirsi a Saint-Luc-Sur-Marne,per iniziare a lavorare come telegrafista morse (pur non avendo grande dimestichezza con l’alfabeto Morse!).Percorre il tragitto fino alla nuova destinazione in bicicletta, ed incrocia, quasi arrivato a Sain-Luc, una ragazza in bicicletta, occhi verdi capelli scuri una bella camicetta a pois rossi ed una gonna blu… ne rimane ammaliato; lei è Louise. Successivamente si ritroveranno in paese e passeranno una magnifica giornata insieme in spiaggia, ma la guerra li separerà. Una bomba li ferirà gravemente e si perderanno, ognuno trasportato in un ospedale da campo diverso.
E’ una storia tra giovani di diciassette anni, sappiamo tutti, quanto potenti possano essere le passioni a quell’età, e sappiamo anche bene come la nostra mente sia poi in grado di idealizzare ed edulcorare delle belle sensazioni provate in un contesto così difficile come quello della guerra.
Leon rimane ancorato a vita all’immagine che la sua mente gli rimanda di Louise, la cerca in ogni viso che vagamente possa assomigliarle, ma la sua vita va avanti e sposa Ivonne, che diventerà la madre dei suoi cinque figli, la donna che provvederà a lui per tutta la vita e che, lui non riuscirà mai ad amare pienamente. Alla figura della devota moglie Ivonne si sovrapporrà sempre la figura di una Louise, non veramente conosciuta, non veramente vissuta come una storia d’amore degna di questo nome, dovrebbe essere.
Ecco, per me la storia di Louise e Leon è il sogno, l’idealizzazione, di qualcosa che non è quotidiano, di una persona che non sta al tuo fianco nella buona e nella cattiva sorte, ma, nello stesso tempo è un pensiero che hai talmente “curato” dentro te stesso, e coltivato e idealizzato che, con il passare del tempo diventa per forza una parte di te, della quale non potrai più farne a meno talmente è radicata nel tuo animo.
Penserete; ok ci hai già raccontato tutto, cosa ci rimane da fare? Non è proprio così, la storia è questo e molto altro….. Leggete con curiosità ed io, con la stessa curiosità aspetterò le vostre opinioni, per vedere se collimano con il mio pensiero oppure se siete veramente convinti che la storia di Leon e Louise sia stata una vera e grande storia d’amore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore
Ogni istante di me e di te 2012-10-11 15:40:33 albina
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da albina    11 Ottobre, 2012

Ho scoperto uno scrittore!

Bellissimo libro, da leggere tutto d'un fiato (meglio se con un fazzoletto a portata di mano...).
Alex Capus proprio non lo conoscevo, ma dopo questa lettura rimpiango di non sapere il tedesco, altrimenti leggerei tutto quello che ha scritto!
Comunque ho scoperto un altro suo libro tradotto in italiano, si chiama COCOS ISLAND ed è sulla vita di Stevenson (lo scrittore, quello dell'Isola del tesoro). Lo sto leggendo: avventura, mari del sud, amori tropicali (lo sapevate che Stevenson era innamorato di una donna di 11 più vecchia di lui? e che era pieno di ossessioni?)... Insomma, promette molto bene ;-)

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
01
Segnala questa recensione ad un moderatore
Ogni istante di me e di te 2012-09-27 20:42:55 mokygio
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
mokygio Opinione inserita da mokygio    27 Settembre, 2012
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Amore a prima vista...

Finalmente un libro dalla trama accattivante che ti affascina e lo compri d'istinto come è successo a me!
Di piacevole lettura, lo divori perché non vedi l'ora di sapere come finisce quest'amore indissolubile vissuto e sofferto in silenzio dalla forte Louise.
Bellissimi i personaggi, forse mentre vai avanti nella storia speri sempre in una svolta, perché ormai sei coinvolto e appassionato.
A volte libri che sembrano piacevoli non si rivelano tali mentre questo vi assicuro e stupendo, scorrevole anzi forse troppo corto ma veramente bello!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Ogni istante di me e di te 2012-09-27 18:50:32 Viola03
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Viola03 Opinione inserita da Viola03    27 Settembre, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

"Ogni istante di te e di me"

E' bastato leggere la trama per innamorarmi di questo libro, per comprarlo in un impulso di follia e leggerlo poco dopo, con la certezza di aver fatto centro.

Siamo agli inizi del secolo, in Francia, dove il giovane Léon, poco amante dello studio, adora raccogliere quello che il mare trasporta sulla spiaggia. Il padre, annoiato professore di Liceo, non approva questo inutile passatempo e lo obbliga quindi, se non a studiare, almeno a cercarsi un lavoro.
E' così che Lèon parte per un altro paesino dove lo aspettano come aiuto capo stazione.
Proprio lungo la strada, lo supera una ragazza in sella alla sua bicicletta cigolante. Bella, con la sua camicetta a pois, Lèon non fa che pensare a lei da quel momento per tutte le sere successive finché non riesce ad incontrarla di nuovo.
Louise non ha passato, è una ragazza inusuale e affascinante e tra i due nasce un sentimento delicato e dolce che li unisce nella sua specialità.
Tutto sembra procedere verso un futuro felice, quando la guerra irrompe nelle loro vite e li separa.
Credendosi morti a vicenda, Léon e Louise finiscono su strade diverse, lontane.

Lèon si trasferisce a Parigi, si sposa con Yvonne ed ha due figli ormai, quando un giorno qualunque di una settimana qualunque, nella metro di Parigi, la donna che ha sempre avuto davanti agli occhi per tutti gli anni trascorsi, è lì, davanti a lui, diversa eppure sempre uguale.
Certo che non sia un'apparizione o una creazione dellla sua mente, Lèon parte alla ricerca di Louise, la sua Louise.
Quando finalmente si ritrovano, come sapranno riprendere le fila di una storia interrotta ma mai dimenticata?Come potrà questo amore incastrarsi nella nuova esistenza di entrambi?

Una storia d'amore intensa, ma mai esagerata né nello stile, né nella trama, raccontata in terza persona da un nipote di Lèon. Assistiamo all'evolversi di un sentimento inusuale nella sua forza, che ci porta a sognare senza però troppe cucchiaiate di miele.
Uno sfondo storico ben costruito e descritto, che si evolve insieme al procedere delle storie personali dei personaggi, che vi si concatena.
Il tutto con una partecipazione viva, ma non diretta: l'autore ricrea per noi il distacco, ma anche il piacere di un nipote che racconta la vita del proprio nonno. Il tutto perfettamente riuscito.
Lo consiglio vivamente!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri