Latinoamericana Latinoamericana

Latinoamericana

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

La presentazione e le recensioni di Latinoamericana, opera di Ernesto Che Guevara pubblicata da Feltrinelli. Nel dicembre del 1951 due ragazzi argentini partono su una sgangherata motocicletta da Cordoba, decisi ad attraversare il continente fino al Venezuela. Entrambi studenti di medicina, Ernesto Guevara de la Serna e Alberto Granado termineranno quel lungo viaggio il 26 luglio 1952. Qualche tempo dopo l'uomo che la storia ricorderà con il soprannome di "Che", riordina i suoi appunti in un libro, che è il dettagliato resoconto delle traversie affrontate in migliaia di chilometri. Chi scrive non è ancora il comandante Che Guevara, ma un ragazzo entusiasta, incline alle avventure picaresche e già infiammato da quella bramosia di vivere e di conoscere che lo accompagnerà in tutta la sua breve esistenza.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 6

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.2  (6)
Contenuto 
 
4.5  (6)
Piacevolezza 
 
4.2  (6)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Latinoamericana 2014-09-28 09:04:28 C.U.B.
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
C.U.B. Opinione inserita da C.U.B.    28 Settembre, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

In sudamerica col Che

Ernesto Che Guevara, studente di medicina ventiquatrenne, il 29 dicembre del 1951 in compagnia dell'amico biochimico Alberto Granado lascio' l'Argentina per avventurarsi in un lungo viaggio . Così, a bordo della fidata ma non immortale motocicletta La Poderosa II ,  muniti di un bagaglio essenziale e di risorse economiche pressoche' nulle, essi si immersero in un'esperienza "on the road" che per sette mesi li condusse dall'Argentina al Cile, quindi in Perù e poi ancora dalla Colombia al Venezuela . 
Inizialmente in moto e successivamente su mezzi di fortuna procurati attraverso l' autostop, bighellonando alla ricerca di ospitalita' che offrisse loro un pasto con cui riempire lo stomaco, dormendo presso la Guardia Civile o presso gli ospedali, Ernesto ed Alberto riuscirono a visitare un territorio molto vasto.
Il libro e' di fatto composto da una raccolta di appunti provenienti dal suo diario, dove oltre a stilare un itinerario vengono descritti paesaggi con diversi approfondimenti e riflessioni sulla condizione sanitaria e lavorativa della popolazione locale. 
Sebbene non carente nella forma,  la scrittura piuttosto asciutta e stilizzata tipica del genere e la coniugazione dei verbi non particolarmente brillante ( non credo sia un problema di traduzione vista l'esperienza di Cacucci, forse dipende dalla stesura frettolosa, piuttosto ) non mi hanno pienamente soddisfatta e purtroppo per nulla emozionata, sebbene l'argomento fosse un cibo estremamente accattivante per le stravaganze del mio palato.

Direi comunque che e' un buon testo per chi vuole conoscere l'avventura di un giovane che negli anni successivi diventera' uno dei rivoluzionari piu' famosi al mondo.

Buona lettura latinoamericana.

Trovi utile questa opinione? 
210
Segnala questa recensione ad un moderatore
Latinoamericana 2014-09-10 13:00:08 P.P.
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
P.P. Opinione inserita da P.P.    10 Settembre, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

El Mambo-Tango

"Non è questo il racconto di gesta impressionanti, ma neppure quel che si direbbe semplicemente "un racconto un po' cinico"; per lo meno, non vuole esserlo. E' un segmento di due vite raccontato nel momento in cui hanno percorso insieme un determinato tratto, con la stessa identità di aspirazioni e sogni."

Comincia così il racconto di un viaggio, alla scoperta dell'America Latina, alla scoperta di se stessi. Un diario di viaggio, in cui già si intravedono le aspirazioni e gli ideali che poi daranno vita al Che. Latinoamericana è il viaggio di Ernesto Guevara e Alberto Granado, da Buenos Aires a Caracas, lungo le Ande, attraverso l'America Latina.

Non è il diario di un turista, è il diario di un viaggiatore in comunione con il proprio viaggio: così Ernesto e Alberto non prendono aerei da qui a li, ma cavalcano la Poderosa II, almeno finche è intera, non vanno ad ammirare i monumenti, o quanto meno non solo, vanno ad ammirare la gente, si interessano della società latinoamericana, dilaniata dalle multinazionali, dai regimi, si interessano ai lebbrosi che vivono in un isolata comunità in riva ad un fiume, alle ingiustizie sociali, ai minatori sfruttati.
Nel ventiquattrenne Ernesto Guevara, già si presagisce l'esistenza del Che, nella sua attenzione ai più poveri, a quella "classe sociale" che passerà alla storia come proletariato.
Ma è prima di tutto un diario di viaggio, e con una acuta ironia e una sottile sarcasmo, Che Guevara racconta di un incredibile viaggio fatto di passaggi elemosinati, di cadute dalla moto, di sotterfugi e scuse per arraffare qualcosa da mettere sotto i denti. Un viaggio che si vive sfogliando le pagine, un viaggio alla scoperta dell'America Latina.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
Latinoamericana 2011-10-17 11:00:34
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Fò Opinione inserita da Fò    17 Ottobre, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un ragazzo straordinario

Latinoamericana non è la raccolta delle gesta del comandante Che Guevara, una successione di eventi storici e di battaglie e guerre.. E' bensì un diario di viaggio, che racconta un'avventura: due amici in sella alla "poderosa" in giro per il continente!
E' quindi il racconto di un viaggio. Un viaggio appassionante che ci porterà nei posti più poveri del mondo e tra le situazioni più difficili. Ernesto è pieno di vita e amore per il prossimo, per chi ha bisogno; e in questo libro assistiamo alla sua "formazione spirituale" e ai motivi e alle modalità che lo hanno portato ad essere quel grande rivoluzionario che sappiamo.

Per chi vuole conoscere l' UOMO e non solo il risultato, senza soffermarsi a quello che ci raccontano i libri di scuola, e andando a ricercare il vero fulcro dell' idea rivoluzionaria del Che, della fiamma che a poco a poco gli si è accesa dentro il petto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
Latinoamericana 2010-06-28 13:10:26 kiko
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
kiko Opinione inserita da kiko    28 Giugno, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Diario di viaggio

Il racconto di un viaggio iniziato on the road, su di una motocicletta "la poderosa", da parte di due giovani studenti di medicina, Ernesto Guevara e Alberto Granado.
Sei mesi attraversando Argentina, Cile, Perù, Colombia e Venezuela; un viaggio che mette i protagonisti a contatto con le sofferenze dei popoli dell'America Latina e che forma la coscienza del "Che" attraverso un itinerario ricco di riflessioni sulla realtà che lo circonda e sugli aspetti sociali e culturali di questi popoli.
Un bellissimo diario, ma anche un itinerario di crescita personale, che lo porta a maturare le sue idee di libertà.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Latinoamericana 2010-06-10 20:26:06 leadger
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
leadger Opinione inserita da leadger    10 Giugno, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Interessantissimo

Il libro raccoglie in forma narrativa tutti gli appunti presi durante il lungo viaggio intrapreso dal giovane Ernesto Guevara ed il suo amico Alberto Granado attraverso l'America Latina, dapprima in sella ad una moto sgangherata e successivamente a piedi o con i mezzi di fortuna più svariati. All'epoca, il futuro rivoluzionario è ancora uno studente. Il viaggio permetterà al Che di osservare la povertà e la miseria in cui vive il popolo latino-americano, dando inizio all’ analisi dell’economia vigente e scoprendo il bisogno di un mondo più giusto. Da questo libro traspare l'amore di Guevara per il popolo. Anche se a tratti il libro appare lento, incanta!
Una bella avventura, 2 amici, una moto e un lungo viaggio.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
Latinoamericana 2010-06-10 20:25:38 piero70
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
piero70 Opinione inserita da piero70    10 Giugno, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Che Guevara

"Aquí se queda la clara, la entrañable transparencia, de tu querida presencia. Comandante Che Guevara. Tu mano gloriosa y fuerte sobre la historia dispara"
E qui mi fermo prima di mettermi a piangere!
Questo piacevolissimo libro di viaggio, di un giovane adolescente che di lì a qualche anno avrebbe fatto parlare, sognare, muovere migliaia di persone. Ernesto Guevara prima di diventare il Che.
Un libro pieno delle avventure e delle gaie spensieratezze due amici che si avventurano in moto alla scoperta del loro continente.
Pieno anche di momenti comici, soprattuto in relazione alle tribolazioni con la moto. E di momenti di riflessioni sullo stato della terra che stavano attraversando.
Bellissimo. Da leggere pensando a quello che Ernesto sarebbe diventato.
Ritrovando in lui quella curiosità, quella scintilla di avventura che lo avrebbe portato a fare quello che ha fatto.
Leggetelo!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri