Narrativa straniera Racconti Mentre le donne dormono
 

Mentre le donne dormono Mentre le donne dormono

Mentre le donne dormono

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Figure evanescenti, ambigue - fantasmi, spie, guardie del corpo, sosia, criminali - infestano i racconti di Javier Marías, ognuno con il suo segreto, ognuno con la sua ossessione o maledizione (ammesso che, nella vita come nel suo proseguimento spettrale, sia possibile distinguere le due categorie). Ma alla fine il posto da cui tutti loro rifiutano di andare via, impossibili da cancellare, è la nostra memoria di lettori.



Recensione della Redazione QLibri

 
Mentre le donne dormono 2014-02-06 14:01:57 silvia71
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
silvia71 Opinione inserita da silvia71    06 Febbraio, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Racconti

Einaudi pubblica in questi giorni una raccolta di racconti dello spagnolo Javier Marias, appartenenti
a momenti diversi della sua attività letteraria.

Talvolta il racconto può divenire un genere letterario pericoloso, in cui non tutti gli autori riescono ad esprimersi al meglio, pur possedendo ottime doti narrative.
Leggendo questa manciata di racconti di Marias si avverte da subito la sensazione che il racconto sia congeniale alla sua penna, per le nette capacità espressive e per l'abilità di scavare nell'io più profondo del personaggio nello spazio di poche pagine.

I protagonisti delle storie sono davvero enigmatici, emergono dalle tenebre di esistenze complicate, sono corrosi da dubbi e incertezze, sono marchiati da maledizioni, lacerati nella coscienza, invischiati nelle sabbie mobili del passato, perduti nelle scelte del loro presente.
A Marias non interessa fermarsi ad una fredda e immobile classificazione tra buoni e cattivi; egli travalica questo spartiacque, la sua penna affonda nel pensiero dell'essere umano rappresentato, portando alla luce i semi primigeni della bontà, della crudeltà, della immoralità.
Nello spazio di ogni racconto, Marias racconta una storia densa di umanità, ma lo fa mettendo in moto una girandola di immagini e pensieri, vorticosa, incatenando il lettore al filo del ragionamento.
La penna di Marias è densa, fortemente introspettiva, originale nell'approccio col personaggio; egli non delinea marcatamente i contorni del suo uomo o donna, li lascia camminare avvolti da una leggera nebbiolina che stuzzica la curiosità del lettore, che talora destabilizza, eppure a mano a mano la sensazione iniziale di evanescenza esplode in un'introspezione così acuta e complessa da divenire spettatori muti delle anime descritte.

I racconti di Marias richiedono attenzione, voglia di ascoltare, capacità di attraversare il confine dell'apparenza e del certo, di andare oltre al giudizio netto, richiedono la sensibilità di saper cogliere le infinite sfumature della vita.
Un ottimo preludio per conoscere la scrittura di un autore contemporaneo, riflessivo e raffinato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
240
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La banda dei colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La mappa nera
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La quarta profezia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita paga il sabato
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
Obscuritas
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli avversari
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Le sorelle Lacroix
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo figlio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Questo post è stato rimosso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I killeri non vanno in pensione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Voci in fuga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

L'universo in un granello di sabbia
I colori dell'addio
Ricordare Parigi
Il soldato Schwendar
Una notte a Kalinteri
Sette case vuote
Sette
Prima persona singolare
Ballo di famiglia
Vie di fuga
La città di vapore
Il meglio di P.G. Wodehouse
La ragazza scomparsa
Paranoia
Tre donne
I tre sconosciuti e altri racconti