Dettagli Recensione

 
Uscirne vivi
 
Uscirne vivi 2014-05-12 14:42:51 C.U.B.
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
1.0
C.U.B. Opinione inserita da C.U.B.    12 Mag, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Io me la squaglio

Lucido nudo crudo senza sorridere mai.
Questo ho pensato fin dalle prime pagine, lucido nudo e crudo non necessariamente e' un pregio, ma nemmeno un difetto. Dipende dall'utente ?
La raccolta consta di quindici racconti ambientati in Canada, per lo piu' nel periodo della seconda guerra mondiale. Si tratta di spaccati di vita narrati con estrema chiarezza e realismo. 
La scrittura e' essenziale, la sensazione e' quella di osservare uno specchio e allungando la mano, toccarlo. La sua superficie riflette ogni istante di vita nitidamente: la malattia, l'abbandono, il tradimento, la perdita, la gelosia. Tutto avviene con precisione, con inopinabile coerenza. Poi se pero' si allunga quella mano la superficie dello specchio e' sempre liscia e gelida, immutata a prescindere dall'immagine.
Ebbene nonostante la penna sia di livello, nonostante il contenuto non manchi, il libro non mi ha emozionata nemmeno per un istante trasmettendomi un esasperante senso di tristezza, di malinconia, annaspando irrimediabilmente per trecento pagine terrorizzata di restare bloccata, ingoiata da quelle pagine.
Specchio freddo, per me sei apatia.
"Cara vita" sarebbe il titolo originale dell'opera , per una volta convengo con chi ha scelto il racconto "Uscirne vivi" per la traduzione italiana. La gola riarsa, le membra afflosciate, se la vita fosse questo libro si tratterebbe veramente di sopravviverle. Grazie al cielo ogni tanto ci si puo' permettere di vivere, di aggrapparsi ad un momento felice per sopportare il resto, quel momento che in questo volume sembra non arrivare mai.
La curiosita' di leggere un'opera della novella premio Nobel era forte, non so se questa raccolta caratterizzi tutta la sua produzione, ma se così fosse direi che l'incompatibilita' tra me e l'autrice e' insormontabile.
Bello a chi piace.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
260
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

8 risultati - visualizzati 1 - 8
Ordina 
Della Munro ho letto "Nemico, amico, amante" e mi sembra diverso dal libro che hai recensito, quindi ti consiglio di darle un'altra chance. Da questo ci starò alla larga :-)
Questa autrice rappresenta una delle mie (rare) letture abbandonate... per rimanere in tema: sono uscito! Non ricordo neppure il titolo dell'opera abbandonata... :-)
Molto bella la similitudine con lo specchio,...ottima recensione C.U.B.
sai Cub, subito dopo l'assegnazione del Nobel dello scorso anno, lessi "Troppa felicità" della Munro.
Purtroppo l'opera non mi è piaciuta affatto, ho anche omesso di recensirla, mi sono chiesta per settimane se il problema fosse mio....
molti punti da te segnalati li ho ritrovati anche io nell'altra raccolta
Ciao Cub, della Munro ancora non ho letto nulla, vedrò se però in qualche altro suo libro si nota questa sua soffocante cappa grigia. Da questo me ne terrò lontano, almeno per ora. Grazie della segnalazione! :-)
In risposta ad un precedente commento
C.U.B.
13 Mag, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie a voi per l'attenzione, questo libro non e' stato brutto, e' stato MORTIFICANTE.
@Cristina, ricordo la tua bella recensione, proprio quella mi aveva spinto a segnarmi l'autrice. Per ora no alle seconde chance, questo mi basta per un bel po'.
@Silvia e Bruno, meno male che non sono la sola :-) mal comune mezzo gaudio.
Ciao C.U. B.
Appena si è diffusa la notizia del Nobel alla scrittrice, ho preso in biblioteca un suo libro di racconti.
Anch'io ho avuto ben presto la sensazione di non essere interessato a proseguirne la lettura (pur avvertendo la presenza di talento). Ho continuato a leggerlo 'in verticale' .
Il messaggio è arrivato forte e chiaro....brava Cub! :)
8 risultati - visualizzati 1 - 8

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri