Dettagli Recensione

 
Il cammino immortale
 
Il cammino immortale 2015-03-05 20:55:42 Pelizzari
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    05 Marzo, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un lungo nastro di fatica

Prima o poi lo farò. Non so bene quando, non so bene da dove partirò…perché è il “da dove si parte” che è importante…, non so bene quanto tempo ci metterò, ma prima o poi il cammino di Santiago lo percorrerò. Perché da sempre mi affascina e perché è da tanto che sento di averne bisogno. Questo libro è il racconto, frizzante, dell’esperienza di un pellegrino che vive il cammino a modo suo. Il cammino è un’alchimia del tempo sull’anima, è un lungo nastro di fatica, che aiuta a perdere tutto per ritrovare l’essenziale. Rappresenta il desiderio di percorrere il mondo per fuggirlo ed in quest’immagine mi sono molto riconosciuta. Il cammino è un’esperienza che rappresenta l’oblio dell’anima e la sottomissione al corpo, con momenti di emozione religiosa inaspettati. Mi ha colpito il tono ironico e spensierato di questo racconto, che mi aspettavo più mistico e invece mi ha piacevolmente colpito per la sua naturalezza e semplicità. L’autore afferma che partendo per Santiago non cercava nulla, ma che l’ha trovato e alcune delle pagine più belle sono dedicate alla riscoperta della natura, nella sua intimità. Perché questa è un’esperienza che libera dai tormenti del pensiero, toglie ogni vanità dalla mente ed ogni sofferenza dal corpo e mette l’io in sintonia con la natura. Va letto e va vissuto. Almeno una volta nella vita.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Magnifico proclama! Credo sia un'esperienza unica... :-)
Ciao!
In risposta ad un precedente commento
C.U.B.
06 Marzo, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Copio Bruno con MAGNIFICO PROCLAMA! Questo commento e' un invito da chi ci e' gia' dentro, pur essendone per ora fuori.
Segno, grazie !
Penso che per molti sarebbe il "viaggio della vita". Da anni sto leggendo molto sull'argomento, immaginando il momento in cui anch'io potrò farlo. Mi dico che sarà quando andrò in pensione (visto la durata del viaggio stesso), ma ora sto iniziando a preoccuparmi un po', perché a settant'anni penso sia un viaggio un po' pesante. Non smetto, comunque, di immaginarmi là, per ritrovare la vera me. Sicuramente lo leggerò, grazie per il consiglio, Mia
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri