Anni verdi Anni verdi

Anni verdi

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

La storia di Robert Shannon, che rimasto orfano e privo di mezzi, lascia Dublino per andare a vivere in Scozia, presso i nonni. Qui, in un ambiente ostile e difficile, Robert troverà conforto nel bisnonno, un uomo vecchio e bizzarro, squattrinato e ardente, che lo guiderà nel passaggio dall'adolescenza alla maturità.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Anni verdi 2011-12-17 08:13:45 Pelizzari
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    17 Dicembre, 2011
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Toni morbidi e delicati

Un classico semplicemente formidabile. Il libro è narrato in flashback, tutto filtrato dalla patina del ricordo ed è un libro da cui emerge la trasparenza e la dolce saggezza dei bambini. Robert Shannon, rimasto orfano e privo di ogni mezzo per vivere, va da Dublino a Levenford, una cittadina puritana della Scozia, presso i nonni materni, Ma qui tutto di lui sembra prestarsi al ridicolo: il suo nome, i suoi vestiti, la sua religione sono motivo di contrasto e di scherno. In questo mondo straniero e nemico, Robert riesce a trovare conforto e aiuto nel personaggio più bizzarro della famiglia: il bisnonno, Alessandro Gow, un vecchio squattrinato con una grande ansia di vita e di avventura, che è il vero protagonista del libro. Il romanzo è ben orchestrato e affronta temi di attualità: l'importanza dello studio, il tema delle disuguaglianze, il rapporto con la religione. E' un romanzo dai toni morbidi e delicati. Da leggere, sia da adolescenti che da adulti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri