Narrativa straniera Classici Le torri di Barchester
 

Le torri di Barchester Le torri di Barchester

Le torri di Barchester

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Il secondo, dopo "L'amministratore", dei sei romanzi del ciclo di Barset che dettero a Trollope fama e successo. Qui è una storia di potere, la successione alla carica di Vescovo, che è anche il passaggio dal governo conservatore a uno liberale, e la lotta tra due ambienti per il dominio effettivo sulla ricca diocesi. E fornisce il caso letterario per penetrare nelle case e nei caratteri: per sapere tutto quello che succede veramente nella città di Barchester. Le figure sono compiute e vivide nella loro psicologia e, come è proprio dell'atmosfera vittoriana, il grottesco e il mostruoso, cacciati vanamente dalla superficie della narrazione, ricompaiono fatalmente a sconvolgerne le profondità.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
 
Le torri di Barchester 2022-05-15 13:36:11 Emilio Berra TO
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Emilio Berra  TO Opinione inserita da Emilio Berra TO    15 Mag, 2022
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Vita movimentata di provincia.

In libro piacevolissimo, il secondo romanzo del ciclo del Barset.
Per chi è alla ricerca di una lettura rilassante e di qualità, Trollope è proprio una grande risorsa.
Qui siamo nella provincia meridionale dell'Inghilterra a metà '800. Un luogo non contaminato dalla Rivoluzione industriale che incombe in altre zone.
Gli ambienti sono quelli del clero anglicano del periodo, spesso in ambivalenza tra aspetto religioso e favoritismi politici, rendite economiche, ambizioni carrieristiche, talvolta a caccia di una moglie con ricca dote.

Alcuni personaggi erano già presenti nel romanzo precedente, altri giungono nuovi e forse inaspettati.
L'evoluzione delle vicende poggia comunque su una struttura narrativa ben solida e i mutamenti si succedono in modo realisticamente ponderato, senza quei colpi di scena 'gratuiti' e forzati, per me lettore assai fastidiosi, che troviamo nei romanzetti commerciali.

L'arrivo del nuovo vescovo, con tanto di moglie quasi comicamente volitiva e imperante, ed un cappellano di troppa intraprendenza mettono in subbuglio la tranquilla comunità.
Non mancano certo i personaggi virtuosi, per cui la realtà rappresentata viene colta nella sua eterogenea complessità.

La scrittura è magnifica : lieve, garbatamente umoristica e di gradevolissima leggibilità.
Trollope, autore di numerose opere letterarie, si conferma sicuramente fra gli astri più brillanti della grande letteratura vittoriana.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...

Per chi cerca una lettura piacevole.
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

In affitto
In tribunale
Bandito
La fattoria delle magre consolazioni
Il possidente
Le torri di Barchester
Deephaven
Racconti di pioggia e di luna
La casa grigia
Il villaggio di Stepancikovo e i suoi abitanti
L'uccello nero
Il mago
Cristallo di rocca
Il racconto della vecchia balia
Casa Danesbury
Lontano nel tempo