Narrativa straniera Classici I sotterranei del Vaticano
 

I sotterranei del Vaticano I sotterranei del Vaticano

I sotterranei del Vaticano

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Alcuni cattolici francesi di provincia si lasciano ingenuamente convincere da una banda di truffatori ad accorrere a Roma per liberare il papa, che languirebbe nei sotterranei del Vaticano mentre un usurpatore avrebbe preso il suo posto. Farsa elegantemente camuffata da romanzo d'avventura, il libro irride i vizi e le debolezze di una certa borghesia cattolica: ma forse, come suggerisce Gigliozzi, è anche uno sfogo contro l'educazione rigida e perbenista che Gide aveva ricevuto. Pubblicato la prima volta anonimo, "I sotterranei del Vaticano" suscitò subito vivaci polemiche che costarono all'autore la rottura di più di un'amicizia.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
I sotterranei del Vaticano 2015-03-22 06:19:07 siti
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
siti Opinione inserita da siti    22 Marzo, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una voce fuori dal coro

Scritto organizzato in cinque parti, commedia degli inganni con risvolti drammatici che lascia irrisolta qualsiasi verità e che richiama le tragicommedie di stampo shaekespeariano. La composizione infatti è sottotitolata “Sotie” dallo stesso Gide a richiamare una composizione satirico- drammatica in voga nel '700 e tesa alla denuncia delle ipocrisie sociali.
I pochi fatti narrati nascono con la naturale e innata vocazione alla messa in scena e con l'intento di rappresentare i vizi della borghesia francese su uno sfondo perfetto offerto dall'ambientazione italiana. Ironia, parodia, limiti e vizi conditi da riflessioni esistenziali di un autore che fu profondamente lacerato in vita dalla sua più intima essenza e dalla sua educazione. Opera condita di infiniti rimandi culturali che andrebbe letta e riletta per giungere a comprenderla un po’ di più, opera da conoscere per la sfida che contiene.
La vicenda intreccia le esistenze di Anthime, Amédée, Jules ,Protos, Lafcadio tra religiosità, ateismo, massoneria , essenza e apparenza, bene e male realtà e verità.
In scena un imbroglio clamoroso : una serie di raggiri ai danni dei cattolici benpensanti ai quali si fa credere che Papa Leone XIII sia stato rapito e rinchiuso in Castel Sant’Angelo mentre un finto pontefice reggerebbe la grande Chiesa. In un crescendo di piccoli eventi la storia sfocerà in un delitto come atto gratuito che fa ricordare i tormenti di Raskolnikov seppur senza il minimo ravvedimento.
La difficoltà di inquadrare una natura umana, la verità e la realtà fu il messaggio colto e utilizzato anche da Sciascia in “Todo modo” e in minor misura da Mauresing ne “La variante di Luneburg”.
L’opera seppur complessa mi è risultata gradevole per una serie di motivi: in primo luogo per l’impianto narrativo anomalo molto vicino a quello dei testi teatrali seppur diverso per forma, ha inoltre richiamato in me il carattere irriverente della poesia comica del Duecento italiano e in particolare il nostro Cecco Angiolieri e mi ha fatto nuovamente riflettere sull’opera di Sciascia tormentandomi su nuovi dubbi circa il suo finale che liquidai che tanta facilità.
Ne consiglio sicuramente la lettura

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Sciascia
Trovi utile questa opinione? 
210
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La mia giornata nell'altra terra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La fortuna
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sono mancato all'affetto dei miei cari
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La treccia alla francese
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Città in fiamme
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ritratto di donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tessitore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il segreto dell'alchimista
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La stanza delle mele
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il ritorno di Sira
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stalingrado
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fame blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

La fattoria delle magre consolazioni
Le torri di Barchester
Deephaven
Racconti di pioggia e di luna
La casa grigia
Il villaggio di Stepancikovo e i suoi abitanti
L'uccello nero
Il mago
Cristallo di rocca
Il racconto della vecchia balia
Casa Danesbury
Lontano nel tempo
L'americano
Ritorno nel South Riding
Mary Barton
Ruth