Narrativa straniera Classici Il riflusso della marea
 

Il riflusso della marea Il riflusso della marea

Il riflusso della marea

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Narra la storia di tre uomini - un ex impiegato vigliacco, un'ex scrivano farabutto e un ex capitano di marina colpevole di aver provocato un naufragio mortale in preda all'ubriachezza - falliti nella vita e rifugiatisi nelle isole del Pacifico, che si trovano implicati in un balordo tentativo criminale destinato a travolgerli definitivamente. È il romanzo del drammatico contrasto fra le bellezze di un mondo ancora intatto e la corruzione morale che segue come una maledizione l’uomo civilizzato. Stevenson racconta ancora una volta, con uno stile nuovissimo, la lotta fra il bene e il male, fra purezza e corruzione, in un apologo che apre la strada ai grandi eroi contradditori di Joseph Conrad, da Almayer a Lord Jim.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il riflusso della marea 2013-04-09 05:57:09 Renzo Montagnoli
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Renzo Montagnoli Opinione inserita da Renzo Montagnoli    09 Aprile, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La corruzione morale

Il 1894 è l’anno in cui Robert Louis Stevenson muore, dopo lunga malattia, in un’isola del Pacifico e “Il riflusso della marea” è l’ultimo suo romanzo terminato poco prima del prematuro decesso.
E’ indubbio che l’autore debba la sua fama a opere come “L’isola del tesoro” e a “Lo strano caso del Dottor Jekill e di Mr. Hyde”, romanzi che costituiscono, soprattutto il secondo, una pietra miliare nella letteratura del XIX secolo; con questo, però, non intendo dire che “Il riflusso della marea” sia un risultato minore, perché, per certi aspetti, rappresenta l’apice del percorso letterario di Stevenson, preconizzando il grande romanzo del novecento.
Infatti, l’aspetto avventuroso, pur presente, non è il tema centrale della narrazione che volge invece a rappresentarci con realismo la corruzione morale, tanto più accentuata, quanto più l’uomo tende a civilizzarsi.
I protagonisti sono tre uomini irrimediabilmente segnati dal loro destino, da un degrado da cui non riescono a uscire e di cui anzi finiscono con il compiacersi in una sorta di autocommiserazione che li porterà a una caduta definitiva, senza possibilità di risorgere.
La visione dell’umanità di Stevenson è inoltre rivoluzionaria per l’epoca e già era stata introdotta con la vicenda del Dottor Jekill e Mr. Hyde: non esistono esseri solo buono o solo cattivi, ma ci sono due componenti opposte e continuamente in lotta che garantiscono la sopravvivenza, quasi fosse una specie di gioco di equilibrio. Quando il male soverchia il bene, la discesa all’inferno è inevitabile, in una sorta di autodistruzione tale da rappresentare una compiaciuta punizione.
Come mia abitudine non accennerò altro della trama, comunque interessante, al di là degli autentici contenuti dell’opera.
Ritengo invece doverosa una parola almeno allo stile dello scrittore che, abbandonata l’opulenza dell’inizio del secolo, riesce, quasi scarnamente, a rappresentare paesaggi dando loro una visibilità da immagine fotografica; con la stessa tecnica l’atmosfera di putrefazione morale viene progressivamente a prendere corpo, in una trasmissione del senso che il lettore coglie senza accorgersi, perché è viva, pregnante, accompagna i personaggi che con il loro fare le danno vita.
Il riflusso della marea, quindi, ha titolo per rientrare fra i grandi classici della letteratura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri